social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

10 febbraio 2017

INTERVISTA - Claudia Muscolino e A casa per Natale e racconti per tutto l’anno

Salve lettori, oggi su Peccati di Penna: Claudia Muscolino.

Claudia Muscolino, funzionario della pubblica amministrazione non per scelta ma per necessità, ha esordito come poetessa con "Il Drago e le Nuvole" ( ed. Rupe Mutevole 2012 ), altri suoi componimenti sono presenti nell'antologia "Poesia impura" ( ed. Divinafollia 2013 ). Il suo primo racconto è stato pubblicato nella raccolta "Tagli" curata da Marco Vichi ( ed. Felici 2014 ). Recentemente è entrata a far parte del Gruppo Scrittori Firenze.

Benvenuta Claudia. Quando hai scoperto la passione per la scrittura?
La mia passione per la scrittura si è sviluppata fin dall’infanzia. Per me è sempre stato indispensabile scrivere: con la poesia è nato un amore profondo e la necessità di cimentarmi, fin da giovanissima, con questa forma espressiva. Negli ultimi quattro anni, in seguito a un corso di scrittura creativa, ho cominciato a sperimentare anche la narrativa.

Qual è stato il tuo primo testo?
Il mio primo libro è stata una raccolta di poesie intitolata “Il Drago e le nuvole” ( ed. Rupe Mutevole 2012 ). Il mio primo testo di narrativa è stato un racconto intitolato “Sciopero” che fa parte dell’antologia “Tagli” ( ed. Felici 2014 ), curata da Marco Vichi.

Quale genere letterario ti è più affine? Quale invece non riesci a leggere e/o a scrivere?
Sono “onnivora” nelle mie letture: leggo di tutto, o quasi. Per quanto riguarda lo scrivere, sono ancora innamorata della poesia ma adoro scrivere racconti.

Come è stato il tuo percorso verso la pubblicazione?
Ho deciso di sfidare me stessa e partecipare a un concorso letterario. Il mio libro si è classificato terzo per le opere di narrativa inedita: il premio in palio era costituito dalla pubblicazione.

Come è nata l’idea di A casa per Natale e racconti per tutto l’anno? Cosa ti ha ispirato?
Avevo in testa l’idea di scrivere storie brevi tenute insieme da un filo conduttore: ho pensato che il Natale potesse essere un ottimo spunto e un catalizzatore di vicende familiari e non. Dopotutto, sappiamo bene che le festività possono essere portatrici di gioie ma anche foriere di conflitti, criticità personali e familiari, così ho cominciato . . . la seconda parte del libro, invece, raccoglie i racconti per tutto l’anno ispirati da ricordi e sensazioni legati alle stagioni e ai mesi.

Quanto c’è di te in questo testo?
Credo che ogni scrittore metta una parte di sé importante in quello che scrive: in questo libro ci sono molte “frazioni” di me, anche se manca l’intero. Alcuni personaggi mi somigliano molto, altri quasi per niente, oppure rappresentano la mia parte oscura e fiabesca.

Hai mai affrontato il “blocco dello scrittore”? Come lo hai superato?
Purtroppo ho dovuto affrontarlo. Un paio d’anni fa sono rimasta bloccata a lungo per vicende personali. L’ho superato pensando a quante persone con seri problemi di salute o altro sono capaci di essere, comunque, molto vitali e creative nonostante tutto. Allora mi sono detta che potevo farcela anch’io.

A casa per Natale e racconti per tutto l'anno
Cosa vuoi comunicare con il tuo A casa per Natale e racconti per tutto l’anno?
Non c’è alcun messaggio particolare racchiuso nelle pagine del mio libro. Spero solo che arrivi a tutti la passione e il piacere che ho provato mentre lo scrivevo.

Cosa pensi del Self-Publishing?
Non lo condanno assolutamente. In questo panorama, dove L’editoria emergente è in seria difficoltà - come tutto ciò che è inerente alla cultura e all’arte - penso che possa trovare una sua dignitosa collocazione anche l’auto - pubblicazione. La fortuna sta nel trovare un editore che non si approfitti della vulnerabilità di chi propone un testo.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Ho in cantiere una raccolta di poesie che spero tanto di poter pubblicare. Inoltre, mi sto cimentando per la prima volta nella stesura di un romanzo: voglio continuare a mettermi alla prova!

Grazie a Claudia Muscolino per averci dedicato il suo tempo. In bocca al lupo e buona scrittura!

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ

https://i.pinimg.com/originals/b5/03/36/b503369c35efae10ddc722abfc6b42b5.jpg
Giveaway 1 - pacchetto romance - (1 cartaceo + 4 ebook) QUI
Giveaway 2 - pacchetto Narrativa-Storico-Rosa (1 cartaceo + 2 ebook) QUI