social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

28 aprile 2016

ARTICOLO - I social dei lettori e degli scrittori

Sociale, I Social Network, Servizio Di Social Network:
Questa potrei essere io con la tinta bionda!
Salve cari peccatori, oggi un articolo un po' così... "ciarleresco" e di riflessione sul mondo dei social che forse, bene o male, non è ristretto solo a lettori e scrittori ma agli utenti in generale...

Ovviamente, nel mio piccolo universo in rete e nel mio gruppo bazzicano: autori, lettori, editori, blogger e tutte figure che hanno un legame con il mondo dei libri. Quindi mi baso sulle loro opinioni, perché... chi meglio di loro?

Quali sono i social maggiormente utilizzati e più apprezzati?



Il sondaggio rivela una forte preferenza per Facebook e credo che i motivi siano i seguenti:
- Più facile da utilizzare
- Più diffuso e utilizzato (almeno in Italia perché, se non erro, in America è molto usato anche Twitter e su Tumblr praticamente vedo più stranieri che Italiani... ma facciamo un passo alla volta.)
- Più interazione. 
- Diversità di condivisione: testo, immagini,video, gif.
Segnale Stradale, Cartello Stradale, Segni:

Al secondo posto troviamo come social maggiormente utilizzato: Twitter.
Devo dire che è sul podio con uno scarto non indifferente rispetto a Facebook, forse perchè Twitter ha cinguetii troppo brevi, o forse perché per alcuni è come parlare da soli. 
Ci sono nuove opportunità di comunicazione sia su Twitter che su Tumblr, ma resta ancor tutto abbastanza nell'ombra in quanto si ha la pappa bella e pronta su Facebook... e perché cambiare il social vecchio per uno nuovo e da scoprire quando tutto va bene? E in effetti, sono la prima che usa poco Twitter, condivido, leggo quando condivido, ma non vado appositamente sulla piattaforma per tenermi aggiornata sui vari "cip cip".

Come piattaforma sociale tra noi amanti dei libri sbuca Goodreads, la NEMESI di Anobii. Io preferisco Goodreads sia per funzioni che widget... Anobii mi ha dato problemi all'inizio e così l'ho abbandonato per non tornarvi mai più... o quasi.
Comunque, Goodreads così come Anobii sono luogo di confronto più che spam.

Seguono poi i social che forse si stanno facendo largo lentamente nel cuore degli utenti come: Pinterest e Instagram, dove regnano le immagini.

E poi si ritorna a Tumblr dove, stranamente ho più seguaci che qui anche se pubblico meno contenuti... Tumblr è un social molto libero e infatti il porno non è censurato e mi urta tantissimo cercare qualcosa e trovarmi "altro" in bacheca. 
Tumblr è un misto tra blog e Twitter: si pubblicano post, si piacizzano e si ri-bloggano.

 : Io sono un po' ovunque ma mi affido soprattutto al binomio: Facebook + Twitter, ma credo che ogni social possa essere utile se ben sfruttato. Ad esempio, quelli che sfruttano le immagini attirano molto l'attenzione e questo male non fa... 

Voi cosa ne pensate? Quali sono le vostre esperienze con i social?

2 commenti:

  1. Ciao:) Io non uso Facebook per strani problemi mentali che mi faccio, ma sono in tutti gli altri social. Instagram, Pinterest e Goodreads li uso molto spesso, gli altri solo in via occasionale (anche io su Twitter condivido soltanto senza guardare i tweet degli altri)

    RispondiElimina
  2. Bel post, io uso tumblr e goodreads e google+ :)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ