social


http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

29 marzo 2018

RECENSIONE [Review Party] - Il profumo del mosto e dei ricordi di Alessia Coppola | Newton Compton Editori

Per Il profumo del mosto e dei ricordi di Alessia Coppola un meritato Review Party per farvi conoscere un libro pieno di sentimenti.

Il profumo del mosto e dei ricordi di Alessia Coppola è un romanzo che narra di una storia di famiglia che dal seme del passato arriva fino al fiore del presente. Lavinia, la nostra protagonista, si ritrova un'eredità inaspettata, delle terre, una tenuta, una valanga di ricordi e persone capaci di riscaldare la sua vita.

Lavinia è un personaggio che muta, cresce, si ammorbidisce, si lascia andare, riesce a trovare se stessa nel lascito del nonno e a comprendere sua madre e le scelte prese. Al principio, anche al lettore, appare ostica, ma grazie a un personaggio dolce come Alessandro e a una famiglia allargata i suoi toni si smorzano. Lei è il caffè amaro e le persone intorno le  zollette di zucchero... alla fine non può che emergere la dolcezza.
Il collie iniziò ad annusarmi le scarpe e, prima che me ne accorgessi, si alzò sulle zampe posteriori, stampandomi due impronte di terra sulla camicia bianca.
«No, no!», sbottai, togliendomelo di dosso.
Il ragazzo richiamò il cane.
«Gli piaci», disse, come a giustificarlo.
«Immagino cosa mi avrebbe fatto se non gli fossi piaciuta», ribattei.
Lui rise. «Piacere comunque, mi chiamo Alessandro».
Mi tese la mano. La strinsi.
Il profumo del mosto e dei ricordi riesce a trasmettere i profumi e i sapori della terra e del vino, ha la capacità di far percepire il calore umano del sud, di far arrivare al lettore il valore della comunità e dei legami e la genuinità delle persone (talvolta bonariamente invadenti). Si percepiscono la ricerca e il sentimento nascosti tra le pagine di questo libro. (Ricerca che a onor del vero non ho mai visto mancare nei testi di questa scrittrice.)


Pur trattandosi di un romanzo di narrativa contemporanea, Alessia Coppola non si lascia sfuggire la nota romantica, quanto basta passionale, per coinvolgere il lettore amante del rosa.

Uno dei punti di forza de Il profumo del mosto e dei ricordi è il racchiudere in sé elementi molto reali che ci avvicinano ai personaggi.

Lo stile dell'autrice non si smentisce mai che si tratti di fantasy, rosa o narrativa, anche nella semplicità è raffinato, lieve; il suo stile è come un morbido guanto intorno a una mano. Non aspettativi una storia fuggevole, ma dal ritmo lento, che va gustata pian piano... pensate a un buon rosso che deve decantare.

TRAMA

Ogni famiglia ha i suoi segreti
I legami familiari non si spezzano mai
Lavinia vive a Firenze, dove studia e lavora come restauratrice. Quando un telegramma le annuncia la morte del nonno, che non ha mai conosciuto, sarà proprio lei a partire per la Puglia per valutare l’eredità ricevuta. Al suo arrivo trova un’antica masseria da ristrutturare, terre e vigneti in stato di abbandono, ma trova anche una grande famiglia pronta ad accoglierla. Abituata alla città, Lavinia si sente quasi a disagio in quell’ambiente rustico, e mal sopporta le premure e l’affetto che tutti le riservano, convinti che lei sia lì per risollevare le sorti della tenuta. E invece Lavinia è pronta a venderla, anche se non ha il coraggio di confessarlo. Quel viaggio in una terra sconosciuta, selvaggia e vigorosa, ha però in serbo delle sorprese. Alessandro, il giovane agronomo che lavorava a fianco del nonno, le farà conoscere ogni angolo della proprietà, la guiderà alla scoperta delle sue radici, narrandole storie che nessuno le ha mai raccontato. Ripercorrere insieme a lui quel passato, avvolto nel mistero e capace di risvegliare tanti ricordi, le farà cambiare idea su molte cose…

Un’eredità inattesa
Un viaggio alla scoperta di legami familiari sconosciuti
Un amore capace di vincere le ombre del passato

18 commenti:

  1. Ti "valango" <3 <3 <3 <3 <3 <3 <3

    RispondiElimina
  2. Mi piace, mi piace, mi piace!! Bella questa nuova veste narrativa dell'autrice:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la narrativa Alessia riesce a mettere dell'opera più di sè e del suo cuore, secondo me

      Elimina
  3. Adoro lo stile di Alessia, è fantastica.
    Questa è una storia dolce, intensa, magica.

    P.s grazie per la partecipazione <3

    RispondiElimina
  4. Ho amato questo romanzo e Alessia Coppola, con il suo stile così particolare e profondo, è riuscita a far breccia nel mio cuore <3

    Eleonora C.
    ELEONORA'S READING ROOM

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia gestisce bene il potere della parola ù_ù

      Elimina
  5. Mi piace il paragone con il vino! :) Concordo a pieno sullo stile morbido! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questa recensione "paragono forte", tra caffè e vino ho svelato i miei viziucci :p

      Elimina
  6. Crei sempre immagini bellissime unite alla recensione, abbiamo provato più o meno le stesse emozioni nella lettura e chissà quanto Ornella in realtà abbia di te **

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho preparato tutta una serie di immagini base XD
      Per la seconda osservazione... chissà >_> dovremmo chiederlo all'autrice

      Elimina
    2. L'autrice conferma. XD Il personaggio di Ornella è ispirato alla Calcagnile (mi par strano chiamarti per cognome ahahah). <3

      Elimina
    3. ahaha no, no, sei proprio tu XD <3

      Elimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ