social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

18 maggio 2017

SERIE TV - Anne with an E | Netflix

“Chiamatemi Anna”… Io la chiamerei Angoscia. Sì perché non mancano gli affanni, una lunga serie di fatiche per trovare serenità in casa Cuthbert.

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/18424268_1914461355246895_1212084973966930872_n.jpg?oh=bb53a0f5f8a762f176cc84744f50d0f7&oe=5975A0EA
Non ho mai guardato più di tanto, per scarso interesse, il cartone animato Anna dai capelli rossi (e per nulla seguito altre rappresntazioni di quest'opera), e lo ricordo a stento ma la serie televisiva ideata da Netflix ha avuto un altro impatto su di me, mi ha colpito e trascinato nel suo mondo.  

Ho trovato la serie televisiva più interessante e coinvolgente, solare e cupa allo stesso tempo.
La scena dell’uomo che cerca di avvicinare Anna con la scusa delle caramelle e, che vedendosela sfuggire dalle grinfie, si rifà accostando due bambini, ha lasciato il segno. Mi ha scosso e fatto capire che probabilmente ero ben lontana dall’animazione più edulcorata e dal ricordo che ho di essa. Direi che in Anne with an E c’è più realtà.

La protagonista Anna dai capelli rossi è stata tratteggiata con una personalità esuberante, gioiosa, impetuosa, creativa e straordinariamente decisa. Anna non è frivola e superficiale come le sue coetanee anche se ha dei sogni. Ha alle spalle una vita dolorosa e questo la rende più “vecchia” della sua età pur conservando una certa ingenuità. Anna ha passione, curiosità, ama leggere e informarsi, è moderna per quei tempi, non aspira solo a trovar marito e a sistemarsi, quindi rappresenta un elemento quasi estraneo e di disturbo per la comunità di Green Gables. 
Risultati immagini per anne with e netflix: Marilla la ricordavo più austera mentre nella serie è più morbida, più affettuosa; Matthew invece è sempre la pasta di pane di cui ho una vaga reminiscenza.  
Ho apprezzato lo spazio dedicato ai Cuthbert, alla loro mancata vita privata, alle rinunce, al perché del loro rintanarsi in fattoria senza una famiglia, tutto sembra più profondo e doloroso, e quindi più toccante per lo spettatore. Sicuramente c'è ancora altro da scoprire.

Immagine correlata:
Diana, sempre ritenuta un personaggio dolce e poco vigoroso, qui è presentata come assoggettata dalla famiglia e dalle amicizie, meno affezionata ad Anna, ameno agli inizi in cui ho percepito una certa riluttanza nel lasciarsi andare, timorosa delle malelingue.

Nonostante detestassi la serie animata, la proposta di Netflix mi è piaciuta molto (non me lo aspettavo) ed è terminata troppo in fretta con un gran bel colpo di scena, il “colpo” che ha avuto Anna quando… no, niente spoiler!

Gli attori, per me sconosciuti, li ho trovati davvero bravi, espressivi, e la giovane Amybeth McNulty è assolutamente perfetta nel ruolo di Anna. Che dire? Aspetterò il seguito, sono troppo ansiosa di conoscere come volgeranno le situazioni lasciate in sospeso.

4 commenti:

  1. Anch'io non ho mai seguito veramente Anna dai Capelli Rossi, se non con la coda dell'occhio la mattina prima di correre a scuola. Era giusto un sottofondo mentre facevo colazione, ma da quando è uscita su Netflix, mi ha proprio incuriosito. Beh, se prende veramente così tanto, la guarderò ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa serie magari potrà essere più di un sottofondo... :D

      Elimina
  2. Io ho odiato il cartone animato, ora non ricordo più perché, ma in tutti i casi qualche anno dopo mi ritrovai a leggere il libro "Anne of Green Gables" che mi prese un sacco, e dopo quello tutti gli altri libri (fino ad età adulta e con i figli). Li ho amati quei libri. Vedendo la serie, in alcuni tratti si nota che hanno preso parola per parola di ciò che era scritto, quindi la sto adorando e non vedo l'ora di vedere il seguito, sperando che questa volta, finiscano la collezione completa (sono già state ideate serie basate sul film, ce ne sono 3 o 4 tedesche e danesi se non erro)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io proprio per il cartone animato stavo per non guardare questa serie... per fortuna che netflix me l'ha piazzata in home xD

      Elimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ