social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

3 dicembre 2015

FILM - Maze Runner Il Labirinto e La Fuga

Maze Runner - Il Labirinto
Un sedicenne, di nome Thomas, si risveglia all'interno di un ascensore arrugginito, la Scatola, e al termine della risalita dell'ascensore si ritrova in un cortile erboso situato all'interno di un vasto perimetro, la Radura, circondata e delimitata da alte pareti grigie, dove viene salutato ed accolto da altri ragazzi. Il giovane non riesce a ricordare nulla, ma Alby, il leader della radura, gli dice che la stessa cosa è successa a tutti i presenti, e che l'unica cosa che potrà ricordare sarà il proprio nome. Alby mostra al ragazzo la radura e gli spiega come tutto viene interamente gestito dai Radurai, come si autodefiniscono gli stessi abitanti. Thomas, estremamente curioso, chiede cosa ci sia oltre l'apertura nella parete adiacente alla radura, ma gli viene intimato di non oltrepassarla: si tratta dell'accesso ad un pericolosissimo labirinto.

La mia opinone:
Maze Runner è un film per gli amanti del genere distopico.
Un gruppo di ragazzi è costretto a vivere in uno spazio delimitato da mura altissime oltre le quali si sviluppa un labirinto. Per sopravvivere questi giovani si organizzano, si dividono i compiti e indicono vere e proprie cariche più o meno importanti. Una piccola gerarchia sociale.
In generale il film mi è piaciuto, dall’inizio si è spinti a capire quali motivazioni portino alla prigionia di questi adolescenti e al perché di un labirinto… questa curiosità tiene lo spettatore attento e concentrato. Affascinato. C’è azione, c’è sangue, il solito tocco di violenza che non manca mai, come in Hunger Games o Divergent, ma quando si arriva all’epilogo, le spiegazioni che giustificano gli atti e tutta la vicenda non mi appaiono molto chiare…

Che ci fanno un gruppo di ragazzi rinchiusi in una valle circondata da un muro e da un labirinto? Perché questi ragazzi sono lì, perché posti uno al mese?
Ma chissà, forse sarà più comprensibile il seguito. Comunque bel film, non mi lamento, mi è piaciuto e avrei voluto vedere il seguito immediatamente.

 

Maze Runner - La Fuga
Dopo essere fuggito dal Labirinto, Thomas si ricorda quello che gli è accaduto prima di arrivare alla Radura: egli scopre che le organizzazioni del W.C.K.D. hanno portato via alle madri di tutto il mondo i figli immuni dal virus che si è abbattuto sulla Terra, tra cui anche lo stesso Thomas e i suoi amici. Il ragazzo si sveglia poi all'interno di un elicottero insieme agli altri Radurai: ad un certo punto, una porta si apre, e una squadra di uomini armati entra, portando via i ragazzi e scortandoli all'interno di una enorme struttura, situata in mezzo ad un immenso deserto.
Una volta arrivati dentro l'edificio, i ragazzi vengono accolti dal signor Janson, il quale gli spiega che dentro di esso sono presenti anche altri ragazzi e ragazze fuggiti o liberati da altri labirinti della W.C.K.D., e che quindi si tratta di un rifugio sicuro. Il signor Janson si prende cura dei ragazzi: da loro cibo, acqua, servizi igenici e un letto su cui dormire. Nonostante questo Thomas non è molto sicuro e non si fida molto dell'uomo, credendo che abbia cattive intenzioni

La mia opinone:
Cosa dicevo poco sopra? Speravo di capire bene la situazione nel secondo film? Che povera sciocca.
Tra il primo e il secondo capitolo della saga c'è un abisso, e quello che mi aveva intrigato in Maze Runner - Il Labirinto non l'ho ritrovato ne La Fuga nel quale assistiamo a un fuggi fuggi generale. I protagonisti corrono da un posto all’altro per salvarsi, punto. 
Ancora sfugge la motivazione della prigionia dei ragazzi… bisogna trovare un rimedio ai mali del mondo, ok, ma non trovo una gran connessione tra la ricerca di una cura e la tortura di adolescenti rinchiusi in un labirinto e posti lì uno ala volta ogni mese.
Poi, sinceramente, tutto mi aspettavo di trovarmi in questo film tranne che degli pseudo zombie ultra veloci.  Se tali zombie avessero partecipato a The Walking Dead, Rick e i suoi sarebbero stati spacciati, fuori gioco alla prima stagione.
Che altro dire? Questo secondo film è stato deludente.

 

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ