social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

Clicca sul banner per andare ai GIVEAWAY dell'anniversario!
https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

30 gennaio 2017

RECENSIONE - Amore, zucchero e caffè di Daniela Sacerdoti (Release Review) | Newton Compton Editori

Benevenuti a questo Release Review dove in compagnia di altre blogger condividerò le mie impressioni su Amore, zucchero e caffè con un contenuto speciale. Ogni blog ha un extra, non siete curiosi?
 
TITOLO: Amore, zucchero e caffè 
AUTORE: Daniela Sacerdoti
EDITORE: Newton Compton Editori

Toglietemi tutto, ma non i miei libri - Peccati di Penna - Cronache di lettrici accanite -Walk in Wonderland - Il mondo di sopra
Amore, zucchero e  caffè è la storia di una donna che rinasce. Margherita, la protagonista è follemente innamorata di suo marito e nel suo piccolo è felice anche se ha rinunciato al lavoro e sembra vivere in funzione del partner, almeno così è fino alla presa di coscienza. L'amore l'ha accecata e quando Ash mostra il suo egoismo e la sua vera indole quell'amore si sgretola poco alla volta, partendo da una piccola crepa, che si allarga man mano distruggendo ogni buon sentimento.

Cosa scatena la rottura? Il desiderio di famiglia di Margherita che resta miracolosamente incinta. Ma Ash vuole tutte le attenzioni per sè e già aver una figlia adottiva per lui sembra essere un peso... un nuovo pargolo non era decisamente il benevenuto nei suoi piani.
La separazione, anche solo per chiarirsi le idee è inevitabile e Margherita si trasferisce dalla madre a Glen Avich dove non solo lei ritrova se stessa e la gioia, ma anche i suoi figli recuperano una serenità persa da tempo. 

La prima parte del romanzo è quella che mi ha colpito maggiormente perché ho vissuto il malessere di Margherita, i suoi sentimenti scontrarsi tra loro, la felicità e il dolore mescolarsi e ribollire. Queste sensazioni mi hanno molto colpita.
Quando si cambia scenario e si passa dalla città al paesino di Glen Avich, si attraversano momenti di adattamente e cambiamento, con piccole note di mistero che non posso svelarvi ma vi dico che sono legate all'incipit. 

Le descrizioni ci consentono di vedere come un una cartolina alcuni scenari mozzafiato, lo stile dell'autrice è molto agevole e permette una lettura veloce e tranquilla. La storia per quanto prevedibile dal momento in cui Margherita incontra Torcuil, resta molto gradevole. Personalmente, avrei preferito un unico POV, non che la divisione sia poco consona ma svia dal personaggio che più mi interessa.

Contenuto Speciale
I contenuti speciali sui blog
Il personaggio che ovviamente ho amato di più è quello di Margherita.
Di origine italiane, ha tratti mediterranei e una devozione per la pasticceria. Il suo cuore è grande e pieno di sentimenti e passione. Indipendente e caratterialmente forte, il suo punto debole è proprio l'amore. A venticinque anni inizia a crollare il suo mondo, ma lei va avanti e anni dopo riprende finalmente in mano la sua vita seguendo i suoi desideri.
A ogni modo, avevo venticinque anni e non pensavo minimamente a mettere su famiglia; Ash invece era dieci anni più grande e stava cercando qualcuno. Eravamo opposti quasi in tutto, persino nell’aspetto: io bassa e mediterranea, la carnagione che tradiva le origini italiane dei miei genitori e i capelli castano scuro; lui alto e biondo, inglese in tutto e per tutto. Lui era inquieto, io ero pacifica; lui era teso, io ero serena. Penso che lui in me abbia trovato una certa tranquillità, e io in lui una determinazione e una voglia di fare che fino a quel momento mi erano estranee.

Mio padre diceva sempre che ero il centro del mio stesso sistema solare, autosufficiente e indipendente. L’amore mi colse di sorpresa, mi tese un’imboscata. Mi innamorai di Ash. Non avrei mai pensato di poter amare qualcuno quanto amavo lui.

E ora eccoci qui, anni dopo, a discutere di un bambino che era l’oggetto delle mie preghiere e che invece per lui era, in qualche modo, un inconveniente
https://coxrare.files.wordpress.com/2016/03/am.jpg?w=1200&h=627&crop=1: Apprezzo e stimo questo personaggio perché Margherita è una donna che nonostante abbia impegnato se stessa in un un matrimonio che l'ha praticamente illusa, annientata e allontanata dai suoi sogni, non si abbatte. Reagisce.
Questo ci fa capire che non è mai troppo tardi per cambiare le cose anche se il futuro spaventa.
Lo pesarono, lo avvolsero in una copertina e poi me lo diedero. Piansi ancora… questa volta di felicità. Era perfetto. Era Leo, con il suo faccino minuscolo e una zazzera di sottili capelli biondi, e i suoi pugnetti paffuti e il suo profumo… quanto avevo sognato di respirare l’odore di un bambino mio, un bambino che io stessa avevo messo al mondo!
In quante, con due figli, senza lavoro, avrebbero cacciato il marito, lasciato la propria casa e iniziato tutto dal principio? Quante avrebbero resistito allo stress psicologico, all'assenza del partner durante la gravidanza e a una suocera che è malvagità pura?
Ecco, Margherita è una donna con le palle e la sua grinta la porterà sulla strada giusta per... lascio a voi scoprirlo leggendo la sua travagliata ma affascinante storia.
 ❤❤❤

TRAMA

Il matrimonio di Margherita sta andando a rotoli. Rimanere incinta dopo averci provato per tanto tempo è stata una sorpresa favolosa per lei, ma non per il marito. Quando ne ha più bisogno, si rende conto che lui non c’è. E allora Margherita decide di prendersi del tempo per se stessa, per capire dove stia andando il suo matrimonio. Lascia quindi Londra per trascorrere l’estate a Glen Avich, il posto in cui sua madre e il patrigno gestiscono un caffè. Ha bisogno di uno stacco per riallacciare il rapporto con la figlia Lara e dare una svolta alla propria vita. Ma Glen Avich può avere uno strano effetto sulle persone… Quando inizia a lavorare per Torcuil Ramsay, tutto comincia a cambiare. Margherita percepisce che il suo cuore si sta risvegliando, nonostante non lo credesse possibile. Quando finalmente sta cominciando a capire chi è davvero, si trova di fronte a una scelta che potrebbe mettere in discussione tutto. E per prendere la decisione giusta le servirà molto coraggio...

2 commenti:

  1. Io ho preferito, invece, la seconda parte, quando si traferiscono e iniziano una nuova vita :D

    RispondiElimina
  2. Le emozioni racchiuse nella prima parte, anche se negative, le ho sentite di più. Mi ha colpito il modo in cui sono state narrate e trasmesse. Mi sono arrivate con più forza rispetto alla "positività" della seconda parte.

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ