social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

6 febbraio 2017

Chi ben comincia #4 - Vendetta d'amore di Anna Grieco e Irene Grazzini | Leggereditore

È una rubrica ideata dal blog Il profumo dei libri. Consiste nel postare l'incipit di un  libro in lettura o di uno qualsiasi che abbia catturato il nostro interesse.
Salve peccatori, inziamo la settimana con un incipit per me inusuale perché solitamente non leggo romance storici ma, questa volta, sono stata attirata dalla trama e mi son detta: perché no? Infatti, il romanzo, stando alle prime pagine, mi sta piacendo. Vi lascio alle prime battute di Vendetta d'amore di Anna Grieco e Irene Grazzini, vincitore del primo concorso letterario Leggereditore del 2016 e già disponibile in ebook. In libreria arriverà il 23 febbraio, quindi manca poco.

Wiltshire, 1867
Il maniero era avvolto nel più completo silenzio, rotto soltanto dai versi degli animali notturni a caccia. Lady Elizabeth Clarendon sollevò le coperte e mise i piedi fuori dal letto, posandoli sul soffice tappeto Aubusson che ricopriva il pavimento di legno. Non infilò le pantofole per non rischiare di fare rumore e svegliare Angelica, la sua cameriera personale, che dormiva nella camera adiacente e aveva il sonno leggerissimo.
Prese la vestaglia di velluto, ben piegata sulla dormeuse, e la indossò, stringendosi la cintura in vita, quindi si avviò alla porta e la schiuse. Mise fuori la testa con cautela, il cuore che batteva all’impazzata: se suo padre l’avesse vista sgattaiolare fuori di casa a quell’ora, una bella predica – e forse qualcosa in più – non gliel’avrebbe evitata nessuno.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ