social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

21 febbraio 2017

SEGNALAZIONE - Milano fa paura la 90 di Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone | Fratelli Frilli Editori

Il Trio del Giallo all’italiana torna a raccontare l’Italia degli anni ‘70: suspense, indagine e divertimento sono gli ingredienti della loro ricetta...

TITOLO: Milano fa paura la 90. Il delitto di via Botticelli
AUTORE: Riccardo Besola, Andrea Ferrari e Francesco Gallone
EDITORE: Fratelli Frilli Editori
GENERE: Giallo
PREZZO: ebook 4,99 € | cart. 10,90 €
PAGINE: 192

TRAMA
Milano, Carnevale 1976. Un filobus fantasma scorrazza liberamente per la circonvallazione, lasciandosi appresso il cadavere della povera Guendalina Falci, di professione bidella all’Istituto Tecnico Rizzoli, trovata riversa e dissanguata in viale Molise con due strani segni sul collo. Mentre sua moglie si prende cura del figlio in fasce della Falci, il Mala, aiutato dal suo romanissimo attendente Venditti e dal fedele giornalista Dino Lazzati, detto Fernet, dovrà percorrere ancora una volta le strade e i luoghi più remoti della sua città, lungo una scia di vittime uccise in modi alquanto bizzarri.
E Carnevale diventa una danza macabra, tra licantropi e cariche della Celere, misteriose sparizioni e vedove visionarie, feste, mummie, mostri, maschere, morti, miserie e malaffari.
E c’è pure qualcuno, a “La Notte”, che manipola gli articoli di Fernet...
Mala & Fernet daranno fondo a tutte le loro doti di investigatori e a tutta la loro umanità, indecisi se facciano più paura i mostri, gli uomini, i cambiamenti sociali, o la stupidità.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ