social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

31 marzo 2015

Teaser Tuesday #6

 Regole del Teaser Tuesday:
  • Prendi il libro che stai leggendo in una pagina a caso
  • Condividi un breve spezzone di quella pagina (Teaser)
  • Attento a non fare spoiler
  • Riporta anche il titolo e l'autore così che i tuoi lettori possano aggiungere il libro alla loro wishlist se sono rimasti colpiti dall'estratto.
  • Ovviamente si posta il martedì (Tuesday) 
  •  
Rubrica, ideata dal blog Should Be Reading

L'estratto di oggi...
Il vampiro reclinò il capo all’indietro, serrando le palpebre con forza. «L’ho baciata». Se l’era ripetuto migliaia di volte, ma mai ad alta voce, rabbrividì nel sentire la sua voce più tetra del solito. Roberto trasalì, colto alla sprovvista dall’inaspettata affermazione, ma non poté trattenere un sorriso. «Hai baciato Seril. E com’è stato?» Etienne lo fissò perplesso, prima che il sopracciglio destro si sollevasse. «Ma che razza di domanda!» sbottò. «E piantala di sorridere. È stato un bacio. Cos’è… non ti ricordi più come si fa?» «Ah, io mi ricordo» Roberto allungò una mano verso i bicchieri, ne prese uno pieno solo a metà e buttò giù il liquore tutto d’un fiato e avvicinò il viso a quello dell’amico. «Mi stavo domandando da un po’ quand’è che vi sareste decisi». «Ti si è già annebbiato il cervello!» Etienne aggrottò la fronte. «Non era quello che volevo» si tolse la giacca, gettandola sullo schienale del divano. «Ti rendi conto di quello che ho fatto?» Roberto annuì. «Hai baciato una ragazza che, a mio modesto parere» sollevò entrambe le mani «è misteriosamente attratta da te. Lei è così carina, dolce e simpatica, cosa troverà mai in un tipo orrendo, scostante e indisponente come te?» Lo sguardo del vampiro divenne feroce. «Per fortuna ci sei tu a ricordarmi che razza di abominio sono!» Roberto si mise a ridere e si lasciò scivolare in una posizione più comoda tra i cuscini del divano. «Da quanti secoli ci conosciamo? Tre? Decennio più, decennio meno. Ti ho visto fare tante cazzate. Ti ho seguito in tutti i tuoi viaggi, ti ho tirato fuori dei guai, ti ho assecondato in tutti i tuoi folli progetti. E, soprattutto, ti ho sopportato ogni volta che ti sei lasciato andare tra le braccia di Madame Sofferenza» sospirò in modo esagerato. «La devi trovare davvero molto bella…». «Piantala». Roberto sorrise in modo malizioso. «Parlavo della sofferenza» precisò. Tacque, in attesa della reazione dell’amico, ma visto che Etienne non rispondeva, tornò serio e lo guardò negli occhi. «E adesso arriva questa ragazza che somiglia, sì, a Samantha, ma che in realtà è completamente diversa da lei. Sei sul punto di tradire Madame Sofferenza e ti tiri indietro per pura codardia». «Cosa vorresti che facessi?» gli domandò irritato. «Che riflettessi molto attentamente su quello che provi nei suoi confronti» rispose l’uomo. Il vampiro sorrise. «Non provo nulla. È solo Seril». «Già» commentò lui. «È la magia» bofonchiò il vampiro. «È il suo sangue che…». «Vi attira irrimediabilmente l’uno verso l’altra? Sì, certo» commentò l’uomo in tono sarcastico. Etienne abbassò il capo. «Non so che fare» mormorò. «Quando sono insieme con lei è come se fossi vivo» si appoggiò con i gomiti alle ginocchia, reggendosi il capo con le mani. «Vorrei dimenticarmi ciò che sono e cosa sono venuto a fare qui» serrò le dita. «Per questo non deve accadere mai più! È troppo rischioso» rialzò il volto...
da... 
Disponibile su amazon.
TITOLO: La congrega bianca
AUTORE
: Francesca Angelinelli
EDITORE: Self-Publishing
GENERE: Urban Fantasy
PREZZO: eBook 2,99 €
PAGINE: 256







2 commenti:

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ