social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

1 aprile 2014

RECENSIONE - Evangeline e il caso dell'Incendiario di Rachele V. Draghi

Autore: Rachele V. Draghi
Titolo: Evangeline e il caso dell'Incendiario
Editore: Self-Publishing

Premessa: questo testo è il primo del suo genere che leggo, detto ciò, via con il parere.

Evangeline e il caso dell’incendiario è sicuramente un racconto fuori dai tradizionali generi; parte per essere un rosa, ma ha le caratteristiche di un distopico e steampunk, e soprattutto ha i connotati di un poliziesco.

La trama segue i canoni dell’investigazione con una protagonista alla Veronica Mars, in un contesto futuristico basato su una tecnologia moderna e avanzata ma che riprendere lo stile del passato tra ferro e vapore. Il lettore si trova in un epoca post Grande Buio, una sorta di guerra mondiale, dove le macchine sembrano aver raggiunto la perfezione fino a sfidare l’uomo creatore. Probabilmente, gli androidi saranno presenti in più di un’occasione (e magari saranno antagonisti).

«Quindi lei crede alla storiella della rivolta delle macchine?»
«È storia, Mr. Gould, non una storiella. L’avanzamento tecnologico nel terzo millennio ha toccato vertici di perfezione unica, dando all’uomo la possibilità di impersonare Dio una volta di troppo. L’evoluzione nella Biotech e la conseguente creazione di Androidi a matrice biologica, ha decretato la fine di una civiltà̀.»

Insomma, è un quadro molto elaborato e intrigante, con invenzioni fantasiose  e un’architettura tutta da scoprire.

In questa marea di novità e indagini scorgeremo anche il romance, con un sentimento che, in questo caso, incarna quasi il frutto proibito.

«No, ma sono troppo vecchio per lei, signorina.» sussurrò.
Evangeline deglutì a vuoto. L’età non era mai stata un problema per lei. L’amore non conosceva sesso o età, questo le aveva insegnato sua madre da bambina.
«Un giorno raggiungerò i suoi anni.»
«E io ne avrò ancora otto più di lei.» reiterò Alan, avvicinandosi per baciarle la fronte.

In questo primo titolo conosciamo i personaggi che ci accompagneranno nelle prossime pubblicazioni. La protagonista, Evangeline York, è un tipo duro e chiuso a causa del passato doloroso. Una ragazza attraente a modo suo, non certo una damigella indifesa ma… con un suo perché! Katy, la sua miglior amica, il suo opposto, un tipo più mentale che d’azione: una perfetta lady anche se non di origini nobili che, già dalla prima missione di Evangeline, si rivela utile proprio per il suo intelletto. Edgar York, padre e uomo di legge, appare come un omone goffo e diligente, un vero simpaticone!

«No!» enunciò con beffarda tranquillità, ricevendo uno scappellotto da suo padre, che sembrava profondamente immerso nella lettura delle sue carte… sembrava, appunto.
Scosse la testa, roteando gli occhi e porse l’Ologhrams a Mr. Gould, sbuffando. Il vezzo vittorioso che comparve sulle sue labbra la indignò profondamente.
«Grazie, signorina sbuffo!» la canzonò, prendendo lo scrigno.
«Come mi ha chiamata?» sibilò lei, preparandosi a un attacco verbale dei suoi, quando il colpo di tosse di suo padre la indusse al silenzio.

Franz, nuovo amico di Evangeline, è un tipetto tutto da scoprire, un ragazzino cresciuto prematuramente a causa delle avversità della vita ma che conserva un lato fanciullesco. Poi c’è Alan Gould, il commissario valoroso dai capelli bruni e gli occhi chiari che affascinerà i lettori con i suoi modi eleganti, così come ha affascinato Evangeline. Un uomo sani di principi… troppi! Marc Gould, il fratello di Alan, invece è un medico ed è di una bellezza briosa, che credo non sarà del tutto indifferente alla cara Evangeline!
La protagonista avrà il suo bel da fare a destreggiarsi tra batticuori, casi e indizi da seguire.

Il testo è molto scorrevole, la lettura è piacevole sia per stesura che per contenuti e si legge in un pomeriggio. Il linguaggio è semplice e allo stesso tempo particolare per alcune combinazioni di parole, ma credo sia una peculiarità gradevole e che doni vivacità allo scritto.

Evangeline e il caso dell'Incendiario mi è piaciuto molto e spero coinvolga allo stesso modo anche voi.

Concludo con la prima frase che mi venne in mente per presentare il racconto: Tra passato e futuro, tra giallo e rosa, sbuca la chioma violacea di Evangeline. Le sue peripezie non passano di certo inosservate... come i suoi capelli!


❤❤

TRAMA
Evangeline ha 18 anni, vive in una villa nella contea di Dartford, in Inghiltarra, con suo padre, la sua migliore amica Katy e la governante, Mrs. Petry. La sua vita viene sconvolta in una fredda mattina d'Inverno, quando Mr. Gould, Commissario londinese di 27 anni, giunge a casa sua, invocando l'aiuto di suo padre, l'Ispettore Edgar W. York. Dopo il Grande Buio, in una Londra futuristica, diversa da quella che conosciamo, dove la tecnologia del vapore la fa da padrone, Evangeline si ritroverà invischiata in un caso investigativo apparentemente senza sbocchi. Un demone infesta la barriera a nord di Londra, mietendo vittime tra la povera gente in cerca di un po' di riparo. Lo chiamano il caso dell'Incendiario... fino alla fine, nulla sarà come sembra. Evangeline: il giallo si tinge di rosa!
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

2 commenti:

  1. Oh! Non vedo l'ora di leggerlo!
    Ho letto la tua recensione, pensando: "Adesso dirà che c'è un ma, qualcosa che non va" e invece non è andata così e non potrei esserne più contenta. Mi ha fatto innamorare la cover e sono tremendamente incuriosita ^.^

    RispondiElimina
  2. Carissima Ornella, un immenso grazie per questa recensione (davvero non mi aspettavo 5 stelline!) ma soprattutto un grazie per l'aiuto che mi hai dato durante le battute finali del romanzo!
    Sono davvero commossa e grata per tutto! E spero di non deludere le tue aspettative con i prossimi, ah ah!!

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ