20 marzo 2015

RECENSIONE - Alba di luna di Matteo Gambaro

TITOLO: Alba di luna
AUTORE
: Matteo Gambaro
EDITORE: Nero Press

Alba di luna è il primo di tre titoli incentrati sulle figure dei vampiri, a opera di Matteo Gambaro.
Una storia dalle sfumature dark.
L’atmosfera che si respira in questa novella è più horror che urban fantasy, è quella quasi del cinema espressionista e mi ha ricordato il film Nosferatu, fatto di ombre e espressività intensa, intensa come la vampira di Alba di Luna.
La città è un confuso alternarsi di chiaroscuri, di strette calli umide dove ricurvi lampioni incombono come artigli predatori, di ponti insormontabili come picchi scoscesi sopra flutti salmastri, di larghi campi dai contorni sfumati, dove poche anime perse vagano sotto il peso di plumbee strisce di cielo.
I vampiri di Matteo Gambaro attraggono con la paura e la coercizione, non sono neanche lontanamente gentili, non c’è parvenza di sentimento in loro  ma solo negatività, oscurità e malvagità. Alba di Luna si presenta forte, cruento, non risparmia nulla al lettore.
Nuovo orrore: un braccio umano, strappato brutalmente dal gomito. Fissarlo è un incubo allucinante: rada peluria bionda e pelle un tempo come seta, seta, dita affusolate, unghie curate e due anelli al dito medio, una vera in pietra azzurra e un solitario.
Parte del testo è scritto in maniera quasi delirante per esprimere la confusione del protagonista, scelta affascinante e particolare ma che dopo un po’ appesantisce la lettura. Una serie di immagini si affollano nella mente e si sovrappongono, quasi ci si perde, ci si sente ebbri.

Avrei apprezzato un po’ di leggerezza in più nello stile che talvolta si articola eccessivamente, caricando l’esposizione anche nei momenti in cui il passaggio all’azione dovrebbe essere più immediato. Quando ci si trova in un punto clou eccedere troppo con le parole per enfatizzare, scalfisce la tensione; ci vuole sì attesa, ci vuole sì visione, ma la dose giusta. Almeno questo è il mio pensiero.
Alba di luna mi sento di consigliarlo sia agli amanti dell’horror che dell’urban fantasy, perché è un punto di incontro tra i due generi.

 ❤❤❤❤

TRAMA

Venezia, la vita di un giovane impiegato viene stravolta dall’incontro con Gisèle, una ragazza francese che gli cattura il cuore, e dalla visita di una creatura oscura che lentamente trasforma la sua esistenza in un incubo. Giorno dopo giorno, precipita in un baratro senza fine, la volontà azzerata, la coscienza ridotta a barlumi di sensazioni frammentate. La lotta in cui dovrà misurarsi per uscirne non sarà semplice, soprattutto quando capirà che la stessa vita di Gisèle è in pericolo. Alba di Luna rappresenta il primo volume di una serie sulle creature notturne più affascinanti e temibili di sempre: i vampiri.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ