social

http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html     http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

9 ottobre 2018

RECENSIONE - Nora di Giacomo Ferraiuolo | DarkZone

Meglio tardi che mai, ecco la mia opinione su una delle letture di questa estate, sicuramente molto più adatta al periodo di Halloween viste le tinte horror del romanzo.

Nora di Giacomo Ferraiuolo è uno di quei testi che ha tenuto alta la mia curiosità.

Il romanzo parte come un thriller psicologico, la protagonista è una donna mentalmente instabile, creduta pazza da tutti, ma quanta ragione c'è nella follia di Nora?

Come personaggio Nora non mi è piaciuto, la sua morale è molto discutibile, una donna che mi è parsa già corrotta prima della pazzia, una che si è concessa fin troppo senza preoccuparsi di nulla e per questo punita da una sorta di maledizione.

La storia ha dettagli macabri, situazioni terribili, e dal thriller si sfocia nell'horror ed è proprio del lato horror che mi sarebbe piaciuto avere più spiegazioni. Le informazioni su ciò che accade ed è accaduto si colgono, ma non tutte in modo diretto e questo personalmente non mi ha dato soddisfazione perché il romanzo mi ha preso a tal punto da voler capire limpidamente ogni minimo passaggio, ogni genesi.

L'ambientazione Italiana è ben riuscita e si divide per lo più tra un quartiere di pettegoli e il reparto psichiatrico dove la protagonista è rinchiusa e violentata, e dove in qualche modo riesce a raccontatasi. La sua storia è sconcertante, surreale alle orecchie di chi l'ascolta.

Il romanzo si legge velocemente, lo stile è abbastanza fluido, l'incipit è un pochino più ruvido ma poi la lettura scorre e incalza.

Non consiglio Nora di Giacomo Ferraiuolo ai lettori sensibili, ma se masticate horror e thriller e non siete suscettibili alla violenza, questo romanzo fa proprio al caso vostro. 


Il laboratorio di Westerley non è un posto per i deboli di cuore. Si tratta di una struttura che studia i cadaveri in decomposizione. Ma quando la detective Kim Stone e la sua squadra scoprono proprio lì il corpo ancora caldo di una giovane donna, diventa chiaro che un assassino ha trovato il posto perfetto per coprire i suoi delitti. Quanti dei corpi arrivati al laboratorio sono sue vittime? Mentre i sospetti di Kim si fanno inquietanti, una seconda ragazza viene aggredita e rinvenuta in fin di vita con la bocca riempita di terra. Non c’è più alcun dubbio: c’è un serial killer che va fermato il prima possibile, o altre persone saranno uccise. Ma chi sarà la prossima vittima? Appena Tracy Frost, giornalista della zona, scompare improvvisamente, le ricerche si fanno frenetiche. Kim sa bene che la vita della donna è in grave pericolo e intende setacciarne il passato per trovare la chiave che la condurrà all’assassino. Riuscirà a decifrare i segreti di una mente contorta e spietata, pronta a uccidere ancora?

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ