social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

12 maggio 2017

PAGINA69 #95 - L'amante mitteleuropeo di Ale X | Self

 
Secondo Marshall Mc Luhan per decidere se comprare un libro bisogna affidarsi alla pagina 69. Se quella pagina ci catturerà, allora, molto probabilmente ci piacerà il libro.
Pagina 69 da L'amante mitteleuropeo di  Ale X.

È così importante averlo il giorno di Natale, quando la mattinata di quel giorno è cadenzata da una serie di appuntamenti pubblici tradizionali, a cominciare dalla Messa nella Cattedrale gotica?
–E con la Messa in Cattedrale come faremmo?– gli chiedo divertita.
Lui arriccia il naso: –Sempre romantica, Ale, non ti smentire!– si lamenta.
Ma ci pensa: –Quando sarò Principe regnante abolirò l'obbligo della Messa di Natale in Cattedrale per la Famiglia Principesca– proclama, prima di riprendermi per mano e continuare a passeggiare.
–Bene, da qualche parte bisogna iniziare per modernizzare la monarchia!– esclamo, appoggiandolo.
Lui si volta a guardarmi, per verificare quanto lo stia prendendo in giro, ma io lo sorprendo.
–Non hai idea di quanto mi piacciano i miei Natali con te e il grande dono che sono le ore che passiamo insieme prima dei nostri Natali ufficiali.
–Le passeggiate in spiaggia o fare l'amore?– mi chiede lui incuriosito.
–Devo scegliere?
–Avresti dubbi?
–Che vanitoso che sei!– rido divertita e lo abbraccio.
Ride anche lui, che però aspetta una conferma, lo so.
–Sai la cosa che mi sorprende e che non mi so spiegare?– gli dico, guardandolo negli occhi.
–Sentiamo– mi risponde, scostandomi dal viso i capelli, agitati dalla brezza gelida dei Balcani.
–Che sono tanti anni e non mi sono ancora stufata di te.
–Ma grazie!– commenta con una risata.
–No, sul serio! Sai che dicono che dopo due anni la passione svanisce e bisogna trovare altre ragioni per stare insieme? Io non ho bisogno di trovarne altre, sono le stesse di quando ho iniziato a stare con te e sono persino migliorate. Diventi sempre più importante nella mia vita e questo non me lo aspettavo.
–Wow– sussurra Axel, continuando a giocare con i miei capelli –questa dichiarazione sì che non me l'aspettavo!
–Non voglio farmi domande, Ale– mi dice mantenendomi abbracciata a sé –perché non ho le risposte, ma è lo stesso anche per me. Entri in una stanza e non ce n'è per nessuna, continua a essere così anche per me.
Mi stringe forte a sé e sussurra tra i miei capelli: –E lo so che un giorno, non so come e non so quando, ci sarà un Natale in cui tu e io apriremo insieme i regali, sotto l'albero!
Rido e rilancio: –Senza Messa nella Cattedrale, però!
–Senza Messa nella Cattedrale– mi concede sorridendo. La discreta guardia del corpo che lo accompagna gli fa un cenno da lontano e lui mi guarda: è tempo di tornare verso Venezia e l'aeroporto. I nostri Natali ufficiali ci aspettano. 

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ