social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

16 settembre 2016

PAGINA69 #64 - Logan di Samantha L'Ile | SelfPublishing

 
Secondo Marshall Mc Luhan, per decidere se comprare un libro, bisogna affidarsi alla pagina 69. Se quella pagina ci catturerà, allora, molto probabilmente ci piacerà il libro.

Oggi potrete leggere la pagina69 di Logan di Samantha L'Ile, quarto romanzo auto conclusivo dopo la trilogia "Le vicende degli Island" di genere paranormale.

Probabilmente aveva chiacchierato con Liz per tutto il tempo e temeva che avessero parlato di lui. Il pensiero lo mise a disagio, chissà cosa ne pensava Liz di loro due insieme. Di certo non era d’accordo. Sperava che non le avesse raccontato i minimi dettagli, anche se sapeva quanto le donne potessero essere loquaci riguardo a certi argomenti e le due amiche avevano un legame profondo. Anche se si erano trovate da poco, il loro rapporto era forte come se fossero cresciute insieme. Esattamente come era accaduto a lui e Jules. Oh no, Jules. Pregò intensamente che il gemello non fosse presente alla chiacchierata tra donne riguardo alle sue prestazioni, altrimenti lo avrebbe assillato con i suoi consigli non richiesti per insegnargli ad aprirsi all’amore. Comunque se Liz lo sapeva, presto anche suo cugino sarebbe stato messo al corrente così come tutti gli altri. Non esisteva privacy nella famiglia Island. Quel pensiero gli diede molto fastidio, in fondo era una questione privata con chi lui facesse sesso o qualsiasi altra cosa. Ecco perché avrebbe dovuto evitare di toccare Lily. Ma come poteva resisterle? Era la donna più affascinante e irresistibile che avesse mai incontrato. Non solo lo attraeva a livello fisico, ma anche a livello mentale adorava la sua libertà e forza. All’apparenza poteva sembrare delicata e vulnerabile, ma in realtà era dura come l’acciaio. Lily. Lily. Che irresistibile tentazione. Logan sentì un’improvvisa voglia di tornare da lei per svolgere un altro esercizietto, su cui aveva riflettuto a lungo. In fondo potevano andare avanti ancora per qualche tempo, doveva solo mettere dei paletti ben precisi e chiarire con lei le limitazioni di quella relazione. Scattò un’ultima fotografia alla lupa bianca e svanì, pensando intensamente alla sua tentazione.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ