social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

19 giugno 2015

SEGNALAZIONE - Siara Il sentiero d’oro di Cristina Zavettieri

Prossimamente su amazon.
TITOLO: Siara – Il sentiero d’oro
AUTORE
: Cristina Zavettieri
EDITORE: Self-Publishing
GENERE: Fantasy/ Romance/ Distopico
PREZZO: eBook 1 €
PAGINE: 50

TRAMA
Jerusalem, 3055  
L’Apocalisse è venuta dall’alto, sotto la spregevole forma di bombe atomiche, capaci di distruggere quanto l’uomo, fino a quel tempo, aveva creato di buono e giusto.
Siara ricordava soltanto una millesima parte dell’accaduto, adesso conosceva il freddo delle celle, il sangue nelle arene, la corruzione e l’immoralità di Melanize e lui, suo nemico senza volto.
L’evasione è l’unica possibilità di salvezza, il ritorno a casa un’incertezza e la fiducia nel futuro manca. Nel deserto fino alle porte di Isra, cercherà la verità, incontrerà l’amore, l’avventura, la speranza, incosciente di quanto lei sia la salvezza di un intero popolo. Per ritrovare la sua vera natura dovrà perdere una parte di se stessa. Ma d’altronde, non desidera davvero la libertà?

CITAZIONE

“Siara cercò Demis tra la gente e lo notò accanto ai loro cavalli. Aveva lo sguardo basso, tuttavia sentiva che la stava guardando. Lui fece un cenno con la mano e lei gli puntò contro la pistola. Finse di sparare e sorrise, poi soffiò sulla canna. Il mondo fatto di dolore e sofferenze, di guerra e pianificazioni, strategie e sopravvivenza crollò. Demis comprese proprio in quel momento di amare una donna detentrice di un potere straordinario, e non si riferiva al fatto che fosse la Salvatrice o qualsiasi altra diavoleria: Siara aveva il potere di farlo innamorare, di nuovo o davvero. Per sempre.”

Nelle mani non aveva una pistola, bensì la miccia per farlo impazzire d’amore e tremò. Demis tremò da dentro, nel cuore e nell’anima, se ne aveva una

NOTIZIE SULL'AUTORE

Cristina Zavettieri è nata nell'estremo Sud della Calabria circa ventisette anni fa, è amante della scrittura e della lettura da sempre, ma anche del disegno e dell’arte. Quando ancora non sapeva scrivere, accompagnava le sue storie agli acerbi disegni dei suoi personaggi. I generi che preferisce nel mondo della letteratura sono il paranormal, il distopico e il romance storico e contemporaneo. Ha un animo sensibile e sognatore che preferisce stimolare con una buona musica di sottofondo, immergendosi magari nella natura, nei boschi e nelle foreste che – sotto sotto – crede siano incantate.
Sul mondo del web è conosciuta per aver scritto diversi anni all'interno della piattaforma di EFP (sito italiano di fanfiction e storie originali). Ha esordito nel 2014 con Il Figlio Ribelle, romanzo storico auto-pubblicato e attualmente disponibile su Amazon.
Il Figlio Ribelle è il suo primo romanzo, forse il più conosciuto perché di anteriore pubblicazione, presentata con cadenza settimanale a capitoli come romance sul popolare sito di fanfiction.
Recentemente ha pubblicato su di wattpad - piattaforma che permette di diffondere gratuitamente le proprie opere - “Vorrei che fossi tu”, un romanzo breve, a capitoli, ambientato nei favolosi anni ’60, dove l’irriverente Ally farà impazzire il metodico poliziotto e zio, Matt DiFanti, in una California baciata da sole.

Come trovarla:
Gruppo face book: “Nel palazzo di Talia”
Pagina face book: “Di Amor Insane e altre novelle”

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ