18 dicembre 2015

Pagina69 #36 Un altro domani

Secondo Marshall Mc Luhan, per decidere se comprare un libro, bisogna affidarsi alla pagina 69.

Se quella pagina ci catturerà, allora, molto probabilmente ci piacerà il libro.

Pagina 69 in rosa da Un altro domani di Giada Bafanelli.




Katy era molto giovane e la sua voce doveva ancora svilupparsi del tutto, e a livello tecnico non era ancora pronta per cantare l’aria di Purcell, che comunque non era proprio adatta al suo registro, ma ero stata davvero felice di fargliela provare, anche se alla fine avevamo avuto appena il tempo di iniziarla. In ogni caso, studiare una nuova aria che la appassionava così tanto la avrebbe di sicuro spronata a continuare a impegnarsi.
«Ehi, sei stata grande, prima. Non pensavo avessi una voce così bella.» Ethan era uscito dalla sua stanza, e si stava mettendo il cappotto.
«Grazie.» Dissi, sentendomi di nuovo impacciata. A giudicare dal numero di strumenti che possedeva, doveva essere un musicista davvero ferrato, e questo mi faceva sentire a disagio, come una scolaretta alle prime armi. “Non sono una scolaretta, ma un’insegnante.” Ricordai a me stessa.
Disponibile su amazon.
Lui sorrise. «Scusa se ti abbiamo disturbata, prima. Io e Barry abbiamo cercato di fare il più piano possibile, ma non è stato facile far passare l’arpa e la tastiera attraverso la porta.»
«Nessun disturbo.»
Ethan sorrise di nuovo, e stavolta il suo sorriso era più aperto. Mi passò accanto e appoggiò una mano sulla mia spalla. «Ora vado a lavoro. Ci vediamo domani!» Fece l’occhiolino. Un attimo dopo, il suono della porta che si chiudeva mi informò del fatto che ero rimasta sola. Terminai di mettere a posto gli spartiti e i libri di musica, cercando di tenere a freno la mia curiosità: non potevo farci niente, ma ogni volta che passavo davanti alla porta della stanza di Ethan, sentivo l’irrefrenabile impulso di andare a dare un’occhiata all’interno. Alla fine, dopo essere passata lì davanti una mezza dozzina di volte in modo non del tutto casuale, poggiai la mano sulla maniglia.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ