social


http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

8 gennaio 2018

INTERVISTA - Martina Ingallinera e Underground Love

Nuova chiacchierata sul blog, ospite di questa intervista è Martina Ingallinera autrice che da Wattpad e poi approdata alla Ultra che ha pubblicato la sua storia: Underground Love.

Nata a San Vito al Tagliamento (PN) ventiquattro anni fa e cresciuta a Ragusa, poco dopo aver deciso di cominciare a scrivere su Wattpad è diventata molto popolare con il nickname di Redlips92. Trasferitasi a Milano per studiare, ora cerca di conciliare i suoi impegni lavorativi con le sue due più grandi passioni: la struttura ed Harry Styles.

Martina, benvenuta su Peccati di Penna! Quando hai scoperto la passione per la scrittura? 
Grazie mille per avermi accolta. Ho scoperto di essere appassionata per la scrittura in seconda liceo, quando in un’estate afosa mentre leggevo ho iniziato a pensare che forse avrei potuto scrivere io il romanzo che avrei voluto leggere e così cominciai a buttare giù le prime bozze. 

Qual è stato il tuo primo testo? 
Il primo testo è stato un romanzo fantasy con figure elfiche e strane creature della terra di mezzo come protagonisti. 

Quale genere letterario ti è più affine? Quale invece non riesci a leggere e/o a scrivere? 
Il genere letterario che mi è più affine è sicuramente il genere young adult, ma allo stesso modo amo leggere il genere fantasy. I generi che invece proprio non mi si addicono né come lettura né come scrittura sono l’horror e il thriller. 

Come è stato il tuo percorso verso la pubblicazione? 
prezzo 16,90 pp. 367
disponibile su Amazon
Ho cominciato a pubblicare la mia storia inizialmente online sulla piattaforma Wattpad. Piano piano ho iniziato a ricevere sempre più visualizzazioni e seguito fino ad arrivare ai 2 milioni di visualizzazioni e dopo aver vinto nella categoria “Gli Originali” dei wattys17 (il premio nazionale indetto dalla piattaforma tra migliaia di storie), ho deciso di contattare alcune case editrici e la Ultra mi ha chiamata proprio poche ore dopo l’invio della bozza. 

Come è nata l’idea di Underground Love? Cosa ti ha ispirato?
Underground Love nasce come desiderio di evasione dalla realtà. I fatti sono in parte ispirati a quanto vivo quotidianamente, ma per la maggior parte è tutto inventato. 

 Le vite di Elèna e Henry si intrecciano un giorno sul vagone di una metro qualunque. Lei è un'amica fedele e un'inguaribile sognatrice che sta con lo stesso ragazzo dai tempi del liceo. Lui è un ventiduenne sfacciato con la passione per la musica, figlio di un imprenditore attivo nel mondo discografico e di una madre che lo ha abbandonato quando aveva solo cinque anni. L'attrazione e il desiderio incontrollabile che esplodono durante il loro primo incontro sembrano dare il via a una serie di coincidenze che li farà incontrare ancora, e poi ancora, fino a farli innamorare. Tra intrighi, ricatti e fantasmi del passato, la strada che li vede insieme non è facile da percorrere. Dovranno mettere in discussione tutto il loro vissuto, le scelte fatte, le certezze di una vita intera, per capire se quello che li unisce è davvero più forte del resto. Due mondi diversi che s'incontrano e si scontrano, si abbracciano e si respingono, sempre in bilico sul filo di una storia che sembra impossibile.

Quanto c’è di te in questo testo? 
Direi parecchio, soprattutto nella protagonista. Il personaggio della protagonista è quasi venuto naturale plasmarlo su me stessa.

 Hai mai affrontato il “blocco dello scrittore”? Come lo hai superato? 
Sì e devo dire che non è proprio carino. Te ne stai lì a fissare la pagina bianca e a scrivere due tre parole per poi cancellarle e ti chiedi: perché se fino a settimana scorsa scrivevo tranquillamente, ora non riesco a mettere su una frase? La risposta spesso è da cercare in se stessi. Il blocco non viene senza motivo, viene perché sicuramente in quel momento non siamo tranquilli e ispirati. Di solito cerco di parlarne con qualcuno e le mie lettrici in questo si sono dimostrate molto disponibili e motivanti quindi devo molto a loro. 

Cosa vuoi comunicare con il tuo Underground Love
Con il primo volume di Underground Love, La mia ancora di salvezza voglio comunicare che non tutto deve restare così com’è e che a volte bisogna saper rischiare per ottenere di più. Bisogna aprirsi alle possibilità per poter dire di averci provato e soprattutto che non si deve avere paura di amare, anche quando sembra soltanto portare a delusioni. 

Cosa pensi del Self-Publishing? 
Non sono molto informata su questo, ma credo che tutti abbiano il diritto di credere in se stessi e mettercela tutta. 

Quali sono i tuoi progetti futuri? 
Per adesso sto curando insieme alla casa editrice l’uscita del primo volume della serie e a breve cominceremo l’editing del secondo che si troverà in libreria a partire da Aprile 2018 circa. Nel frattempo sto già pensando ad un’altra storia, ma questa volta torno al genere di origine: il fantasy. 

Grazie a Martina per averci dedicato il suo tempo. In bocca al lupo e buona scrittura!

3 commenti:

  1. Grazie mille per la bellissima intervista e la tua disponibilità!

    RispondiElimina
  2. Grazie per la bellissima intervista e la disponibilità ♥️

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ