social

http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html     http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      https://4.bp.blogspot.com/-kpV7lPzLDPg/Wa6R8QW920I/AAAAAAAAOhs/-wTTOHjB1PU_Kj8p9t58BoFsNwavUmGSQCKgBGAs/s200/info.png

Post recenti

tag foto 1 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

13 giugno 2019

CONSIGLI D'AUTORE PER AUTORI #4 - Sviluppare una trama post 3: consigli per genere Storico, Thriller, Gotico




Ulteriore post sul come sviluppare una trama, oggi consigli sul genere Storico, Thriller e Gotico.
Con noi: Angela Pesce, Donatella Perullo e Alessio Filisdeo.

Storico - Angela Pesce

Libri Lettura Letteratura - Foto gratis su Pixabay
... il romanzo storico non ha la pretesa di essere un manuale,
né tanto meno si prefigge scopi didattici.
Le persone mi chiedono con una certa frequenza perché, fra i tanti generi di narrativa, io preferisca scrivere romanzi storici, raccontare eventi accaduti in passato, invece di proporre storie contemporanee, e come sia possibile ricostruire, rendendolo verosimile e credibile, un mondo tanto diverso dall’odierna realtà.

Queste persone sembrano dire: il passato è lontano dietro di noi, sepolto sotto la polvere dei secoli, che senso ha resuscitarlo? Non pensano che ciò che oggi noi siamo è il risultato di secoli, millenni di storia e che dal passato si possono trarre molti insegnamenti.

Naturalmente il romanzo storico non ha la pretesa di essere un manuale, né tanto meno si prefigge scopi didattici. Per questo ci sono i libri di Storia, Saggi e Biografie. Molto più semplicemente il romanzo storico si propone come un mezzo per evadere, viaggiare nel tempo e farci conoscere avvenimenti, personaggi, luoghi anche lontani, usanze e modi di vivere. Per quanto realistico, il romanzo storico è sempre edulcorato e arricchito con dettagli che scaturiscono dall’immaginazione dell’autore. È fondamentale che il romanzo storico sia epico, di ampio respiro, che trasporti il lettore in quel periodo, che lo coinvolga, lo emozioni.

Quindi occorre creare una trama appassionante, quale che sia l’epoca in cui si svolge il racconto. Un pensiero o un’emozione diventano “trama” quando sono azione e causano effetti. Creare una trama è un modo per osservare le cose, per decidere ciò che veramente conta e renderlo poi importante attraverso il modo in cui si costruiscono e s’intrecciano i fatti salienti della storia. Per destare l’interesse per la nostra storia ci deve essere una posta in gioco, creare una situazione ben determinata: due forze si scontrano e solo una trionferà sull’altra, nel bene o nel male.
La trama è azione ed è fatta di una scena iniziale, delle scene centrali e una scena finale risolutiva e catartica.

Spada Immagini - Scarica immagini gratis - Pixabay
I personaggi che si muovono nello scenario a sfondo storico
sono spesso di fantasia, ma si possono inserire personaggi realmente
vissuti coi quali essi interagiscono. Anche gli oggetti assumono
importanza quando sono associati ai personaggi...
I personaggi che si muovono nello scenario a sfondo storico sono spesso di fantasia, ma si possono inserire personaggi realmente vissuti coi quali essi interagiscono. Anche gli oggetti assumono importanza quando sono associati ai personaggi: una spada, un anello, uno scrigno, una pergamena misteriosa. Uno qualunque, o più di uno, di questi oggetti può rivelare aspetti della personalità del protagonista, o se si tratta di una donna, dell’eroina. Ingrediente non secondario è l’intreccio sentimentale. Anche se non si tratta di un Romance e la vicenda narra eroiche imprese di uomini coraggiosi e donne intrepide, la storia d’amore che s’innesta in una serie di avventure è indispensabile e non c’è bisogno di un lieto fine. Anche le lacrime, una volta accettata la tristezza e superato il momento peggiore, possono avere un aspetto positivo.

Castle Immagini - Scarica immagini gratis - Pixabay
... ricostruire un’ambientazione il più possibile accurata e
fedele del periodo storico che si è scelto, occorre la ricerca.
Infine, per ricostruire un’ambientazione il più possibile accurata e fedele del periodo storico che si è scelto, occorre la ricerca. Ci si deve documentare da tutte le fonti di cui si dispone con metodo e pazienza fino a crearsi un bagaglio di conoscenze grazie alle quali si può iniziare a scrivere la nostra storia, fermo restando che è consentito prendersi qualche libertà. Una particolare attenzione richiede il linguaggio. Più si va indietro nel tempo e più i dialoghi devono essere adeguati. Questa è la parte più difficile, a mio parere, perché certi modi di dire vengono talmente spontanei che li si può inserire senza esserne consapevoli. Tuttavia non bisogna esagerare, altrimenti si corre il rischio di essere ridondanti o stucchevoli.

Ogni autore affronta a modo suo la stesura della storia che vuole raccontare ed è più o meno organizzato a seconda del proprio carattere.

Personalmente, elaborata un’idea e abbozzata una trama, scrivo a braccio, mi lascio guidare dagli sviluppi che avvengono strada facendo e di solito seguo soltanto a grandi linee la traccia, spesso senza sapere dove andrò a parare. Questo, per me, è l’aspetto più divertente.


Thriller - Donatella Perullo

Punto Interrogativo Labirinto - Immagini gratis su Pixabay
una trama efficace per un romanzo giallo è
un po’ come costruire il percorso di un labirinto intorno
a quella verità che è il cuore della storia
Secondo la mia esperienza, sviluppare una trama efficace per un romanzo giallo è un po’ come costruire il percorso di un labirinto intorno a quella verità che è il cuore della storia. Occorre intraprendere al contrario il cammino che s’intende far attraversare al lettore, partendo da una vicenda che si deve avere chiara in mente e che bisogna conoscere in profondità. 
Una volta padroni della storia che si vuole raccontare, è necessario mettere al mondo i personaggi che la animeranno e che dovranno divenire vivi e tridimensionali ai nostri occhi così da poter restare indelebili anche nell’immaginario di chi li leggerà. I protagonisti saranno gli occhi e le orecchie del lettore che attraverso di loro riceverà piccole porzioni di quella verità nascosta e vedrà sollecitata la propria curiosità e la smania di sapere. 
Sarà necessario però anche approfondire la conoscenza delle tecniche investigative, delle procedure e delle normative del paese nel quale s’intende ambientare la storia perché questa appaia verosimile e concreta
Solo dopo aver costruito nel dettaglio la trama ed essersi procurati tutte le armi necessarie per svilupparla nel migliore dei modi, si potrà affrontare il lungo e meticoloso lavoro di stesura. 
Prendendo il via da questi presupposti, ideare una trama noir sarà come creare un rompicapo alla cui soluzione si dovrà giungere, regola fondamentale, senza mai aver mentito al lettore.

Gotico - Alessio Filisdeo

Il segreto principale per scrivere un buon romanzo gotico risiede nello studio dell’ambientazione.

Luna Piena Silhouette Castello - Foto gratis su Pixabay
Il genere gotico vive della sua atmosfera
Il genere gotico vive della sua atmosfera prim’ancora che dei suoi personaggi. La storia inscenata poggia saldamente su stereotipi e cliché, radicati da secoli nell’immaginario collettivo.

Non accade spesso, anzi, quasi mai, che la fortuna di un intero genere letterario derivi dai più classici luoghi comuni, ma in questo caso sono proprio i fan del gotico ad aspettarsi determinate tematiche e figure.
Sembrerà un paradosso, o un’eccessiva semplificazione, ma la trama nel romanzo gotico è accessoria agli elementi di cui sopra. Ciò non significa che deve essere improvvisata o, peggio ancora, superficiale, ma che una volta costruito il contesto dell’opera, definita l’ubicazione geografica e identificati i capisaldi folcloristici tanto cari al genere, il resto si delinea con sorprendente limpidezza.  

Allora, cosa ne pensate? 

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ