social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

20 maggio 2016

INTERVISTA - Cassandra GREEN e I Figli Dell'Ombra


Salve lettori, oggi caffettino e chiacchiere con Cassandra GREEN.

Tranquilli Maria Donata, campionessa regionale di canottaggio, si avvicinò alla scrittura nel 1996 partecipando al concorso "premio Manduria" e qualificandosi trentesima con la poesia "Quartiere di periferia".

Nel 2004 scrisse una serie di racconti per poi passare a romanzi space-fantasy e fantasy fino a giungere al thriller "I Figli Dell'Ombra" pubblicato con lo pseudonimo Cassandra GREEN e che sarà presente al salone internazionale del libro dal 12 al 16 maggio p.v. a Torino.

Benvenuta su Peccati di Penna, Cassandra GREEN! Quando hai scoperto la passione per la scrittura?
All’età di vent’anni, comincia a fare dei sogni controversi, non saprei neanche dire il perché. Mia madre forse anche per gioco mi disse perché non li scrivi, così feci. Quando lesse quei sogni che nel frattempo avevo trasformato in brevi racconti mi disse:
“Hai trovato la tua strada seguila”
Così ho fatto.

Qual è stato il tuo primo testo?
Il primo romanzo che ho scritto è stato pubblicato molti anni fa. Si chiama La Terza Galassia.

Quale genere letterario ti è più affine? Quale invece non riesci a leggere e/o a scrivere?
Sicuramente fantasy e fantascienza mentre i generi che non fanno per me sono: romanzo storico, e i romantici.

Come è stato il tuo percorso verso la pubblicazione?
Faticoso e divertente al contempo, merito anche dei miei collaboratori. Abbiamo creato tante iniziative per la promozione che hanno riscontrato grande successo tra le persone che nello scegliere sia la cover che il titolo del libro si sono sentite parte della realizzazione del progetto e ci hanno manifestato tutto il loro entusiasmo. È stata una bella esperienza.

Come è nata l’idea per I Figli Dell’Ombra? Cosa ti ha ispirato?
Prezzo ebook 0.99 cent/ cartaceo 18,99
Pagine 415

L’idea è nata inseguito ad un incidente che mi ha costretta a letto per molto tempo. In quei mesi di noia e solitudine ho avuto modo di riflettere e di pensare. È stato all’ora che ho cominciato a immaginare tutti i personaggi del libro.
Quando durante una corsa mattutina un giocatore di Football, si imbatte nel cadavere della piccola Flo Gomez scomparsa il giorno prima, Victor Bell teme che quello sarà l’inizio di una serie di macabri delitti. Il suo intuito di poliziotto non sbaglia e il ritrovamento di altri corpi sarà per lui un’ulteriore conferma che quanto raccontatogli da suo padre era vero.
Intanto la vita degli abitanti di Whitesouls scorre come da copione. Ognuno impegnato a svolgere i proprio doveri, così come il reverendo Morales ha imposto loro di fare per essere un bravo cristiano, per entrare nelle grazie di Dio.
Quello che nessuno immagina è che un’oscura e antica presenza da sempre attratta dalla loro ipocrisia e falsità è tornata per spingere sette anime scelte per l’occasione alla dannazione eterna.
Bell dovrà dare prova di grande fede per riuscire a scacciare i demoni che abilmente stanno contaminando i cuori dei suoi compaesani e quando tutto sembrerà ormai perduto tre portatori di luce accorreranno in soccorso dei “Giusti”.
Tutto ciò basterà ad estirpare il male dall’apparente tranquilla cittadina di Whitesouls?
Quanto c’è di te in questo testo?
Probabilmente le stesse debolezze nelle quale chiunque potrebbe immedesimarsi.

Hai mai affrontato il “blocco dello scrittore”? Come lo hai superato?
No anzi tendo ad essere ancora troppo prolifica.

Cosa vuoi comunicare con il tuo I Figli Dell’ombra? Cosa vuoi comunicare con il tuo I Figli Dell’ombra?
Tanti sono gli argomenti mi stanno a cuore e che ho deciso di trattare in questo romanzo i più importanti sono sicuramente la falsità e l’ipocrisia che ruotano intorno alla religione.
I Figli Dell’Ombra è una storia cupa che mette a nudo l’anima umana, per questo che le persone che l’hanno letta si sono divise in due gruppi.
Da una parte chi l’ha amata alla follia e mi ha chiesto di scrivere un seguito e dall’altra chi invece l’ha bocciata invitandomi a darmi all’ippica.

Cosa pensi del Self-Publishing?
Io adoro il self ma il mio caso è diverso ho il mio piccolo staff, bravi collaboratori che mi aiutano e questo aspetto imprenditoriale mi piace molto.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
I progetti per il futuro sono tanti. Il più importante sarà partecipare al salone internazionale di Torino al quale parteciperò con I Figli Dell’Ombra.
A settembre uscirà una mia raccolta di racconti che anticiperà il reinserimento della Terza Galassia sul mercato. Jess Jefferson è il primo dei tre volumi, mentre a dicembre 2016 dovrebbe uscire un libro firmato Book Faces che è l’associazione culturale di cui faccio parte. Ognuno di noi metterà un suo racconto e dovrebbe esserci anche il mio intitolato: L’ultima vacanza.

Grazie a Cassandra GREEN per averci dedicato il suo tempo. In bocca al lupo e buona scrittura!

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ

https://i.pinimg.com/originals/b5/03/36/b503369c35efae10ddc722abfc6b42b5.jpg
Giveaway 1 - pacchetto romance - (1 cartaceo + 4 ebook) QUI
Giveaway 2 - pacchetto Narrativa-Storico-Rosa (1 cartaceo + 2 ebook) QUI