social

http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html     http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      https://4.bp.blogspot.com/-kpV7lPzLDPg/Wa6R8QW920I/AAAAAAAAOhs/-wTTOHjB1PU_Kj8p9t58BoFsNwavUmGSQCKgBGAs/s200/info.png

Post recenti

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 6 tag foto 4 tag foto 7

8 settembre 2022

RECENSIONE - Matrimonio di convenienza di Felicia Kingsley | Newton Compton Editori

Leggo pochi romance, pochi chick-lit, ma sentivo il bisogno di staccare dal fantasy e di dedicarmi a qualcosa di… si può dire confortevole? Qualcosa che sicuro si sarebbe concluso e si sarebbe concluso in modo positivo e perciò ho iniziato una serie di commedie rosa, una di queste è stata: Matrimonio di convenienza.


Trama
Matrimonio di convenienza di Felicia Kingsley è un enemies to lovers con matrimonio combinato. Storia dal forte effetto déjà-vu, che richiama la sitcom Dharma & Greg ma con una situazione resa più “alta” per l’inserimento delle vicende nella nobiltà inglese. La questione che dà il via alle peripezie di Jemma e Ashford è di natura economica e i due mal si sopportano. Sempre presenti i disagi provocati dallo scontro di due ceti sociali diversi che portano anche a scene comiche... o tragicomiche. Una lettura leggera e d’intrattenimento, che però non mi ha sorpreso neanche per un istante: eventi e personaggi sono prevedibili.

Personaggi
I personaggi sono molto stereotipati: non manca la str**** della situazione, l’amico playboy, il terzo incomodo, le spalle… I protagonisti per primi sono i prototipi della ragazza grezza e del nobiluomo snob. Mi hanno fatto sorridere i genitori dei protagonisti, da un lato gli hippy e dall’altra una contessa di facile svenimento che invoca i sali appena ha mancamenti. Ho apprezzato anche l’umanità di Lance, il maggiordomo, personaggio assolutamente marginale ma che in qualche modo mi ha colpito.Mi è piaciuta la graduale evoluzione della protagonista femminile, Jemma, ma non quella del  protagonista maschile, un po’ brusca.

Ambientazione
Urbana, inglese.

Stile
Frizzante, semplice, diretto. POV alternato in prima persona.

Ritmo
Ha un ritmo costante, non veloce né lento. 

Finale
Gli epiloghi di questo tipo non sono tra i miei favoriti, non posso essere più precisa perché farei uno spoiler, però il capitolo di chiusura con la voce della Contessa, madre di Ashford, è stato molto carino.

Conclusioni
Se cercate un romanzo che intrattiene senza pesare, una commedia divertente come una serie TV, Matrimonio di convenienza di Felicia Kingsley ve lo consiglio. Se cercate note originali e imprevedibili, non è questa la lettura adatta.



🚦 Resoconto in punti

Deboli
🔴Prevedibile

In bilico
🟠 Stereotipi

Forti
🟢 Lettura leggera
🟢 Vena umoristica
🟢 Stile diretto<!--[if gte mso 9]>



Jemma fa la truccatrice teatrale, vive in un seminterrato a Londra e colleziona insuccessi in amore. Un giorno però riceve una telefonata dal suo avvocato che potrebbe cambiarle la vita: la nonna Catriona, la stessa che ha diseredato sua madre per aver sposato un uomo qualunque e senza titolo nobiliare, ha lasciato a lei un'enorme ricchezza. Ma a una condizione: che sposi un uomo di nobili natali. Il caso vuole che l'avvocato di Jemma segua un cliente che non naviga proprio in acque tranquille: Ashford, il dodicesimo duca di Burlingham, è infatti al verde e rischia di perdere, insieme ai beni di famiglia, anche il titolo. Ashford è un duca, Jemma ha molti soldi. Ashford ha bisogno di liquidi, Jemma di un blasone... Ma cosa può avere in comune la figlia di una simpatica coppia hippy, che ama girare per casa nuda, con un compassato lord inglese? Apparentemente nulla... Il loro non sarà altro che un matrimonio di convenienza, un'unione di facciata per permettere a entrambi di ottenere ciò che vogliono. Ma Jemma non immagina cosa l'aspetta, una volta arrivata nella lussuosa residenza dei Burlingham: galateo, formalità, inviti, ricevimenti e un'odiosa suocera aristocratica. E a quel punto sarà guerra aperta...



2 commenti:

  1. Sembra una storia carina, soprattutto per l'evoluzione dei personaggi, nonostante gli stereotipi

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ