social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

18 gennaio 2017

SEGNALAZIONE - La Rosella di Pennant di Franco D'Agostino | goWare

TITOLO: La Rosella di Pennant
AUTORE: Franco D'Agostino
EDITORE: goWare
GENERE: Giallo
PREZZO: ebook 4,99 € cartaceo 9,99 €
PAGINE: 148

TRAMA
In via dei Capocci, nel cuore del rione dei Monti, il più antico di Roma, l’improvvisa comparsa di un pappagallo del genere Rosella di Pennant sconvolge la ripetitiva vita di tre amici dopo essere entrato per errore nell’appartamento di uno di loro e aver pronunciato una frase dai connotati misteriosi e violenti.
Nello stesso quartiere, una vecchia prostituta viene uccisa in modo efferato in casa e l’assassino, dopo aver messo a soqquadro l’appartamento, apre le gabbie e fa fuggire gli uccelli che lei tanto amava.
Convinti che ci sia un legame tra l’uccisione della vecchia lenona e la frase del pappagallo, e decisi a scoprire che cosa nascondano quelle parole, i tre si imbarcano in una indagine che li porterà a scavare nella storia del quartiere fino a scoprire una verità dal sapore antico. La loro ricerca tra i vicoli della vecchia Roma della Suburra, accompagnati da un commissario saggio e colto, modificherà in modo indelebile le loro stesse vite.

AUTORE

Franco D’Agostino è docente di Assiriologia presso il dipartimento di Studi orientali della Sapienza di Roma e codirettore degli scavi archeologici di Abu Tbeirah e direttore a Eridu in Iraq meridionale. Ha pubblicato una raccolta di poesie (L’emarginazione superiore, Amadeus, Farra di Soligo 2000) e un romanzo (Le finestre su via Baccina, Empiria, 2008), oltre alla traduzione di 22 sonetti erotici del poeta russo Abram Efros (Aquilegia, 2001).

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ