social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

24 aprile 2017

RECENSIONE - Io e te è grammaticalmente scorretto di Micol Agio | Centauria Libri

TITOLO: Io e te è grammaticalmente scorretto
AUTORE: Micol Agio
EDITORE: Centauria Libri

Io e te grammaticalmente scorretto è l’ultimo young adult Centauria.
Generalmente leggo e mi piace leggere YA e siccome i Talent sono una garanzia non potevo lasciarmi scappare anche questo testo.

Il romanzo parla di adolescenti, è scritto bene, è  davvero scorrevole e veloce, ha un guizzo vivace ed è molto, molto, leggibile. Sia per stile che per contenuti credo che il testo sia più adatto a un pubblico giovane perché cala molto nell’atmosfera scolastica e in una storia che per lettori particolarmente maturi potrebbe essere "diversamente" coinvolgente: scuola, feste, compiti, batticuori e battibecchi giovanili.

Nel complesso trovo la storia piacevole, i personaggi principali simpatici, specialmente la protagonista che con la sua parlantina rende partecipe anche il lettore, ma la quotidianità narrata è un po’ troppo ingenua per i miei gusti, è una di quelle storie che mi ha tenuta compagnia ma non ha esercitato gran presa (sarà l'età che avanza).

Marinella e Mattia sono una coppia scoppiettante, ,'esempio tipico degli opposti che si attraggono, e i loro dialoghi energici e freschi.

 : Sia ben inteso, apprezzo il libro, ma mi è mancata quella componete che di solito mi tiene ancorata al testo: una nota forte, un po' di mistero, qualche scossa. Quando gli sviluppi tendono ad essere troppo lineari la lettura non scatena la mia curiosità mi "attiva" poco.

Detto ciò, è un romanzo che consiglio perché al di là delle mie sensazioni e gusti personali, posso affermare che Io e te è grammaticalmente scorretto è un libro adorabile.

❤❤❤½

TRAMA

«Io» è lei, Marinella, secchiona e perfezionista, che come tutte sogna il ragazzo ideale ma è innamorata di uno che di ideale non ha proprio nulla. «Te» è lui, Mattia, zero voglia di studiare ma parecchio bisogno di essere promosso, e un sorriso a cui è difficile dire di no. Diversi come la A e la Z dei loro cognomi, divisi dall’intero elenco sul registro, uniti da una missione impossibile: far recuperare a Mattia la sufficienza in otto materie, in due mesi di tempo.
Quando la sintassi, però, è quella dei sentimenti, non ci sono lezioni che tengano, bisogna inventarsi le regole. E si rischia di sbagliare, complici due amici troppo amanti dei cavalli, un sudamericano suadente, una classe di compagni fuori controllo e un supplente di educazione fisica giapponese con un sogno nel cassetto. Per tacere di Venezia: perché, diciamocelo, se uno vuole evitare di lasciarsi andare al romanticismo, abitare a Venezia è proprio una sfiga.
Avventure, equivoci e colpi di scena si susseguono in un’irresistibile storia di amore e di grammatica (e di molte altre materie, tutte insufficienti), che fa ridere fino alle lacrime e tiene con il fiato sospeso fino alla fine. Una cosa infatti è certa: c’è qualcosa di poco chiaro nel comportamento di Mattia, e non è solo il suo uso dei congiuntivi. Riuscirà Marinella Argenti a portare a termine la sua missione? Ma qual è, veramente, la sua missione?

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ