social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

Clicca sul banner per andare ai GIVEAWAY dell'anniversario!
https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

3 maggio 2013

RECENSIONE - Hunger Games - La Ragazza di Fuoco di Suzanne Collins

Titolo: Hunger games - La ragazza si fuoco
Autore: Suzanne Collins
Editore: Mondadori


Dopo aver letto il primo volume di questa saga, non ho potuto più smettere. Hunger Games ti prende e ti butta letteralmente nella terra di Panem, in quell’arena piena di insidie per cercare di sopravvivere. Questo era Hunger Games. "La Ragazza di Fuoco", il secondo capitolo della saga è ancora più entusiasmante. Anche questo volume è scritto con molta cura dei dettagli che però non rendono noioso il testo. La Collins ha il dono di sintetizzare la descrizione delle cose con poche ma significative parole che ti fanno amare questa saga. Katniss, sopravvivendo alla scorsa edizione degli Hunger Games e facendo sopravvivere con lei anche il suo amico Peeta facendo infuriare i vertici di Capital City, è costretta a ritornare nuovamente nell’arena per l’edizione della memoria che si svolge ogni 25 anni. In questa edizione le regole cambiano e questa volta la regola è che i vincitori delle scorse edizioni dei giochi devono ritornare nell’arena. Katniss deve lottare nuovamente con tutte le sue forze per poter sopravvivere, ma questa volta il suo obiettivo è quello di far tornare a casa il suo amico Peeta, perché questa volta, di vincitore, ce ne può essere solo uno. Con il suo gesto di tentato suicidio nell’arena dei giochi, Katniss mette in moto qualcosa più grande di lei. Prendendo ad esempio il suo gesto di rivolta anche molti distretti cominciano a ribellarsi contro Capital City. Nuovi personaggi entrano in scena in questo volume come Finnik Odair, il tributo vincitore del Distretto 4 e Johanna Mason, tributo vincitrice del distretto 7. Due personaggi forti di cui Katniss è costretta a fidarsi per sopravvivere. In questo capitolo Katniss è dilaniata dai sentimenti che contrastanti che prova per il suo migliore amico Gale e per il suo nuovo amico compagno di giochi Peeta. Un triangolo amoroso, se così si può chiamare, che ci spingerà a tifare per uno dei due ragazzi incitando Katniss a prendere una decisione (almeno a me è successo così). Ma c’è un dettaglio che non può essere trascurato: dopo gli Hunger Games in cui Katniss e Peeta fecero finta di stare insieme, ormai tutta la popolazione di Capitol City crede che la loro sia una storia d’amore epica e i due sono costretti a recitare la commedia degli innamorati. Cosa succederà tra di loro? Alla fine si innamoreranno sul serio? Oppure Katniss tornerà tra le braccia del suo migliore amico Gale? Anche questo volume, come ho detto, mi ha colpita molto. Una trama ben fatta ricca di colpi di scena e senza punti morti. Un libro facile da leggere, scorrevole che si finisce in un giorno perché una volta cominciato non riesci a staccarti da queste pagine. Un finale sconvolgente che ti lascia l’amaro in bocca e con una voglia ancora più forte che in Hunger Games, di prendere immediatamente il volume successivo per sapere come finirà questa apocalittica storia. Lo consiglio? Certamente si! Ma prima leggere Hunger Games! 
By Luce
TRAMA
 non puoi rifiutarti di partecipare agli Hunger Games. Una volta scelto, il tuo destino è scritto. Dovrai lottare fino all’ultimo, persino uccidere per farcela. Katniss ha vinto. Ma è davvero salva? Dopo la settantaquattresima edizione degli hunger Games, l’implacabile reality show che si svolge a Panem ogni anno, lei e Peeta sono, miracolosamente, ancora vivi. Katniss dovrebbe sentirsi sollevata, persino felice. Dopotutto, è riuscita a tornare dalla sua famiglia e dall’amico di sempre, Gale. Invece nulla va come Katniss vorrebbe. Gale è freddo e la tiene a distanza. Peeta le volta le spalle. E in giro si mormora di una rivolta contro Capitol City, che Katniss e Peeta potrebbero avere contribuito a fomentare. La ragazza di fuoco è sconvolta: ha acceso una sommossa. Ora ha paura di non riuscire a spegnerla. E forse non vuole neppure farlo. Mentre si avvicina il momento in cui lei e Peeta dovranno passare da un distretto all’altro per il crudele Tour della Vittoria, la posta in gioco si fa sempre più alta. Se non riusciranno a dimostrare di essere perdutamente innamorati l’uno dell’altra, Katniss e Peeta rischiano di pagare con la vita…

1 commento:

  1. Capito ora su questa recensione perchè ho appena finito di leggere Hunger Games #1 e sto un po' guardando come procederà col secondo episodio... In realtà a me non ha preso molto..! Cioè, credevo in qualcosa di più, forse l'ho sopravvalutato... In ogni caso, leggerò al + presto il secondo capitolo ;)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ