social

http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html     http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      https://4.bp.blogspot.com/-kpV7lPzLDPg/Wa6R8QW920I/AAAAAAAAOhs/-wTTOHjB1PU_Kj8p9t58BoFsNwavUmGSQCKgBGAs/s200/info.png

Post recenti

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 8

23 luglio 2020

RECENSIONE - La seconda moglie di Juls Way | Words Edizioni

La seconda moglie di Juls Way è un romance storico che dalle prime pagine può sembrare un classico del genere ma poi si tinge di mistero e di intrighi.

La protagonista, Lavinia, è una ragazza fuori dal suo tempo che desidera l'emancipazione che abbiamo oggi, vuole scegliere della sua vita, conoscere ciò che accade nel mondo e non solo nel focolare domestico dove la società la vuole relegata. D’altro canto, non può sottrarsi alle consuetudini dell’epoca e si ritrova maritata a un uomo, Edward, invece, molto tradizionalista.
Il loro rapporto è da subito conflittuale, ma ha un non so che di sensuale che si percepisce dal principio... la loro evoluzione non delude, ma anche se Lavinia è una donna moderna non può evitare di cadere nel... chiamiamolo cliché.

Il ritmo della storia è ben scandito dagli eventi, quindi ogni passaggio ha un suo motivo d’esser, senza divagazioni superflue, scelta molto apprezzabile. La trama ha un buon intreccio oltre alla tematica romance, quindi non si resta ancorati al rapporto di coppia ma si entra anche in altre situazioni che man mano emergono e sono affrontate dai personaggi.

I protagonisti sono Lavinia ed Edward ma hanno un interessante contorno di personaggi secondari che spaziano tra amici, parenti e dipendenti.

Lo stile è chiaro, la lettura scorre fluida, la comprensione quindi è immediata. La narrazione è in terza persona.

Il contesto è ben caratterizzato ma non pesante, ci sono riferimenti storici che fanno percepire l’ambientazione ma non diventano mai invadenti. Questo rende La seconda moglie di Juls Way adatto anche a chi non ama gli storici o magari vuole iniziare a leggerli.

Consigliato.

Londra, 1899. 
All’alba del nuovo secolo, lady Lavinia Roseland, figlia del Conte di Carvanon, è costretta a un matrimonio combinato con lord Edward Montegue. Un’unione nata male in partenza: lei ha una reputazione macchiata, un carattere terribile e una lingua ben affilata; lui, vedovo e con una carriera politica da portare avanti, la vorrebbe tenera e devota. Tuttavia, Edward non è immune al fascino di Lavinia che, con le sue mise maschili, si fa ambasciatrice di idee nuove e rivoluzionarie. Ad avvicinarli sarà la strana e improvvisa sparizione del padre di lei. Marito e moglie si ritroveranno così nella romantica Cornovaglia, ospiti di una tenuta ricca di misteri, per scoprire vecchi e nuovi intrighi della famiglia Carvanon.



Testo fornito dall'editore

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ