8 ottobre 2013

FILM - Rec 3 La Genesi

TRAMA
Le nozze di Koldo e Clara sono un'occasione di festa, ma uno degli invitati, un bonario zio, ha la mano fasciata in seguito al morso di un cane. Ogni cosa è in armonia, tutto procede nel migliore dei modi, tra chiacchiere e risate. In chiesa, Koldo si esibisce anche in una serenata all'amata e il ricevimento successivo - iniziato il pomeriggio in giardino e proseguito con una sontuosa cena - è perfetto. Atun, il cameraman professionista, gira avendo sempre in mente il cinéma vérité, ma in diversi riprendono con le proprie videocamere la gioia, anche alcolica, della festa. Lo zio però non sta per niente bene: nel pieno dei balli si getta dall'alto di una balaustra e, mentre lo soccorrono, comincia a mordere all'impazzata, strappando pezzi di carne agli sconcertati ospiti. è l'inizio di una strage. Koldo si mette momentaneamente in salvo nelle cucine, ma ha perso di vista Clara e deve trovarla.


Fonte mymovies

RECENSIONE

Ma che razza di film ho visto l'altra sera?
Non lo so... davvero non ho idea!

Tutto sembra partire da un'epidemia che trasforma la gente in zombie, la solita strage in un luogo affollato: un matrimonio.

Tutto normale, finchè negli specchi il riflesso segli zombie rivela creature demoniache. Stupore!
Il prete così pensa di dire un salmo, che lascia gli pseudo-zombie imbambolati sul posto in preda a convulsioni.

Il film inizia come una ripresa, poi per fortuna procede normalmente.
Un po' sanguinoso, un po' trash, un finale da strapparsi i capelli che lascia lo spettatore senza parole, mentre pensa: che cavolo di film ho visto?

La sposa che si straccia solo metà vestito per mostrare la coscia con la giarrettiera rossa. Lo sposo che si traveste da cavaliere medioevale e va in giro a cercare la sposa, che gli penzola davanti agli occhi ma che non vede.

Situazioni tra l'ironico e il grottesco, non posso che dire: pessimo film.

Buona visione... più o meno

 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ