1 agosto 2013

RECENSIONE - The Vincent Boys di Abbi Glines

Titolo: The Vincent Boys
Autore: Abbi Glines
Editore: Mondadori

Questo romanzo è definito New Adult, presenta scene erotiche a tutti gli effetti, solo che non si fa sesso una pagina sì e l'altra pure, come negli Adult alla “Cinquanta sfumature di Grigio” e i protagonisti sono tutti molto giovani e alle prime esperienze. C'è da dire che le dinamiche si ripetono: lei vergine, lui più esperto, lei che diventa un'assatanata dopo essersi concessa una prima volta. Forse questi sono i cliché del genere hot.

Dopo la premessa generale, parliamo del romanzo.
La storia è banalotta: un'amicizia che sfocia in amore, un triangolo, un tradimento, lei che sta con il buono ma vuole il cattivo.

La protagonista, Ash, è di un'antipatia e di uno squallore che non ho parole per descrivere ed è soggetta a strane trans in cui salta addosso alle persone spinta dagli ormoni. Non scherzo è successo davvero! Inoltre, mostra incoerenza e indecisione, che però voglio attribuire all'età.

I due cugini protagonisti, il diavolo e l'acqua santa, rispettivamente Beau e Sawyer, ovviamente amano alla follia questa ragazza dalle tendenze bipolari e, se vogliamo dirla tutta, anche falsa fino al midollo.
Come può una ragazza stare con un ragazzo per 3 anni solo perchè è facile stare con lui per la sua perfezione agli occhi del mondo? Come ci si può adattare e fingere di essere quello che non si è per tre anni?

Un'estate Sawyer va in campeggio e magicamente Ash e Beau che non si parlano da, guarda caso, tre

anni, riprendono a parlarsi dando il via ad un esplosione di passione. Una passione sopita molto a lungo... che devozione!

Passi il tradimento, passi che da verginella Ash si trasformi in una lussuriosa ragazza in astinenza, (non capisco Saywer che non le da nulla oltre il bacio, io non posso crederci che un ragazzo a quell'età non allunghi una mano O_o) ma non lascio passare la scelta di alleviare il suo dolore per la perdita della nonna, andando ad aprire le gambette lunghe abbronzate e perfette, dal bello di turno. Assolutamente no! Quando si perde una persona cara, si sta il lutto, non in un "letto" o dove capita... Per me una scelta di cattivo gusto. Questione di sensibilità personale.

Il testo ha il merito di essere un piacere da leggere, ma ci sono dei termini che mi fanno cadere le braccia: patatina e buchino? Cos'è l'hot della "Melevisione"? Termini infantili che rendono il testo quasi più volgare di un termine diretto e più adulto, o quanto meno adeguato a dei diciassettenni, che ormai sanno bene da dove nascono i bambini e il processo riproduttivo... Comunque il testo discorsivo e la narrazione divisa tra Beau e Ash, che solo in ultimo cedono il passo a Sawyer e Lana, (la cugina di Ash).

La mia visione dei due adoni protagonisti?

Ash per Saywer è una bambolina e una "colf", bella carina e che non fa altro che sostenerlo dicendo addio alla propria personalità. Non mostra passione, non mostra interessarsi neanche verso i suoi gusti!
Dopo tre anni cavolo non sai che ama mangiare? Che noti quando sei con lei Sawyer, che guardi?

Fondamentalmente questo angelo di paese lo trovo egoista, lui è il centro del suo mondo e Ash una bella visione a cui accompagnarsi. Oltre che noioso e perfettino, Sawyer è un personaggio che disprezzo anche per questo lato del suo carattere, per questa sua disattenzione verso una persona che, a detta sua, vorrebbe sposare!

Beau, al contrario è tutta passione e parolacce, sembra fissare Ash, le sue gambe e il suo seno da tutta una vita e compensa facendo pratica con altre dai facili costumi. Al contrario del cugino, almeno si interessa a Ash e a ciò che preferisce, ma leggendo i suoi pensieri si nota una possessività eccessiva. Un atteggiamento fastidioso, estremo,  a tratti però estremamente protettivo e romantico.  

Per me “The Vincent Boys” ha una trama con alti e bassi, mi piace in alcuni punti, mi sconcerta in altri… Tutto sommato, posso dire che è stata una lettura gradevole e veloce, nonostante le pecche riscontrate che però non posso evitare di considerare.  Nel prossimo Romanzo, a quanto pare, l’occhio sarà puntato su Sawyer e Lana, ma non so se mi va di scoprire altro...


❤❤
TRAMA
Ashton, brava ragazza di "professione", cerca di non deludere i suoi genitori e gioca il ruolo della fidanzata perfetta di Sawyer Vincent, il ragazzo che tutte vorrebbero.
Ma durante le vacanze estive, mentre Sawyer è in campeggio con il fratello, Ashton inizia ad avvicinarsi a Beau, cugino di Sawyer, terribilmente sexy. E terribilmente pericoloso... Il ragazzo da cui tutte dovrebbero stare alla larga. Beau, che ha sempre voluto bene a Sawyer come a un fratello, ama Ashton fin dai tempi dell'asilo, considerandola però la "ragazza di suo cugino" e, dunque, off limits.
Che sia giunto il momento di abbandonare le maschere e di lasciarsi andare ai sentimenti veri? Più Ashton e Beau cercano di stare lontani più il desiderio si fa irrefrenabile. La tenera amicizia che li legava da piccoli si trasforma in attrazione travolgente, impossibile da combattere...
Come reagirà Sawyer nel trovare la sua ragazza tra le braccia del cugino e migliore amico?
C'è sempre una prima volta per "tutto": per l'amore, per la gelosia, per scoprire chi siamo veramente...
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ