social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

16 settembre 2016

RECENSIONE - Il filo rosso di Alessia Coppola | Harper Collins eLit

TITOLO: Il filo rosso
AUTORE: Alessia Coppola
EDITORE: Harper Collins eLit

Prima recensione dopo la pausa estiva, ed eccomi a parlare de Il filo rosso di Alessia Coppola, un romance contemporaneo che riprende il tema del destino. In questo caso l’attenzione si focalizza sulla cultura orientale, citando la leggenda del filo rosso e la simbologia del dragone azzurro.
Allyson, la protagonista di questa storia, è un’artista e ha un animo sensibile, è un personaggio che, almeno a me, trasmette insicurezza, malinconia e tanta voglia di trovare la persona giusta con cui condividere il mondo, ma che purtroppo si trova spesso legata per timore o per un malsano affetto alle persone sbagliate, primo tra tutti la sua fiamma Lucas, un ragazzo che va e viene e la tratta da perfetto str..., l’uomo che non deve chiedere mai... e che io prenderei a padellate sul muso.
«Marilyn Monroe diceva che un uomo non dovrebbe mai sciupare il mascara di una donna, ma solo il rossetto» dissi con la voce che mi tremava.
«Sarebbe...?»
«Un uomo non dovrebbe mai far piangere una donna.»
«Ho capito, ma non vedo la ragione per cui tu pianga ora.»
«Nulla, lascia stare.»
Mi scostai e lui mi fermò le mani sui bordi del comò. «Io ti sciupo entrambi...» sussurrò al lobo del mio orecchio. E mi baciò.
Quando finalmente arriva la luce nella vita di Allyson, un’amicizia che profuma d’amore, lei scappa e questo costringersi a negarsi, questa paura di progredire, è una agonia sia per la protagonista che per il lettore che vorrebbe spingerla ad agire e a non fossilizzarsi sulle brutte esperienze, perché anche quelle alla fine portano alla crescita.

La love story tra queste pagine è soft, quasi eterea, non è la classica storia che brucia immediatamente ed è fatta prima di tutto di attrazione, ma nasce da una sintonia e una affinità che si alimentano poco alla volta, da una connessione mentale, un legame di anime. Una relazione che sboccia da sguardi, non detti, ansie che sono un dolce tormento in attesa che qualcosa inneschi la fiamma dell’amore che è lì, che aspetta di divampare. Attesa è la parola chiave, l'attesa del piacere è essa stessa il piacere, perché si è rapiti proprio dall'evoluzione graduale dei sentimenti, in quel vortice di sensazioni e dubbi dei personaggi che imbriglia il lettore, ansioso che le due anime al capo del filo si ricongiungano.

Lo stile del romanzo è descrittivo ma la lettura è agevole e si percepisce ogni ambientazione, da quella cittadina di San Francisco a quella tra le mura di casa tra libri, tele, pennelli e piccoli dettagli quotidiani. E, ovviamente, anche l'interiorità dei personaggi, in particolare quello della protagonista siccome il testo è in prima persona.
Mi trovavo al Golden Gate Park con Lucas, una di quelle rare giornate trascorse interamente insieme. Mi sentivo felice e spensierata.
Dopo aver diviso un bastoncino di zucchero filato, Lucas mi fece salire su uno di quei graziosissimi cavallucci di Herschell-Spillman Carousel, una giostra che molti adulti di San Francisco ricordano con dolcezza e gioia. Quando il carosello partì con una musica che sembrava di cristallo e le luci pulsanti, portai la testa indietro e gustai il momento di ritrovata innocenza e stupore: Lucas mi guardava e rideva.

La narrazione è come sempre magica e avvolgente, elaborata, forse troppo quando si tratta di caratterizzare i personaggi che subiscono l’influenza della narrazione e della voce della protagonista che plasma un po’ tutti gli attori in gioco appiattendo i toni. A volte ci vorrebbe una sferzata di energia sia nei personaggi che nelle vicende, qualche tocco di passione, forza, lasciando da parte quella finezza e poesia controllata che caratterizzano la scrittura di Alessia Coppola.

Se siete in cerca di una lettura dall’essenza delicata, di un amore dolce, vi consiglio decisamente questo romance.

 ❤❤❤❤

TRAMA

Non nasconderti dietro il destino. Quello lo costruiamo noi, con i nostri propositi e le nostre azioni. Secondo la leggenda cinese del filo rosso del destino, ognuno di noi nasce con un invisibile filo rosso legato al mignolo della mano sinistra: questo ci lega indissolubilmente a coloro cui siamo destinati. Tempo, spazio, circostanze non contano. Finché le anime sono in vita il filo le lega. Allyson non sa chi troverà in fondo al suo filo. È amareggiata, certa ormai che il vero amore sia solo una chimera, come quel dragone azzurro di cui favoleggiava l'amica cinese Lin Mei, e che avrebbe dovuto guidare la sua strada per la felicità mentre invece l'ha solo illusa. L'unica soluzione è cercare rifugio in quella stanza che profuma di trementina e ha i colori di una tavolozza d'artista. Ally si fa curare dalla pittura, il suo primo amore, e chissà che cosa emergerà da quella tela, forse il futuro che lei desidera per se stessa...

9 commenti:

  1. <3 <3 Grazie Ornella. Ora spammo. XD

    RispondiElimina
  2. Sembra davvero interessante la trama, e ancora non ho letto niente di Alessia... ci faccio volentieri un pensiero :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alessia è brava, ha uno stile più ricercato ma comunque fuido e semplice ^_^

      Elimina
  3. Che bella recensione! Lo stile di Alessia Coppola mi piace molto (ho letto molti dei suoi libri) e questo non voglio proprio perdermelo.

    RispondiElimina
  4. Ho sentito molto parlare di questo libro! E devo dire che la trama mi piace un sacco, un pensiero lo faccio 😍

    RispondiElimina
  5. Molto interessante, avevo già adocchiato questo libro, seguendo un BlogTour avevo letto alcuni estratti che mi erano piaciuti tanto... Spero di leggerlo presto

    RispondiElimina
  6. ha una copertina bellissima, mi piace molto anche la trama e vista la recensione non sembra affatto male! *-*

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ