social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

Clicca sul banner per andare ai GIVEAWAY dell'anniversario!
https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

19 settembre 2017

BLOGTOUR - Se è con te, sempre: amicizie a 16 anni tra romanzo e realtà

Un romanzo che riporta ai sedici anni dove si è pieni di sogni e speranze, dove l'amicizia è tutto e le cotte sono facili. Benvenuti nel blogtour di Se è con te, sempre di Eleonora Gaggero!


TITOLO: Se è con te, sempre
AUTORE: Eleonora Gaggero
EDITORE: Fabbri Editori
GENERE: Young Adult
PREZZO: ebook 8,99 € | cart. 16 €
PAGINE: 198
TRAMA
Una scuola per giovani talenti.
Una ragazza con il sogno di fare l’attrice
e due ragazzi che le fanno battere il cuore…
Effy ha un sogno: diventare attrice. Quest’estate il suo desiderio potrebbe avverarsi: parteciperà a un campus esclusivo, che forma i giovani talenti e mette in palio un viaggio a Los Angeles. La rivalità è accesa: Effy deve fare subito i conti con Sofia, una ragazza perfetta che non perde occasione di metterla in difficoltà durante le prove.
Per fortuna esistono anche gli amici, come Stella e Giulia, che sono sempre al suo fianco. E il dolcissimo Alessandro, cantante dalla voce travolgente, per cui Effy prende subito una cotta. Ma James, il bello e dannato della situazione, sembra non perdere occasione per stuzzicarla… Effy nasconde un segreto, che nessuno dei suoi compagni conosce: i suoi veri genitori sono morti in un incendio. Lei è stata adottata, e non ricorda nulla del suo passato. Ma sarà proprio il suo passato a ritrovarla, proprio al campus, e a rimettere insieme i pezzi del suo cuore spezzato, dandole la forza di realizzare il suo sogno.

A 16 anni cos’è l’amicizia? Un'ancora di salvezza.
Quando si è adolescenti spesso la famiglia è considerata nemica, formata da persone che non comprendono e gli amici sono quelli che fanno da spalla, sempre e comunque. Ognuno di noi ha avuto la sua personale esperienza con questo legame e io vi racconterò la mia e la paragonerò a quella descritta nel libro.
Nel romanzo Effy è una ragazza speranzosa e socievole, infatti nel giro di cinque minuti considera già tutti amici, bacia e abbraccia tutti come se li conoscesse da una vita. I dialoghi sono già spigliati e confidenziali, l’amicizia profonda è quasi istantanea e questo è sconvolgente trattandosi di un ambiente nuovo ed estraneo con una moltitudine di facce ignote intorno. I legami si intrecciano e si sfaldano con estrema semplicità e un piccolo problema a minare il rapporto sembra un dramma enorme a quell’eta e infatti questo elemento non manca nel libro. Questa leggerezza fa un po’ invidia, fa sognare, perché nella realtà, la mia realtà, non è stato tutto così semplice, l’unica cosa vera è che di un pelo, spesso, se ne faceva una trave… i così detti drammi adolescenziali.
Mi soffermo sulla sua foto del profilo: ci siamo io e lei, sedute in pigiama sul letto di camera sua. Io la abbraccio da dietro e mi faccio spazio in mezzo alla sua enorme chioma di ricci castani.
Abbiamo due sorrisi giganti; sembriamo davvero tenere, ma in realtà siamo due pesti. Non avevo ancora visto questa foto: deve averla cambiata da poco, anche se è stata scattata un po’ di tempo fa, quando avevo ancora i capelli normali. Lei è davvero una bella ragazza; ha gli occhi azzurri, contornati da una striscia di nero. È un po’ più bassa di me, ma ha un fisico perfetto. Ci conosciamo dalla
prima elementare. È la mia migliore amica...
Le amicizie a 16 anni se si ha fortuna si portano fino alla vecchiaia, altrimenti diventano un tenero ricordo.

Io ero diversa da Effy. In un ambiente nuovo e con persone nuove, non ero così spigliata ma silenziosa e osservatrice. Diffidente. Ho iniziato presentandomi e stringendo la mano e il giorno seguente non andavo di certo ad elargire baci e abbracci. Ovviamente, col tempo e la conoscenza è stato diverso e come Effy ho trovato il mio gruppo, quelli che sono diventati i miei affetti... ma non è stato immediato. Anzi, all'inizio è stato anche difficile capire con chi legare, trovare affinità.
Come nel romanzo è vero che gli amici sono importanti, che sono quelli che ti fanno affrontare lo studio, le rivalità, la vita di tutti i giorni che per un adolescente non è semplice anche se gli adulti la considerano tale.

Voi come avete vissuto l’amicizia a 16 anni? Vi "concedevate" subito elargendo confidenze e gesti affettuosi o eravate più cauti prima di aprirvi? 

E dopo questa piccola riflessione e comparazione, vi lascio al calendario del blogtour.



 GIVEAWAY

COME VINCERE LA COPIA CARTACEA:
  • Metti mi piace alla pagina Facebook Fabbri Editori
  • Diventa lettore fisso dei blog che partecipano al blogtour
  • Commenta questo post https://goo.gl/6ibozM nell'evento Facebook raccontando il tuo sogno adolescenziale
  • Condividi pubblicamente l'evento su Facebook e tagga due amici
a Rafflecopter giveaway

11 commenti:

  1. La cosa più bella che ci sia è l'amicizia, l'amicizia a 16 anni la ricordo bene vivi quelle sensazioni senza aspettarti nulla, diciamo pure con naturalezza. Per me aprirmi non è stato mai facile ci metto sempre un pò, ero troppo timida,riuscivo sempre per fortuna a trovare amiche che non ostante fossi più riservata all'inizio non ci hanno mai fatto caso. La mia migliore amica di quei tempi la ricordo con molto affetto ancora adesso, anche se le nostre strade si sono separate e non ci sentiamo più, il bene che gli voglio è immenso , quei piccoli istanti della nostra amicizia faranno parte dei ricordi che non cancellerei mai e poi mai.

    VI seguo come Maria Calafiore
    Eamil. stelline9495@hotmail.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho bei ricordi di quelle amicizie, poche ma buone.

      Elimina
  2. Io sono sempre stata cauta e poco espansiva, soprattutto a quell'età, anche se ora, pensandoci, avrei preferito essere più espansiva, ma che posso farci, la mia tendenza naturale era più proiettata verso l'introversione. Sono d'accordo sul fatto che spesso, le amicizie di quell'età, in seguito diventano soltanto un tenero ricordo; è la vita che conduce verso altri lidi.

    Compilato il form con le informazioni richieste, se il like alla pagina Facebook della Fabbri non dovesse vedersi faccio uno screenshot.
    Indirizzo e-mail: hotstorm403@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ero timida e diffidente, legare per me era difficile.

      Elimina
  3. Bellissima tappa! Hai ragione, le amicizie adolescenziali, se sono vere, possono essere mantenute anche per tutta la vita ;)
    Il libro mi ispira un casino ;)
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie,
      il libro è molto leggero e adolescenziale,
      ti deve piacere il genere ^_^

      Elimina
  4. Bellissima Tappa ❤️
    Io sono sempre stata una ragazza molto timida, ricordo che a scuola parlavo raramente a meno che qualcuno non mi spronasse a farlo.
    Ero una ragazza molto riservata, lo sono tutt'ora, pensa che io e la mia migliore amica ci conosciamo praticamente dalla prima media, andavamo alla stessa scuola, e ci incrociavamo spesso tra i corridoi, ma nessuna delle due ha mai avuto il coraggio di parlare, oltre a presentarci in gruppo.
    Lei era timida quanto me :)
    Ci siamo ritrovate 3 anni dopo, perchè abbiamo il destino ha voluto che in qualche modo le nostre strade si incrociassero ancora una volta, era il lontano Settembre quando ci siamo iscritte ed abbiamo iniziato a frequentare un corso per acconciatrice per donna, conclusione? ci siamo subito parlate, abbiamo preso posto vicino, e tra noi è nata un amicizia fortissima che ancora oggi a distanza di 10 anni dura :)
    Abbiamo sprecato 3 anni, ma infondo entrambe sapevamo che un giorno ci saremmo voluto bene per sempre. ❤️
    Sono sempre più curiosa di leggere questo libro ;)

    Partecipo molto volentieri al BlogTour ❤️
    Di seguito vi elenco tutte le regole che ho rispettato nel form.
    Seguo tutti i blog partecipanti al BlogTour con il nome: Elysa Pellino
    La mia email: mora_1993_@hotmail.it
    Ho il mi piace alla pagina Facebook della casa editrice " Fabbri Editori " con il nome: Elysa Pellino
    Ho commentato il post nell'evento Facebook raccontando il mio sogno adolescenziale ❤️
    Ho condiviso l'evento Facebook in modalità ( Pubblica ) taggando le pagine di tutti i blog partecipanti + 2 amiche :)
    Link Condivisione: https://www.facebook.com/elysa.pellino/posts/10211042541313226?pnref=story
    - Ho completato il form in tutti i suoi campi. . .
    ( Ho commentato le tappe precedenti, in attesa delle altre )
    Grazie per la partecipazione!!
    Buona Fortuna a Tutti ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Che bello quando c'è subito sintonia :)

      Elimina
  5. Bellissima tappa! Io, a causa del mio carattere chiuso ed introverso, ho sempre fatto fatica a fare amicizie e a fidarmi della gente, sono sempre stata cauta... sicuramente a 16 anni era più facile farne, perchè ero più spensierata, c'era l'ambiente scolastico, il gruppo del sabato sera, si avevano meno pretese nelle conoscenze... ^^

    RispondiElimina
  6. A quanto pare siamo tutti introversi! Anch'io con il mio carattere ho sempre fatto fatica a stringere amicizia facilmente, specialmente nell'ambiente della scuola ero considerata come l'asociale perché ero sempre silenziosa e riservata. Avrei tanto voluto essere diversa,più aperta e socievole ma anche sforzandomi il mio carattere è questo. Nonostante ciò quando davo la mia fiducia a qualcuno e facevo amicizia,riuscivo a lasciami andare mostrando il meglio di me.

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ