social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

14 ottobre 2013

FILM - Non aprite quella porta 3D

Non aprite quella porta 3D (Texas Chainsaw 3D) è un film del 2013 diretto da John Luessenhop.

TRAMA
Sally raccolta da un automobilista, viene portata dal conducente direttamente alla stazione centrale di polizia più vicina. La ragazza sconvolta e insanguinata, racconta allo sceriffo della contea i fatti drammatici e allucinanti appena vissuti. 
Lo sceriffo locale Hooper ascoltata la sua confessione si dirige per direttissima alla casa colonica dei Sawyer e, intima a Drayton Sawyer di uscire con le mani in alto e di consegnargli suo figlio Jedidiah, conosciuto come Jed, chiamato dal fratello Nubbins sempre Faccia di cuoio.
Drayton giustifica gli omicidi commessi dal figlio allo sceriffo come atto di difesa personale, in quanto Sally e gli altri ragazzi erano entrati nella loro proprietà senza permesso. Il clan, pur di sopravvivere e per punire Jed per aver fatto fuggire la ragazza, decide di consegnarlo alle forze dell’ordine. Improvvisamente la situazione degenera, perché la voce si diffuse rapidamente, e una folla di cittadini inferociti circondarono la roccaforte dei Sawyer, bruciando, radendo al suolo e uccidendo sino all’ultimo membro della famiglia. (O quasi..)  

Fonte wikipedia

RECENSIONE

Esistono molte versioni di questo telefilm, sostanzialmente la trama prevede sempre un psicopatico con la faccia tumefatta che va in giro segando la gente e strappando loro il volto per farsene uno nuovo. Ovviamente c’è sempre una casa e una porta da non aprire, altrimenti il titolo a che servirebbe?
In più Non aprite quella porta 3D aggiunge un passaggio generazionale, è un sequel, che parla dei valori della famiglia Sawyer, la famiglia dell’ omicida che tanto tiene ai propri consanguinei da mascherarne le atrocità. Un amore e un affetto che si destreggiano nell’orrore.
La protagonista è una sopravvissuta della famiglia Sawyer e dalla normalità passerà ad avere un grosso fardello sulle sue spalle, il peso del passato e un nuovo peso per il futuro incontrando l’unico superstite della sua famiglia, Faccia di cuoio alias Jed Sawyer.
Passiamo ora alle assurdità e quindi occhio agli SPOILER!!!



Questa versione ha delle situazioni inconcepibili, prendiamo le 4 più impresse nella mia mente.
1: passaggio ad uno sconosciuto. Il gruppo di ragazzi in questione è in viaggio per New Orleans ma deve fare una tappa in Texas perché la protagonista ha una eredità da reclamare: casa e averi. Ebbene questo sconosciuto è scarrozzato come uno della comitiva e addirittura ospitato in casa… Andiamo alla situazione numero  2 il nuovo arrivato è lasciato solo, con la massima fiducia, nella villa vittoriana appena ricevuta in eredità. Ovviamente il tipo è un truffatore e un ladro che ruba l’argenteria e apre la famosissima porta da non aprire. Inutile dire che fine faccia…
Altra cosa inconcepibile e che trovo impensabile, la numero 3 della mia lista, riguarda l’agire della protagonista che riceve, insieme all’eredità, una lettera che l’avvocato le ricorda più volte di aprire prima di fare qualunque altra cosa. La protagonista ovviamente non la legge, e indovinate cosa c’era scritto in quella comunicazione della cara nonnina defunta? Mi raccomando attenta a tuo cugino psicopatico dietro la porta nascosta in cantina. Non sono queste le parole ma il senso è quello e se avesse letto quella dannatissima lettera ovviamente il film non sarebbe andato oltre il primo quarto d’ora. 4 e ultima scena illogica, il mostro si preoccupa di catturare la fuggiasca per non lasciare prove dei suoi misfatti, ma la insegue in una fiera di paese dove è visto da tutti. Ho subito pensato: perché mentre rincorre la ragazza non trancia anche i passanti? Per me resta un mistero.


Di cose insensate ce ne sono ancora altre, ma ve le lascio scoprire nel caso abbiate intenzione di vedere questo film che non smentisce i precedenti in quanto splatter e violenza.

Buona visione

 
 photo signature_1_zpsb460c04b.gif

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ