social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

27 giugno 2017

Teaser Tuesday #66 - Io sono la pioggia di Beatrice Corradini | Centauria Libri

 
Questo martedì un assaggio di Io sono la pioggia di Beatrice Corradini edito Centauria Libri.
Da quanto letto, sembra proprio un romanzo fresco, ideale per questo periodo!

Regole del Teaser Tuesday:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso;
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina (Teaser);
  • Attento a non fare spoiler;
  • Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto;
  • Ovviamente si posta il martedì (Tuesday).  

ESTRATTO
«Raggiungermi, domani alle tre.»
«E perché mai?»
«Te l’ho detto, voglio solo parlare con te.»
«Non è il caso che un’alunna vada a trovare il proprio professore.»
Il Parisi roteò gli occhi e abbozzò un sorriso molto poco professionale, che non si addiceva affatto a un individuo abituato a esser chiamato per cognome. «Da quando una come te dà importanza a cosa sia oggettivamente appropriato secondo la società?» La vecchia Andrea permase nell’immobilità. «Giuro che è solo una chiacchierata. Niente di speciale, va bene?»
Ci scommetteva l’anima, il connubio tra l’amabile conversazione a casa del signor Grimaldi e la sfrontatezza della lettera aveva sortito un pessimo effetto. Doveva trovare il modo di toglierselo di torno prima possibile. Agguantò il bigliettino e se lo infilò frettolosamente in tasca. «Non so se verrò, ci penserò su.»
E sfrecciò via, ingoiata dal vento che le frustava le guance.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ