social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

20 febbraio 2017

Chi ben comincia #6 - Il blu di Marte di Kim Stanley Robinson | Fanucci Editore

È una rubrica ideata dal blog Il profumo dei libri. Consiste nel postare l'incipit di un  libro in lettura o di uno qualsiasi che abbia catturato il nostro interesse.

Salve peccatori, inziamo questa settimana con l'incipit di Il blu di Marte di Kim Stanley Robinson, conclusione di una trilogia Sci-fi edita Fanucci Editore. L'ebook è già disponibile mentre il cartaceo arriverà il 2 marzo. Buona lettura...


Ora Marte è libero. Siamo padroni di noi stessi. Nessuno ci dice più cosa fare. Ann era in piedi sul davanti del treno mentre diceva quelle parole. Però è così facile ricadere nei vecchi schemi di comportamento. Infrangi una gerarchia e ne spunta subito un’altra al suo posto. È una cosa da cui dovremo stare in guardia, perché ci saranno sempre persone che cercheranno di creare un’altra Terra. L’areofania dovrà essere incessante, una lotta eterna. Dovremo pensare ancor più intensamente di prima a cosa significhi essere marziani. I suoi ascoltatori sedevano accasciati sui sedili, guardando fuori dei finestrini il terreno che scorreva via. Erano stanchi, con gli occhi arrossati. Rossi dagli occhi rossi. Tutto appariva nuovo sotto l’aspra luce dell’alba, fuori il terreno spazzato dal vento era nudo tranne per una macchia color cachi di licheni e cespugli. Avevano sbattuto fuori da Marte tutti i poteri terrestri, era stata una lunga campagna, coronata da un impeto di azione furiosa che aveva fatto seguito alla grande inondazione avvenuta sulla Terra, e adesso erano stanchi. Siamo venuti su Marte dalla Terra, e in quel passaggio c’è stata una certa purificazione.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ