social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

20 luglio 2015

RECENSIONE - Dov'è Alice? di Stefania Siano

TITOLO: Dov'è Alice?
AUTORE: Stefania Siano
EDITORE: Lettere Animate

Dov'è Alice?  è un romanzo che mi par rivolto più a un pubblico giovane che adulto, forse anche per la giovane età dei protagonisti e per il contesto, dove tutto appare molto surreale e quasi fiabesco, non in stile Wonderland ma affine.

Ci ritroviamo in un mondo simile al reale ma totalmente diverso, all'inizio il lettore è spaesato, io ho iniziato a farmi una serie di domande sul luogo e, alla fine, notando di volta in volta i nomi dei vari paeselli citati e di alcuni elementi sono arrivata alla soluzione dell'enigma. Certo, forse un enigma che esisteva solo nella mia testa ma alla fine i miei ragionamenti non erano del tutto sbagliati... curiosi di scoprire di cosa parlo?
Non posso spoilerare ma... è il classico esempio di: niente è come sembra.

Anche se Dov'è Alice? si discosta dal mio genere di fantasy mi ha colpito per la cura dei dettagli. Lo reputo un romanzo molto fantasioso e originale che si rifà alle dinamiche della "classica" Alice nel paese delle meraviglie... forse un po' lento e carente di vigore nelle sue evoluzioni, ma una storia apprezzabile anche nel suo ritmo contenuto.
In genere riusciamo ad avere un dialogo decente solo a ora di cena e ci raccontiamo cosa abbiamo fatto durante la giornata: gli parlo dei progressi a scuola e di qualche marachella divertente e lui delle nuove creazioni. Parla sempre delle sue Alice, ma mai di mia sorella.

L'epilogo è come me lo aspettavo, chiarisce ogni cosa.

Nonostante non sia il mio genere e la lettura non mi abbia catturato perché troppo calma per i miei gusti, mi è piaciuto l'insieme di peculiarità ponderate dall'autrice per creare il suo mondo fantastico.
 «Ascoltate: a Città dei Sogni dove si possono trovare i ricordi perduti? C’è una connessione con i rifiuti. Questo è l’indizio.»
«Nel cestino della scuola?» chiede titubante Leo.
«Idiota» lo insulta Lea che si porta una ciocca di capelli dietro l’orecchio e alza il volto con fare altezzoso e vittorioso. «Che domande sono? Stiamo parlando della Discarica dei Ricordi a Periferia Dormiveglia.»
«C’è una discarica dei ricordi?» chiediamo stupiti io e il fratello.
Il linguaggio per di più è fruibile e la lettura non incespica mai, quindi, come non premiare questo esordio?

❤❤❤❤ 

TRAMA

Arianna vive a Città dei Sogni e adora sua sorella Alice, una bambola di porcellana capace di parlare e pensare come un essere umano che suo padre ha costruito per lei quando era ancora una bambina. Un giorno Alice scompare misteriosamente, suo padre non le dà alcuna spiegazione e non sembra interessato a cercare la sua sorellina, ma Arianna non si dà per vinta: assieme ai suoi amici Lea e Leo e al suo pupazzo di infanzia il Signor Bianconiglio, decide di partire alla ricerca di Alice; per farlo dovrà attraversare il caos di Paese Sogni d’Oro, il grigiore di Periferia Dormiveglia, la Discarica dei Ricordi e il Distretto Risveglio. Arianna dovrà capire da sola qual è la strada giusta da seguire: dare retta al Dottor Z, un individuo mascherato, vestito da prestigiatore che cammina sui trampoli e che sembra sapere tutto di lei o fidarsi dei consigli del Signor Bianconiglio? Arianna non lo sa, ma l’unica cosa che può salvarla è trovare una risposta alla domanda: “dov’è Alice?”

4 commenti:

  1. sembra carino grazie per il consiglio

    RispondiElimina
  2. Grazie per la recensione *-* <3

    RispondiElimina
  3. E' una storia davvero molto carina e tanto particolare, anzi quando avevo letto la trama mi ero immaginata qualcosa di totalmente differente rispetto a quando effettivamente mi sono immersa nella lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non è quel che sembra :D decisamente interessante.

      Elimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ