11 luglio 2016

SEGNALAZIONE - Autori Self #29

Salve cari peccatori, il primo post della settimana è dedicato al self... questo inizio luglio abbiamo cinque opere auto-pubblicate: romance, fantasy e avventura. Per il romance troverete anche gli estratti, quindi, non mi resta che augurarvi buona lettura.

    



Amazon; Blog
TITOLO: Animato con fuoco
AUTORE: Federica Leva
GENERE: Romance
PREZZO: ebook 2,99 €
PAGINE: 366/410

TRAMA
Alla morte della madre, Patrick lascia l’Italia e segue a San Francisco il ragazzo di cui si è innamorato. È felice, ha l’amore e un pianoforte da far cantare con le sue composizioni. Che cosa potrebbe desiderare, di più? Poi tutto precipita. L’amore si scioglie nel dolore, la musica nel silenzio. Ed è allora che incontra Jessica, sensuale, sofisticata e pericolosa. Non sa chi sia, perché parta spesso per un viaggio, in sella alla sua moto, e perché a volte sembri odiarlo. I suoi occhi gli ricordano quelli di una pantera inquieta e ne ha paura. Eppure, il loro legame si rafforza giorno dopo giorno e alla fine lei gli entra nell’anima, facendo crollare tutte le sue certezze. Patrick, ormai avviato verso una brillante carriera concertistica, s’illude di raccogliere una seconda occasione di felicità, in amore; ma Jessica nasconde un segreto fatto di sangue e di musica, e lo coinvolgerà, perché ha deciso che lui è la sua coscienza e il solo che la possa trattenere sul ciglio dell’abisso in cui sta per cadere. Nonostante l’angoscia, Patrick la segue in un viaggio da cui potrebbe non ritornare indietro. Ma potrebbe arrendersi e rinunciare a lei proprio adesso, dopo essere precipitato all’inferno così tante volte? E Jessica avrà il coraggio di lasciarsi ogni cosa alle spalle, per iniziare una nuova vita con lui? 
Si mosse verso la porta, ma la ripresi di slancio in un abbraccio possessivo, di spalle, stringendola contro di me. Non l’avrei lasciata scappare, non più! «Basta fuggire!» Senz’attendere altro, la voltai, le sollevai il mento con una mano e la baciai. Mi aspettavo che mi respingesse, magari che mi colpisse con uno schiaffo. Non mi sarei difeso, questa volta, ero consapevole che era un bacio rubato. Invece, tentò solo una debole protesta, un no appena sussurrato sulle mie labbra, e poi si staccò, stordita. «Perché?» mormorò. «Perché proprio io?» «Sono ambizioso» le sussurrai, cercando di baciarla ancora. «Ho sempre aspirato alla perfezione.» Mi sfuggì, gettando indietro la testa, e mi scrutò con sospetto. «Io non sono quel genere di perfezione» osservò. «Ogni tipo di bellezza lo è, se è bellezza vera, completa. E non parlo solo del corpo.» Le aprii il giubbino di pelle e insinuai una mano sotto la maglia per accarezzarle la schiena. Trasalì, ma non si ribellò, e con la mano libera osai sfilarle la giacchetta dalle spalle e gettarla a terra. «Non capisco… Hai sempre voluto qualcosa di diverso» insistette, con voce soffocata. «Sì, e tu sei indubbiamente diversa da me» scherzai, facendole scivolare il bottone dei calzoni fuori dall’asola. Volevo toccarla, assaporarla, fondermi con lei. Via, quei vestiti inutili! Che ci facevano, fra noi due? La sentii irrigidirsi. «Non farlo» ansimò. «Sei confuso. Non rovinare tutto.» «Credi che ti voglia per disperazione?» Mentre parlavo, insinuai le mani nei suoi calzoni per afferrarle i glutei. A quel tocco, mi sentii infiammare il sangue e il desiderio mi corse sottopelle, irrefrenabile. «Non potrei mai giocare con una ragazza, e tanto meno con te» Posai la fronte contro la sua e la mia voce era così bassa che poteva perdersi nei nostri respiri. «Ho vissuto all’inferno per mesi, Jessy, ma adesso voglio essere tutto, per te. Se anche tu mi vuoi...»
TITOLO: Bad Girl
AUTORE: Karen Waves
GENERE: Romance
PREZZO: Gratis
PAGINE: 99

TRAMA
“Con te posso essere quello che voglio, perché ci conosceremo soltanto per perderci.”
Per Won-ho Valentina ricorda un sonetto di Shakespeare, anche se ha il carattere peggiore che abbia mai incontrato in una ragazza. Ma dal momento che ha da poco litigato col padre e si trova a un passo dal lavoro dei suoi sogni, ovvero fare il potatore, uscire con una studentessa occidentale sembra il minore dei suoi problemi.
Valentina, però, è più complicata di quello che Won-ho si aspetta: dice di no, poi di sì, alternando momenti di sarcasmo tagliente ad altri di fragilità e dolcezza.
Won-ho la insegue tra lezioni e incontri casuali sulla spiaggia, scoprendo di non essere attratto solo dalla bellezza straniera e dai lunghi capelli di oro rosso. Tuttavia tentare di sedurre una donna che lo guarda con franchezza, e sembra volerlo come lui vuole lei, potrebbe avere conseguenze inaspettate, come scoprirà al loro primo appuntamento, sulla baia di Busan...
Bad girl racconta l’inizio di un amore inatteso e appassionato tra due persone che per geografia, carattere e cultura sembrano nate per restare distanti, ma che quando si trovano non sanno resistersi.
Quel sorriso si allargò, come se fosse un’abitudine che doveva ricordare, e la luce del giorno era pallida sui suoi capelli chiari, sulla sua pelle.
Potrei paragonarti a un giorno d’estate, ricordò Won-ho. Shakespeare stava pensando a un uomo, ma doveva averle viste, Shakespeare, donne come questa. E ora le stava sorridendo di rimando, stupidamente, quando le diede l’unica risposta che le poteva dare, perché le regole, dopotutto, erano regole.
«No.»
Sei più amabile, più temperata, continuava il poeta, ma non c’era nulla di temperato nella vampa di rabbia che incendiò le labbra della ragazza, lo scontento salito agli occhi da scie di fuoco sulle guance.
«Okay» disse in un inglese aspro, raccogliendo le sue cose rapidamente. «Okay.»
Avevo ragione, pensò Won-ho, riconoscendo l’accento, e almeno su questo non poteva sbagliare, chiedendole con gioia: «American?».
Osservarla era come guardare il riflesso del sole sull’acqua: mutava costantemente e senza preavviso, brillante e facile da leggere.
Un certo trionfante disprezzo le si dipinse sul volto, gli occhi quelli di chi sta preparando la risposta perfetta. E quello che le uscì dalle labbra era davvero quasi busanese, ma arrotato d’astio intorno all’accento di una lingua diversa.
«No. E comunque, parlo inglese meglio di te.»
Amazon; GPlay; iTunes
TITOLO: L'ultimo Demone
AUTORE: Mirco Tondi
GENERE: Fantasy/Postapocalittico/Distopico
PREZZO: ebook 1,99 € 
PAGINE: 410

TRAMA
Tanti nella propria vita, specialmente da piccoli, hanno avuto un supereroe in cui credere. Sperando, desiderando, soprattutto nei momenti di difficoltà, che comparisse e si mettesse al loro fianco, proteggendoli, confortandoli, guidandoli. Tutti sanno che questo è e rimarrà soltanto un sogno. Un sogno da bambini. Ma se fosse possibile? Se non fosse solo una fantasticheria, ma un desiderio realizzabile, cosa cambierebbe nella propria esistenza? E come si trasformerebbe la realtà circostante? In una Terra post-apocalittica dominata dalla violenza e dall’orrore, dove è impensabile che ci sia posto per le favole, dove sembra impossibile che possa esserci luce nelle tenebre dilaganti create dai Vizi, una fiammella brilla ancora e cresce d’intensità, attirando a sé chi non vuole più essere intrappolato in un modo di vivere bestiale, dove il massimo cui si può aspirare è la sopravvivenza. In una storia sempre più oscura e sempre più luminosa, un piccolo gruppo di uomini, donne e bambini prende il testimone lasciato da Maestro e Guerriero, continuando la lotta per liberare il mondo e l’umanità dal dominio dei Demoni, nella speranza di arrivare a dare il via a un’epoca migliore. Un’epoca dove il mondo sarà forgiato dai sognatori e non più da burocrati, politici e persone volte a interessi economici e di potere per il solo vantaggio personale. Un’Era di Utopie, di Creatori, dove nuovi mondi, nuovi universi nasceranno e la vita acquisirà il suo reale senso d’esistenza

 Disponibile qui
TITOLO: Il dono del destino
AUTORE: Veronica Baruta
GENERE: Fantasy
PREZZO: ebook 3,99 € 
PAGINE: 294

TRAMA
Zeminas è in pericolo e ben presto il sangue degli uomini ne bagnerà nuovamente la terra. Il mostro che i Valdovia pensavano di aver sconfitto centinaia di anni prima si è ora risvegliato. Solo una ragazza, dotata di poteri eccezionali e di un forte spirito combattivo, mettendo da parte le proprie paure e le proprie debolezze, riuscirà ad unire i poteri dei saggi per evocare la Raktas, l’incantesimo capace di sconfiggerlo per sempre. Alexis si prepara così a diventare la Prescelta, cioè il dono che gli Dei hanno fatto all’umanità per poterla liberare dalle piaghe del male. Imparerà a diffidare delle persone che riteneva amiche, mentre scorgerà del buono in quelle che credeva essere burbere e scontrose. Si troverà di fronte a raccapriccianti carneficine e a disonorevoli voltafaccia, ma non perderà mai di vista il proprio obbiettivo. Attraverserà il continente in lungo e in largo ed imparerà a combattere ed ad uccidere gli spietati demoni frutto della pazzia di Jimas. Finalmente, dopo aver superato svariate prove, sarà pronta a sacrificare la propria vita per salvare l’intero continente.

Link e-Book: http://amzn.to/1UasAax
Link Cartaceo: http://amzn.to/1OTsqD4
Web Page: http://paginesporche.it/
TITOLO: Baby Boomers
AUTORE: Mario Pacchiarotti
GENERE: Avventura
PREZZO: ebook 2,99 € cartaceo 9,99 €
PAGINE: 242

TRAMA
Anni Venti del terzo millennio. L’Italia è dominata dalla Fratellanza, un partito con pericolose tendenze assolutiste che ha ottenuto incredibili risultati elettorali. Vengono approvati provvedimenti iniqui, eppure popolari, come la legge che priva gli ultraottantenni del diritto di voto. In questo clima autoritario e distopico, dove la corruzione è ormai pervasiva, c’è qualcuno che decide di ribellarsi. Si tratta dei Baby Boomers, sei affiatati vegliardi che decidono di sferrare un colpo al sistema di governo. Congegnando un piano minuzioso e audace, i rivoltosi organizzano un attacco terroristico contro il Nuovo Palazzo del Parlamento, centro nevralgico di un potere arrogante e insaziabile. I Baby Boomers sono l’ultimo afflato di coraggio in una società assuefatta alla corruzione, l’emblema di una generazione che rischia tutto nel tentativo di risvegliare le coscienze, il gesto estremo e simbolico di un’età non avvezza al consenso: sono la goccia che diventa mare.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ