social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

14 marzo 2017

RECENSIONE - Forever. Solamente io e te di Amy Engel | Newton Compton Editori

TITOLO: Forever. Solamente io e te 
AUTORE: Amy Engel
EDITORE: Newton Compton Editori

L’attesa è conclusa, ho finalmente letto Forever Solamente io e te e sono soddisfatta perché la storia ha avuto un inizio e un epilogo in sole due pubblicazioni.

Avevamo lasciato Ivy fuori dalla città, oltre la barriera alle prese con la sopravvivenza. 
Il mondo fuori è spaventoso, duro per chi ha vissuto in una casa con tutti gli agi, ma non impossibile da affrontare, non è vuoto e inospitale come vogliono far credere perché poi, effettivamente, qualcuno nelle "terre di mezzo" tra le varie città ci vive.
Ivy fin da subito si è mostrato come un personaggio forte e con una propria ideologia. 
Separata da suo marito si ricostruisce una vita e quando lo miracolosamente lo rincontra, il suo atteggiamento mi è difficile da comprendere sebbene l’amato Bishop spieghi benissimo le motivazioni dietro le sue azioni e continui a dimostrarsi stra-innamorato e devoto alla sua sposa.

Se fossi espulsa dalla civiltà e il mio ragazzo/fidanzato/marito rinunciasse alla bambagia per me, sfidando le avversità e adattandosi a una vita di stenti, beh... io lo amerei di più non lo allontanerei. Non sarei in collera con lui. E questo iniziale distacco non lo concepisco.

Bishop che mi aveva tanto ammaliata nel primo romanzo, non perde il suo mantello da principe azzurro anche se nella natura selvaggia. Penso sia il primo bravo ragazzo a colpirmi perché di solito li trovo banalotti e smielati, ma no, lui non è così.

La prima parte del romanzo la trovo ben costruita, l’inserimento di nuovi personaggi funziona perfettamente e ci si affeziona a loro. Ash e Caleb diventano parte delle vicende, sono due attori secondari che si conquistano il loro posto nella storia facendosi valere.

http://peccati-di-penna.blogspot.it:
La seconda parte del romanzo è meno elaborata e approfondita; il momento dello scontro, del “conflitto finale”,  scorre un po’ troppo veloce e in modo poco esaustivo, non sembra essere un momento rilevante ma un evento come tanti, non spicca e secondo me necessitava di essere sviluppato bene come tutto ciò che è avvenuto prima. Non si può, secondo me, dedicare tanto tempo all’adattamento, al cambiamento di Ivy e poi affrontare in modo frettoloso il continuo delle situazioni lasciate in sospeso nel primo romanzo.

Il linguaggio pulito, le descrizioni leggere, i dialoghi, hanno reso il testo molto piacevole da leggere. L’autrice riesce a far appassionare anche narrando le vicende più semplici, anche nei momenti di transizione quando non ci sono picchi di pathos.

Detto ciò, nonostante le mie note, Forever solamente io e te mi è piaciuto molto non posso che consigliare agli amanti dei distopici e romance  di leggere la storia di Ivy e Bishop.

❤❤❤❤❤

TRAMA

Sono ancora viva. A malapena. Il mio nome è Ivy Westfall. Ho sedici anni e sono una traditrice. Tre mesi fa, sono stata costretta a sposare il figlio del Presidente, Bishop Lattimer – come è stabilito che facciano tutte le figlie del clan perdente nella guerra che sono cedute in matrimonio ai figli dei vincitori. Ma io ero diversa. Io avevo una missione segreta da portare a termine: uccidere Bishop. Invece, mi sono innamorata di lui. Ora sono una reietta, abbandonata al mio destino e devo sopravvivere nella ferocia brutale delle terre al di fuori della civiltà. Eppure, anche qui, c’è speranza. C’è vita oltre la recinzione. Ma non posso correre più veloce del mio passato. E ogni giorno il mio cuore si chiede se riuscirà mai a battere di nuovo come un tempo…

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ