3 ottobre 2016

RECENSIONE - La distanza tra me e te di Lucrezia Scali | Newton Compton Editori

TITOLO: La distanza tra me e te
AUTORE: Lucrezia Scali
EDITORE: Newton Compton Editori

Salve peccatori, oggi condivido la mia opinione su La distanza tra me e te.
Che Lucrezia Scali mi perdoni, ma la sua Isabel mi ha dato i nervi. Una ragazza rigida, eccesivamente sulle sue, con troppi punti fissi e paranoie, e lievemente snob, non il mio ideale di persona. Se l'autrice voleva creare un personaggio del genere, ci è riuscita benissimo. D’altro canto, però, mi sono ritrovata vicino alla parte più timorosa della protagonista, quella anche solitaria e amante di libri e cani.

Isabel vive in funzione del marito e sembra non avere passioni, se non le gare con il suo adorato cane. Nonostante ciò, la vita matrimoniale non è rose e fiori, a stento parla con il partner che vede solo a colazione quando lui sembra ipnotizzato dal TG, trascurandola ulteriormente. Ciò che mi lascia perplessa è il fatto che Isabel si proclami felice del suo matrimonio, della sua prevedibilità (persino il sesso è programmato).

Quando arriva Andreas nella sua esistenza, sono contenta che qualcosa la smuova e le apra gli occhi.
Andreas ha una vita comune, movimentata dagli imprevisti, si destreggia tra spese da sostenere e una convivenza complicata. Lavora di giorno, esce con gli amici la sera, e ha un cane che considera il miglior compagno di sempre.
Come nel precedente romanzo di Lucrezia Scali, anche qui gli animali hanno un ruolo importante nella storia, spero solo che questa peculiarità di inserire gli amici a quattro zampe non diventi una costante è quindi passi da essere particolarità a ripetitività.

Il ritmo della narrazione all’inizio è buono, si procede bene, poi man mano rallenta e frena quando si arriva a pagine di messaggi scambiati tramite Facebook. Il tono si appiattisce, anche se l'introduzione dei rapporti virtuali nel romanzo dona un tocco molto attuale alle vicende.

Ne La distanza tra me e te i POV di Isabel e Andreas si alternano, fornendo uno spaccato di entrambe le vite. Andreas è decisamente più interessante come personaggio, ma sono entrambi delineati bene e unici punti focali del romanzo.

La scrittura è semplice, ma curata, e rende la lettura scorrevole; le descrizione sono efficaci.

Il finale è incerto, quasi lasciato a una libera interpretazione, e forse andrò contro corrente, ma mi è piaciuta questa scelta.

❤❤❤1/2

TRAMA

Isabel abita a Roma: poco socievole, precisa, abitudinaria, programma la sua vita nel dettaglio. Non sopporta le sorprese, non le piace cambiare i suoi piani all’ultimo momento e considera l’imprevisto un vero nemico. Andreas vive in un piccolo bilocale a Torino, dove gestisce l’officina del padre. Ama la compagnia degli altri, il rischio e l’avventura. Due mondi incompatibili, uniti solo da una comune passione: i cani. Entrambi ne hanno uno, a cui sono legatissimi. Ed è proprio quando li accompagnano a una gara, che Isabel e Andreas s’incontrano. O per meglio dire, si scontrano, perché l’impatto non è dei migliori. Quasi per gioco, i due prendono a scriversi su Facebook. Brevi messaggi conditi da ironia e frecciatine. Sarebbe tutto perfetto, se Isabel non fosse sposata e Andreas fidanzato...

9 commenti:

  1. A me è appena arrivato e non vedo l'ora di leggerlo *.*

    RispondiElimina
  2. Ho ricevuto questo libro direttamente dalla Newton ma ancora non lho letto 🙈il primo dell'autrice mi è piaciuto ❤

    RispondiElimina
  3. Io l'ho preso ebook la settimana scorsa, devo ancora leggerlo, la trama mi piace moltissimo, poi amo gli animali :)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ