social

http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html     http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7 tag foto 8

23 maggio 2018

SEGNALAZIONE - Una stagione incerta di Elda Lanza | Ponte alle Grazie

Anche se il tempo passa, l’amore può tornare. E prendere le forme meno attese. 
Una stagione incerta di Elda Lanza dal 31 maggio.

TITOLO: Una stagione incerta
AUTORE: Elda Lanza
EDITORE: Ponte alle Grazie
GENERE: Narrativa
PREZZO: ebook 9,99€ | cart. 15€
PAGINE: 231

TRAMA
Una telefonata, un nome che nessuno aveva più ripetuto in tanti anni di solitudine, una voce. E di colpo i ricordi di un amore di ragazzi e il rancore e l’infelicità che durano ormai da cinquant’anni, da quella rottura dolorosa e inaspettata, si riaccendono in una donna forte e indipendente, scrittrice di successo, che a quella voce che la chiama «Eddy» – il nome di allora – è incapace di resistere. Lui, Nanni, è potente, ricco, stimato e, armato del proprio fascino, riuscirà a travolgerla, ma senza riuscire a farsi perdonare completamente, né a perdonare se stesso.
Insieme a quell’amore ritrovato nella stagione incerta della vita in cui ogni parola, ogni gesto è una promessa che chiede con dolore di essere mantenuta, la risposta a tutti i dubbi arriverà in una delle sue forme più crudeli. In questo romanzo lucido e vibrante sull’amore, la passione e la compassione, Elda Lanza provoca, emoziona, commuove, tratteggiando un personaggio femminile fragile e forte, sfaccettato e contraddittorio sino nella più nascosta intimità. 

«Da quando aveva nuovamente incontrato Nanni, Edgarda si rendeva conto di vivere un’età che non era mai esistita prima di loro. Quelli che erano stati vecchi prima di loro, erano vecchi in un altro modo alla loro età. La loro vecchiaia era stata capace di sentimenti. Di energia. Di emozioni. Di sogni. Di progetti. Come si poteva definire vecchiaia  quella stagione incerta che avevano vissuto?»

AUTORE

Elda Lanza è scrittrice, giornalista ed esperta di comunicazione. Recentemente è stata definita «un romanzo vivente»: prima presentatrice della televisione italiana, imprenditrice, tuttora ospite di numerose e importanti trasmissioni radiofoniche e televisive, è autrice di una produzione letteraria vasta e sfaccettata. A partire dalla fortunata serie di romanzi, tutti pubblicati per Salani, che hanno per protagonista l’avvocato Max Gilardi – il più recente dei quali è Il funerale di Donna Evelina – passando per Il tovagliolo va a sinistra. Il galateo per un mondo che cambia: come fare, come essere (Vallardi, 2016), scritto partendo dalla sua esperienza di docente di Storia del costume, per arrivare ai romanzi Imparerò il tuo nome (Ponte alle Grazie, 2017) e Uomini (Salani, 2017), una struggente e ironica «autobiografia d’invenzione». Ha vinto i premi letterari Minturno (1992) ed Europa (2012) e nel 2018 le è stato assegnato il Premio Giuditta alla carriera.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ