social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

22 luglio 2016

Pagina 69 #62 Alice Through The Looking Glass

Secondo Marshall Mc Luhan, per decidere se comprare un libro, bisogna affidarsi alla pagina 69.

Se quella pagina ci catturerà, allora, molto probabilmente ci piacerà il libro.


Per questo assaggio, vi offro Alice #2 Through The Looking Glass di Alessia Coppola. Se vi siete persi la pagina 69 di Alice #1 ovvero Alice from Wonderland la trovate qui.




Disponibile su amazon
Quanto mi mancava. Necessitavo della sua presenza soprat­tutto in quei momenti.
«C’è nessuno qui?» urlai e la voce fece eco tra gli alberi.
Qualche foglia si scosse e un crepitio mi fece voltare. Nulla, non c’era nessuno alle mie spalle. Sentii un ronzio, mi voltai dalla parte opposta e le vidi. Non seppi con precisione cosa fossero, mi sembravano fate, anche se le immaginavo diverse. Be’, al­meno in quel posto esistevano. A guardarle meglio sembrava­no libellule con un corpo umanoide, dall’incarnato più nero della pece e gli occhi vitrei dal bagliore multicolore.
«Ci siamo noi», rispose una delle due.
«Siete fate?»
Si guardarono in viso e ridacchiarono. Non capivo cosa ci fosse di tanto divertente nella mia domanda.
«Le fate sono nostre cugine, noi siamo Espere», annunciò l’altra, sbattendo le ali di garza.
Mi chiesi se fossero buone o meno. «Cosa siete, esattamen­te?»
«Spiriti della notte e delle ombre.»
Ebbi quasi paura di chiedere il loro ruolo nei miei sogni.
Una delle Espere si schiarì la vocina stridula. «Conduciamo chi si perde verso…»
L’altra le diede una gomitata e tossicchiò. «Ti sei persa, vero? Altrimenti non saresti qui.»
«Credo di sì, ma dov’è qui?»
«È dove hai trovato noi.»
D’accordo, le creaturine iniziavano a sembrarmi inquietanti.
«Avanti, seguici», propose una, voltandosi.
Notai che lungo la spina dorsale aveva una sporgenza che terminava con la coda di uno scorpione. Dopo aver visto quel­lo, l’impressione mi sembrò azzeccata. «Perché devo seguirvi? Dove mi porterete?»
«Dove non vagherai. Fidati», mi incalzarono entrambe.


1 commento:

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ

https://i.pinimg.com/originals/b5/03/36/b503369c35efae10ddc722abfc6b42b5.jpg
Giveaway 1 - pacchetto romance - (1 cartaceo + 4 ebook) QUI
Giveaway 2 - pacchetto Narrativa-Storico-Rosa (1 cartaceo + 2 ebook) QUI