social

http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html     http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

tag foto 1 tag foto 2 tag foto 3 tag foto 4 tag foto 5 tag foto 6 tag foto 7

14 marzo 2018

SEGNALAZIONE - Il sigillo perduto del Papa e Soldato di Bangkok | Libromania

Le ultime novità Libromania? Due thriller, uno storico e una spy story: Il sigillo perduto del Papa e Soldato di Bangkok, scoprite di più nel post.



Il sigillo perduto del Papa di Andrea Bolognesi

Anni 753-4, i Longobardi hanno occupato i territori bizantini in Italia, ma il papato ne rivendica il possesso facendo forza sulla Donazione di Costantino.In una nevosa sera d’inverno il coraggioso guerriero longobardo Teuzo insieme a sua moglie Lucilla travestita da servo e il monaco Martino compagno di avventure si mettono sulle tracce del documento, devono assolutamente recuperarlo prima che arrivi al Papa.
I tre giovani iniziano così un avventuroso viaggio sulla nascente strada Francigena, correranno da un’abbazia all’altra, dalla Toscana sino in Francia inseguendo il misterioso documento e imbattendosi in oggetti intrisi di magia e misticismo. Una storia misteriosa che cambierà la vita dei tre protagonisti e in cui il confine tra storia e fantasia sembra delinearsi chiaramente per poi dissolversi all’improvviso.

Andrea Bolognesi toscano, si è laureato in Lettere Moderne all’Università di Firenze.
Autore di opere e saggi di carattere letterario, storico e antropologico, ama camminare sulle montagne e lungo le antiche vie di pellegrinaggio. La narrativa è il modo che ha scelto per conciliare e armonizzare queste sue passioni con la fantasia, immaginando avventure sulla trama della Storia.


 Soldato di Bangkok di F. T. De Nardi

Un anno prima dei fatti narrati, un gruppo di funzionari russi viene catturato e ucciso tra Siria e Iraq. Adesso siamo a Barcellona e l’agente Josè Delgado è l’unico a sapere dove si trova uno dei terroristi colpevoli dell’assassinio. Il caso è delicato tanto che viene coinvolta una squadra diBangkok che a sua volta incarica l’agente specializzatoAnastasja di occuparsi del caso. Il soldato Anastasja è giovane, bella e molto in gamba, infatti non solo riesce a portare a termine la missione, ma anche a recuperare il bottino che i quattro terroristi nascondono. Il bottino è consistente e Anastasja decide di donare tutto all’orfanotrofio. Quest’ultima vicenda apre le porte sui trascorsi personali della donna, cosa l’avrà spinta a fare il soldato? perché ha donato tutto il bottino all’orfanotrofio? Il ritmo veloce dell’azione e la delicatezza nascosta in questa figura femminile fuori dagli schemi ci porta dritti alla fine del romanzo, senza sbavature e senza freni.

1 commento:

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ