16 giugno 2015

RECENSIONE - Iridium (#2 St. Jillian Saga) di Chiara B. D’Oria & Marika Cavaletto

TITOLO: Iridium (#2 St. Jillian Saga)  
AUTORE
: Chiara B. D’Oria & Marika Cavaletto
EDITORE: Self-Publishing (07/3/2015)

Eccomi a parlare di Iridium, seguito di Lithium… 

Il romanzo inizia con un addio molto importante, un lutto affrontato da tutti i protagonisti e che immerge il lettore in una forte malinconia. Nonostante l’argomento sia poco piacevole è la parte che mi è piaciuta di più insieme al finale, entrambi toccanti ed emozionanti, intensi e intrisi di sentimento, e la tristezza è un forte sentimento che se ben sviluppato contribuisce a una gran resa emozionale… Quindi, promosso l’incipit e l’epilogo! 
La storia è bella, accattivante, ma calante nella parte centrale, un po’ dispersiva e forse non ho apprezzato l’inserimento di nuove figure o, semplicemente non ho apprezzato l’andamento più lento delle vicende. Ho avvertito la mancanza della coppia di amiche che ha dato inizio a questa avventura, uno dei punti che per me era portante. Ahimè, le due amiche per lungo tempo sembrano estranee.

I protagonisti: Chrissie, Mya, Will e Dorian, li ho trovati fantastici, chi più e chi meno, ma voglio andare nel dettaglio. 
Dorian mi è piaciuto moltissimo all’inizio, poi il suo personaggio e le sue vicende iniziano a perdere di attrattiva, ma resta comunque un punto di forza. 

Mya l’ho apprezzata all’inizio; con Dorian era una persona migliore poi si perde e si sente il suo cambiamento e il suo calo come personaggio; al contrario, Chrissie mi ha coinvolto tantissimo nel suo rapporto con William e nel suo ruolo di cacciatrice. 

William è stato fantastico dall’inizio alla fine, eccessivamente ironico ma disperatamente innamorato, un principe dal sangue viola che… no, niente spoiler. 

Ho trovato un miglioramento nella stesura, risulta meno caotica anche se frazionata in diversi POV e tempi. La scrittura semplice con l’apporto dei dialoghi risulta molto piacevole e leggera anche se proprio i dialoghi hanno una punteggiatura per me desueta che otticamente ho trovato poco piacevole. Mi spiego...

 “Lo so. – Rispose. – Ma non durerà in eterno. Prima o poi quella barriera si distruggerà e sentirai di nuovo tutto.” 

Per la battuta spezzata sono usati due segni di dialogo: virgolette alte e tratteggio. Inoltre, le conversazioni telefoniche sono determinate da < > e neanche questa scelta mi è piaciuta, ma questo è gusto puramente personale, adoro la punteggiatura ordinata e meno stravagante possibile. 

Altro punto a favore di Iridium è l’eliminazione di alcuni termini coloriti che invece hanno caratterizzato il primo romanzo, troppi e stonati; mentre qui il "colore" c’è ma ben dosato.
 

Quasi  ❤❤❤❤


TRAMA

<Essere un cacciatore comporta l’abbandonare la tua vita perché quella degli altri, quella di coloro che devi salvare, è più importante. Essere cacciatore comporta scordarsi di se stessi e perdersi tra il sangue e le battaglie, aspettando con paura e speranza il giorno seguente. [...]
È un mondo difficile quello che ci circonda e noi forse lo sappiamo fin troppo bene. Vieni travolto, scaraventato, schiacciato dalle responsabilità che questo incarico comporta e ben presto arriverà il momento in cui ti chiederai il perché. Perché proprio a me? E non avrai una risposta. Una risposta non c’è.>

C’è un momento nella vita di ognuno di noi in cui ci si trova davanti a una scelta.
Cosa fare. Dove andare. Chi abbandonare.
C’è un momento nella vita di ognuno di noi in cui non si può più scegliere. Ed è in quel preciso momento che il Destino comincia a giocare.
In questo nuovo capitolo della St. Jillian Saga, i nostri protagonisti si troveranno ad affrontare ciò che hanno sempre temuto: la consapevolezza che la Morte ci cambia nel profondo e che l’Amore non è un’àncora di salvezza, ma il peso che ti affonda.
Mentre la guerra fra vampiri, lican e Cacciatori diventa sempre più violenta, una Profezia avrà il potere di cambiarne le sorti. Ma il Destino, questa volta, chi pretenderà in cambio?

2 commenti:

  1. Grazie mille, Ornella! Sono davvero contenta che ti sia piaciuto! ^^ I personaggi, come hai detto tu, sono cambiati molto dal primo al secondo libro, ma non disperare perché credo cambieranno ancora entro la fine della serie! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, confido molto nelle protagoniste ;)

      Elimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ