social


http://peccati-di-penna.blogspot.it/      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni       http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html      http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour      http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

6 aprile 2018

SEGNALAZIONE + Domande all'autore - A sette passi da te di Bianca Povolo | Les Flâneurs Edizioni

Parliamo di romance ed è la volta di A sette passi da te di Bianca Pavolo a cui ho posto tre domande tinte di rosa... scoprite quali.

TITOLO: A sette passi da te
AUTORE: Bianca Povolo
EDITORE: Les Flâneurs Edizioni,
GENERE: Romance
PREZZO: ebook 0,99 € | cart. 15 €
PAGINE: 300

TRAMA
È una sera d’ottobre, fredda e buia, quando April incontra Colton per la prima volta. Forse è destino, forse è solo fortuna ma, quando due uomini tentano di violentare April, è proprio Colton a salvarla. Quell’incontro inaspettato è solo l’inizio di qualcosa che stravolgerà radicalmente le loro vite. Colton conosce fin troppo bene il dolore e lo vede riflesso negli occhi di April, la quale cerca invano di nascondere una profonda ferita che il ragazzo è determinato a rimarginare.
Per questo le propone uno strano patto, un “programma” fatto di sette punti, che ha come unico scopo la ricerca della felicità. Sette desideri mai realizzati, sette sfide da affrontare insieme. April dovrà imparare a superare i propri limiti, mentre Colton capirà presto che reprimere i sentimenti a volte diventa impossibile. Ma quando il passato del ragazzo si ripresenterà alla sua porta minacciando di distruggere una seconda volta il suo mondo e quello di April, Colton sarà in grado di mettere in pratica i suoi stessi insegnamenti e affrontare i propri demoni?

Bianca Povolo, classe 1996. Vive con i suoi genitori e un gatto in provincia di Varese. Frequenta il terzo anno di Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi dell’Insubria. È una divoratrice di libri, soprattutto contemporary romance e fantasy, e amante delle serie TV con un unico punto debole: i dolci. È l’autrice del sesto capitolo del romanzo collettivo La perfezione di due note stonate pubblicato da Giunti Editore (2014) e del racconto Stolen night, finalista del concorso Racconti Chrysalide indetto da Mondadori (2013).

Benvenuta Bianca. Allora, cos’è per te il genere rosa?
È emozioni e sospiri, lacrime e rabbia, batticuore e lieto fine. Un genere che fa sognare, commuovere e ridere. Un genere che racconta l’amore nelle sue mille sfaccettature, arrivando a toccare il cuore dei lettori. Un genere che affronta temi attuali, spesso non facili, narrati con profondità. Un genere sottovalutato che ha dentro di sé un potenziale inespresso.

Quale autrice romance ti ha maggiormente influenzata e perché?
Un’autrice che seguo con passione è senz’altro Colleen Hoover. Non sbaglia un colpo con i suoi romanzi. Il suo modo di trasmettere le emozioni attraverso la scrittura è disarmante. I suoi personaggi, con le loro imperfezioni, rendono ogni storia unica. Leggere i suoi romanzi mi ha senz’altro influenzata. È un esempio per me. Mi basterebbe avere anche solo un quarto della sua bravura. In futuro spero di migliorare e diventare brava quanto lei.

Cosa vuoi comunicare con A sette passi da te?
Non siamo nati su questa terra per seguire i sogni degli altri, ma per vivere i nostri, perciò non dobbiamo avere paura ma lottare in ciò che crediamo, nonostante gli ostacoli che potremmo incontrare sul nostro cammino. La felicità è nelle nostre mani, dipende dalla nostra volontà di metterci in gioco, di rischiare. Questo è ciò che volevo comunicare. Inoltre il mio intento era quello di scrivere una storia che facesse riflettere senza risultare troppo pesante. Che potesse essere un esempio e uno stimolo per i lettori, ma soprattutto per emozionare e sognare. 

E ora non ci resta che sognare con il romanzo di Bianca Povolo. Alla prossima!

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ