social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

10 dicembre 2015

INTERVISTA - Kaimarelle Darset e Rebecca e la sua particolare passione…

Stasera quattro chiacchiere con un'autrice dalla penna "hot": Kaimarelle Darset.

Kaimarelle Darset è lo pseudonimo con cui una ragazza del Trentino Alto Adige firma i suoi testi erotici. “Rebecca e la sua particolare passione…” è il suo primo ebook.



Quando hai scoperto la passione per la scrittura? 
Fin dalle scuole medie, quando un compito consisteva nello svolgere un tema libero. Nell'effettuarlo mi sono rilassata e divertita e la prof mi disse che avevo un buon modo di descrivere i miei pensieri e di non abbandonare la scrittura perché mi trovava ferrata in questo. Ho seguito il suo consiglio ed eccomi qui...

Qual è stato il tuo primo testo? 
Credo delle poesie, di quelle che si scrivono da adolescenti. Pubblicato, invece, un horror con il mio nome reale. Con lo pseudonimo invece, l'erotico “La casa di Giàda”.

Quale genere letterario ti è più affine? Quale invece non riesci a leggere e/o a scrivere? 
Di affine c'è l'erotico, a cui mi sono affacciata pochissimi anni fa, leggendo Venere in pelliccia. Da quel libro mi si è aperto un modo… piacevole, che mi ha spinto a tentare quel tipo di scrittura. Non riesco a leggere i rosa e le biografie. Non riescono ad attirarmi.

Come è stato il tuo percorso verso la pubblicazione? 
Con Rebecca e la sua particolare passione... direi semplice, un vero colpo di fortuna. Inviai, un paio d'anni fa il testo agli editori che pubblicavano il genere erotico, naturalmente tutti editori che non richiedevano contributo economico. Il testo era, però, molto acerbo e fu scartato per alcuni motivi che, con gentilezza, mi spiegarono. Grazie a quei motivi non mi sono abbattuta e ho deciso di migliorarlo, facendolo rivedere anche da una editor di fiducia. L'ho nuovamente mandato agli editori e, questa volta, è stato accettato da Eroscultura,  con il quale ho pubblicato.

Come è nata l’idea di Rebecca e la sua particolare passione...? Cosa ti ha ispirato? 
È nata dalla voglia di stuzzicare, di trovare un mio spazio personale, di scrivere su ciò che più mi appaga: il sesso. Ehm, l'ispirazione me l'ha data la mia vita, in parte. Quella più pazza, con i vari desideri e passioni. E il mio ragazzo, il mio migliore amico, il mio ex e... Entrati tutti a far parte del libro. Purtroppo sì, ho un ex come Enrico (tremo).

Quanto c’è di te in questo testo?
 Molto, il sesso è una delle mie passioni, con le sue innumerevoli sfaccettature. Dove e con chi posso sono davvero come Rebecca. I personaggi, poi, esistono nel mio reale, proprio così come vengono descritti (tranne Manuel, che non è ancora sposato).

Hai mai affrontato il “blocco dello scrittore”? Come lo hai superato? 
A dire il vero no… non l'ho mai avuto, perché scrivere mi rilassa. Ho avuto, invece, la “crisi della prima pagina”, non so mai come iniziare un testo. Ma devo ancora trovare un modo per superarlo.

Cosa vuoi comunicare con il tuo Rebecca e la sua passione particolare…
Il messaggio di fondo è uno: l'accettazione dei nostri bisogni e istinti senza nasconderli e far finta non esistano perché magari il nostro compagno si schifa anche solo nel sentir parlare di certe tematiche. Se ci ama, un tentativo lo fa, no? Non si può dire "che schifo", se non  lo si prova prima… io per prima ho scoperto molte delle mie attuali passioni dopo averle provate con un uomo, tanti anni fa.

Cosa pensi del Self-Publishing? 
È una bella risorsa per racconti troppo brevi o per tematiche poco accettate da case editrici, ma solo se il testo è meritevole e sopratutto corretto da un editor esperto. Ho letto testi davvero piacevoli ma rovinati da troppi errori. Può essere un trampolino di lancio o un modo per mettersi alla prova.

Quali sono i tuoi progetti futuri? 
Sto scrivendo il seguito di Rebecca e la sua passione particolare... che penso – e spero – di riuscire a terminare in un mesetto, massimo due. Sto anche prendendo appunti per un terzo racconto, sempre erotico, quindi… seguitemi.

Grazie a Kaimarelle Darset per averci dedicato il suo tempo. In bocca al lupo e buona scrittura!
Grazie a te per lo spazio che mi hai dedicato.

2 commenti:

  1. felicissimo di avere Kaimarelle con me, in questo percorso di vita e letteratura. Un bacio dal tuo editore

    RispondiElimina
  2. Grazie mille dello spazio

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ

https://i.pinimg.com/originals/b5/03/36/b503369c35efae10ddc722abfc6b42b5.jpg
Giveaway 1 - pacchetto romance - (1 cartaceo + 4 ebook) QUI
Giveaway 2 - pacchetto Narrativa-Storico-Rosa (1 cartaceo + 2 ebook) QUI