social


http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

14 giugno 2018

SEGNALAZIONE - La casa estrema di Henry Beston | Ponte Alle Grazie

Agli inizi del ‘900, un giovane scrittore americano sopravvissuto alla Prima Guerra Mondiale si ritira in totale isolamento sulle dune di Cape Cod, immerso nella natura selvaggia.

Per un anno intero, Beston trova rifugio e riparo dalla civiltà all’interno di un minuscolo cottage, castello della sua solitudine e punto di contatto con l’oceano.

TITOLO: La casa estrema
AUTORE: Henry Beston
EDITORE: Ponte Alle Grazie
GENERE: Narrativa
PREZZO: Ebook 8,99€ | cart. 16€
PAGINE: 224

TRAMA
Nel 1925 lo scrittore e naturalista Henry Beston si fa costruire una piccola casa sulle dune di Cape Cod. La battezza «Fo' castle», castello di prua, perché il cottage ha ben dieci finestre affacciate sull'oceano aperto e, ovunque Beston si volti, proprio come su una nave, l’oceano gli restituisce i suoi colori, la sua quiete, ma anche la sua furia. Incantato dalla misteriosa bellezza del paesaggio e dalla natura che circonda la sua casa, nel 1926 l'autore decide di trascorrere un anno intero in questo luogo solitario annotando, proprio come Thoreau, le sue riflessioni.
Convinto che l'uomo del suo tempo abbia perso di vista il rapporto con la natura, ogni sera Beston si sforza di cogliere con le parole le meraviglie del paesaggio osservate durante il giorno: i ritmi della marea, le dune spazzate dal vento, le migrazioni degli uccelli marini e la disposizione delle stelle nel cielo. Il risultato è una prosa poetica e suggestiva, che riflette il principio secondo cui «per comprendere il mondo la poesia è necessaria quanto la scienza», il pensiero di un autore appassionato e generoso, alla ricerca di «essenzialità» e di un contatto profondo, fisico con la vita. Pubblicato per la prima volta in America nel 1928, il libro è oggi universalmente riconosciuto come uno dei classici della letteratura naturalistica americana, e ogni generazione sembra riscoprirne il fascino.
«La vita umana, tanto spesso paragonata a una fugace apparizione sul palcoscenico della Storia, è più di un semplice rituale. I valori antichi su cui si fonda, dignità, bellezza e poesia, sono ispirati dalla Natura, nascono dal mistero e dalla bellezza del mondo. Chi disonora la Terra, disonora lo spirito dell’uomo. Tenete le mani sulla terra come su una fiammella. A chi la ama e le apre le porte, la Terra dona forza e sostentamento. Toccate amate, onorate la Terra e le sue pianure, montagne, valli e mari; riposate lo spirito nei suoi luoghi solitari». 
AUTORE

Henry Beston (1888-1968), scrittore e naturalista americano, si è laureato a Harvard e ha lavorato come insegnante in Francia per qualche anno, prima di rientrare in America al termine della Prima guerra mondiale. Ha scritto diversi libri a tema naturalistico, fra cui il più famoso è senz'altro La casa estrema, pubblicato per la prima volta nel 1928. Il suo cottage sulla spiaggia di Cape Cod è stato a più riprese spostato verso terra a causa dell'erosione della spiaggia, finché nel 1978 una violenta tempesta invernale l'ha consegnato all'oceano.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ