social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

23 dicembre 2014

RECENSIONE - Istanti Smembrati di Francesco Rocca

Titolo: Istanti Smembrati
Autore: Francesco Rocca
Editore: Lettere Animate

Un racconto brevissimo, come indica la cover, che nella sua rapidita e nel suo essere diretto, riesce a trasmettere il senso di confusione scaturito dall'amnesia, in questo caso quella che accompagna il protagonista. L'interruzione del monologo delirante e alienato della voce principale, avviene di colpo, un taglio  sensato, veritiero, forte, come probabilmente lo sarebbe nella realtà e conclude la scena adeguatamente riportando quasi il lettore all'ordine.Vorrei essere più chiara ma farei spoiler!

Un testo breve e di impatto, l'unica cosa, neanche tanto secondaria, che non mi è piaciuta, è la stesura del testo. Ad esempio, vedere ! seguito da ... è bizzarro per me, è la prima volta che leggo una "composizione" del genere, e mi disorienta: cosa vuol comunicare una tale dombinazione di segni? Una esclamazione lunga? Una pausa? Un sospiro? Un'incertezza? Anche perchè nel testo se ne fa un uso ricorrente. Questo è una delle stranezze, o peculiartià, riscontrate, così come l'eccesso di puntini sospensivi e trattini di cui non capisco la funzione in quanto presenti già le caporali per il discorso diretto... Insomma, ammetto che questa originalità di stile potrebbe essere un mio limite. A voi posteri ulteriori sentenze.

Come se conosceste ogni mio trucco per fa scappare i ladri!... ma voi non siete come i ladri... voi siete peggio dei ladri! Si peggio! Voi mi torturate lentamente fino a farmi impazzire!... non so se sono pazzo!... non so nemmeno se i pazzi sanno di essere pazzi!... ma voi siete più pazzi di me se credete di riuscire a farla franca! Non la passerete liscia! Oh no! Questo è poco ma sicuro!...»
–urlai con impeto rabbioso concludendo il monologo tossendo per aver sprecato tanto fiato... troppo fiato...

Ricreare uno stato confusionario non necessita di una scrittura effettivamente confusionaria. Peccato perchè alcuni dettagli come quello dei profumi e del caffè, sono davvero apprezzabili.

 Un buon frammento di narrativa, spaccato di una realtà che per alcuni è lontana e inimmaginabile.


  ❤❤❤ 
Buona l'idea; stima per il tema; stesura che non mi ha convinto.


TRAMA
Avete presente quando il cielo è grigio e anche tu e tutto quello che pensi è grigio? Avete presente quando tutto va storto e la paura di una triste sorte vi perseguita? Avete presente quando le emozioni iniziano a farvi cagare sotto?
Il Luogo? Una semplice abitazione di cui si sa poco, anzi quasi nulla.
Le vicende? Macchiate di caffè ancora fresco.
La storia? Impregnata di enfasi... e di caffè...
Consiglio la lettura? No... vi consiglio una tazzina di espresso senza zucchero: sarà comunque più dolce di questo racconto.
Spark Rocca
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

1 commento:

  1. Si tratta palesemente di un uomo impaurito che sta urlando, nelle chat per evidenziare un urlo o per enfatizzare qualcosa si scrive maiuscolo, io ho preferito limitarmi a dei punti esclamativi.Si tratta di un uomo che ha problemi respiratori, "tossendo per aver sprecato tanto fiato", perciò mentre urlava era chiaro che faceva tante pause: le pause le ho volute mettere su carta con i puntini. Ma i puntini di sospensione stanno a indicare anche che c'è qualcos'altro: ragionamenti, paure ecc... che il protagonista (che corrisponde al narratore) fa mentre urla. Si hai ragione ho usato molti puntini di sospensione (forse anche troppi) ma l'ho fatto per spingere il lettore anche a leggere lentamente per farlo pensare: ad ogni pausa ogni lettore può avere un pensiero diverso, cerco di stimolare il lettore a ragionare, a chiedersi: che sta succedendo?
    Grazie per la tua recensione...
    Spark Rocca

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ

https://i.pinimg.com/originals/b5/03/36/b503369c35efae10ddc722abfc6b42b5.jpg
Giveaway 1 - pacchetto romance - (1 cartaceo + 4 ebook) QUI
Giveaway 2 - pacchetto Narrativa-Storico-Rosa (1 cartaceo + 2 ebook) QUI