5 luglio 2016

SEGNALAZIONE - L’amore si fa in quattro di Raffaele Napolitano

Salve peccatori, questo è un post segnalazione un po' diverso dal solito, chiamiamolo UPDATING di L’amore si fa in quattro. Il romanzo di Raffaele Napolitano è stato già presentato e recensito da Peccati di Penna, ma adesso possiamo ammirarne la VERSIONE 2.0, ovvero quella edita da una casa editrice e precisamente dalla Homo Scrivens. Quindi eccovi un piccolo aggiornamento sui dati dell'opera e la recensione.

Dal 1 luglio su www.homoscrivens.it
Da settembre in libreria e nei prossimi giorni su amazon.

TITOLO: L'amore si fa in quattro
AUTORE: Raffaele Napolitano
EDITORE: Homo Scrivens
GENERE: Commedia romantica/Romance
PREZZO: cartaceo 16 €

TRAMA
Dopo aver piantato Ciro, la bella Sofia arriva a Firenze per frequentare un master universitario e distogliersi da qualsiasi relazione sentimentale. Ma durante la sua prima corsa mattutina alle Cascine, inciampa in un fosso e finisce per terra. In suo aiuto arriva Lorenzo, un affascinante ragazzo moro, che ne approfitta per ottenere un appuntamento. Potrebbe essere l’inizio di una classica storia d’amore se nella loro vita non entrassero Christian, simpatico e prestante giocatore di rugby, e Mia, bionda rampolla di nobile famiglia, determinata a soddisfare sempre i propri desideri. Nell’incantevole scenario di una eternamente bella Firenze si incontrano e scontrano i destini dei quattro giovani, che scopriranno, loro malgrado, quanto sia complicato e frenetico il gioco dell’amore.


RECENSIONE

Raffaele Napolitano è un esordiente che mi ha sorpreso, non solo perché è un uomo a scrivere romance ma anche perché ci sono dei dettagli di questo testo molto apprezzabili non soliti per tutti gli autori.

L’amore si fa in quattro, è un romanzo molto leggero, con una trama direi classica per il genere sentimentale: infatuazioni, attrazioni, gelosie e cattiverie.

Come testo lo definirei “light” sia come contenuti che come stesura, un bene per una lettura che deve essere rilassante, ma presenta anche peculiarità e caratteristiche che colpiscono, ad esempio il modo di porsi dei vigili del fuoco, la sicurezza quando si tratta di ballo, o ancor meglio, i momenti in cui è descritta la famiglia napoletana a tavola, con tutta la sua vivacità e genuinità.
Ho sentito il calore di una casa accogliente e, in alcuni casi, le situazioni sono state anche piacevolmente divertenti.

L’amore si fa in quattro ha un cuore, è uno spaccato di vita che può essere, mia, vostra o quella dell’autore. Una delle poche storie che trae il suo fascino dalla realtà e dalle possibilità di tutti i giorni: un lavoro, una passione, un trasferimento per studi, etc.

La trama si snoda tra quattro diversi POV, intuibile dal titolo, ma questo passaggio non disturba affatto, non c’è confusione o distrazione, la lettura procede bene.

Le ambientazioni e i luoghi son adeguatamente delineati, le descrizioni non sono invadenti ma fano capire dove ci si trova e dove avvengono le vicende senza esasperare il lettore.

Rispetto ad altri romance il finale non è da favola disneyana, ma è molto reale e opportuno, perché come nella vita niente è netto, sicuro o facilmente tracciabile. Rappresenta una situazione in cui un uomo o una donna possono trovarsi alla fine di tira e molla o dopo difficoltà, e penso che questo finale sia intelligente e concreto.

Il testo di Raffaele Napolitano è carico di sentimenti, e premio questo esordio e questo autore, perché dalle pagine si evince una voglia di comunicare e Raffaele, con il suo romance, ci riesce.

AUTORE

Raffaele Napolitano è nato il 20 febbraio 1980 a Napoli, dove lavora e vive con la moglie Monica e il figlio Alessandro. Entrato giovanissimo nel corpo dei vigili del fuoco si è poi laureato in Ingegneria civile. Tiratore a segno di interesse nazionale ha fatto parte della rappresentativa italiana nazionale juniores e si occupa di danza sportiva come specialista di balli caraibici. È innamorato di cinema, fumetti e teatro. L’amore si fa in quattro è il suo esordio narrativo.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ