social

http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html     http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      https://4.bp.blogspot.com/-kpV7lPzLDPg/Wa6R8QW920I/AAAAAAAAOhs/-wTTOHjB1PU_Kj8p9t58BoFsNwavUmGSQCKgBGAs/s200/info.png

Post recenti

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 6 tag foto 4 tag foto 7

16 novembre 2022

REVIEW PARTY - Il regno dei dannati (Kingdom of the Wicked #2) di Kerri Maniscalco | Mondadori

Si ritorna tra i malvagi, ovvero i peccati capitali, con un viaggio nel regno dei dannati, ovvero: l'inferno, ebbene mettiamoci in marcia...
 

Trama
Il regno dei dannati punta sempre sullo stesso concetto: chi ha ucciso Vittoria e perché? Nel dubbio, comunque, vendettaaaa!
Emilia per scoprire cosa è accaduto e per fare giustizia, decide di vendersi l’anima e andare negli inferi anche detto Regno dei Malvagi… e Dannati.

L'inizio è anche interessante con un percorso che istiga a peccare, ma dopo l’inferno diventa come un regno fatto di corti e di principi, quasi una favola dark più che un fantasy dark.
Il lato romance prende il sopravvento e tra i due protagonisti è spesso un tira e molla. Per tutto il romanzo ad esclusione dell’incipit e del finale con rivelazioni importanti abbiamo un andamento lento con poche evoluzioni. Il lato soprannaturale resta sempre un po’ confuso forse anche a causa del contesto per cui alcuni elementi sembrano fuori luogo perché, almeno per me, poco attinenti con un ipotetico inferno.
Sicuramente è un romanzo che tende a piacere a chi cerca come fulcro della storia il rapporto tra i protagonisti e lo spicy… io ho sentito la mancanza dell’azione. Forse si dovrebbe dare meno importanza allo spicy e più attenzione agli elementi fondamentali di una storia quando non si tratta di una storia principalmente erotica.


Personaggi
Emilia passa spesso come incoerente, talvolta è petulante, ma sempre determinata e questo è apprezzabile.
Ira per quanto possa avere il fascino del personaggio grigio per essere un malvagio è anche troppo buono… tende troppo verso il grigio chiaro, per restare in tema di sfumature
ed era così anche nel primo romanzo non è frutto di una crescita o cambiamento e questo non mi piace, perché se usi termini come malvagi e dannati un po’ si deve calcare la mano sulla cattiveria.
Un malvagio non può essere un principe azzurro in fin dei conti.
 
Ambientazione
Dovrebbero essere gli inferi ma è letteralmente un regno... un po' bislacco. Beh, a me non è piaciuta questa ambientazione, mi aspettavo qualcosa di più oscuro, violento, infernale.

Stile
Scrittura semplice,  descrittiva, troppo lunghi i pensieri della protagonista. Narrazione in prima persona.

Ritmo
Lento e piatto nella parte centrale del romanzo, ho trovato buoni e accattivanti incipit ed epilogo.

Finale
Chiusura in positivo con rivelazioni che movimentano finalmente la situazione, non li chiamerei proprio colpi di scena perché qualcosa era prevedibile ma almeno le nuove informazioni hanno dato senso all’attesa.

Conclusioni
Il primo romanzo (RECENSIONE QUI) mi aveva intrattenuto e fatto anche sorridere per le cadute sulla cultura italiana, per la leggerezza con la quale è rappresentata quella siciliana di un tempo passato dove molto è frutto di uno stereotipo. Ne Il regno dei dannati abbiamo un lato interessante, quello dei peccati e dell’inferno, ma non sono al centro della storia dove dove emerge sempre il rapporto tra Emilia e Ira. Per quanto difettato il primo mi aveva intrattenuto bene, questo no. Forse è la maledizione del libro di mezzo? Spero il terzo abbia quel qualcosa in più che mi lasci soddisfatta. Consiglio il romanzo agli amanti dei fantasy romance.

🚦 Resoconto in punti

Deboli

🔴Andamento della storia
🔴Ambientazione

In bilico
🟠 Spicy

Forti
🟢L'idea


Desiderosa di vendicare la morte dell'amatissima gemella, Emilia ha venduto l'anima per diventare regina dei Malvagi e, accompagnata dall'ambiguo Principe Ira, è scesa nei Sette gironi. Non impiega molto a scoprire la prima regola della corte dei Malvagi: non fidarsi di nessuno. Più si trattiene all'inferno, infatti, più le appare chiaro che in quel mondo di vizi e seduzione nulla è mai ciò che sembra.

Anche Ira, un tempo suo alleato, potrebbe nascondere dei segreti sulla sua vera natura. E così, in breve tempo, Emilia rimane intrappolata tra Ira e il suo ancor più malvagio fratello, il Principe Superbia, il re dei demoni.

Tra palazzi lussuosi, infidi cortigiani e feste stupefacenti, Emilia dovrà districarsi tra enigmatici e contraddittori indizi per scoprire cosa sia davvero successo a sua sorella. E, al contempo, sarà chiamata a svelare i misteri sul suo stesso passato per trovare le risposte di cui è in cerca. Sempre che i suoi vizi non le mettano i bastoni tra le ruote...



Testo fornito dall'editore

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ