social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

23 novembre 2015

Blog to blog #5 Gala Cox

Blog to Blog mette faccia a faccia le recensioni di uno stesso libro di due blog diversi, uno ovviamente è Peccati di Penna, l'altro? Scopritelo...

La doppia recensione di oggi è su un fantasy, paranormale, ricco di elementi originali, ed è Made in Italy.

Se avete un lit-blog e volete partecipare a questa rubrica, contattatemi!



Gala Cox di Raffaella Fenoglio
Gala Cox Gloucestershire ha quindici anni e frequenta il liceo artistico. Ha un carattere indeciso, un’intelligenza fuori dal comune e la passione per le materie tecniche. E non sta affrontando un bel momento: ha appena perso la sua migliore amica, Nadia, in un terribile incidente dai risvolti misteriosi e il suo amatissimo papà se n’è andato di casa senza una ragione apparente.

Ora Gala vive con la mamma Orietta, medium scostante e autoritaria, e alcuni spiriti vaganti tra i quali l’indiano Matunaaga e la monaca benedettina Ildegarda di Bingen.
Gala crede di sapere tutto sull’aldilà, fino a quando non inizia a frugare nello studio del padre alla ricerca di una traccia che le permetta di ritrovarlo. Qui, una scoperta casuale le aprirà le porte di un mondo prima sconosciuto, catapultandola in una realtà parallela e pericolosa.
In un graduale e inesorabile susseguirsi di avvenimenti e scoperte, Gala vedrà crollare le proprie certezze una ad una. L’amore per le persone a lei care la spingerà a intraprendere una lotta che la renderà una ragazza più forte, molto più di quanto abbia mai potuto immaginare.

La storia di un’adolescente quasi normale, che tra appassionanti viaggi nel tempo e dialoghi con gli spiriti, diventa una riflessione sulla vita e su cosa ci attende nel nostro futuro.

Da Peccati di Penna

Gala Cox - Il mistero dei viaggi nel tempo è un romanzo molto particolare, diverso dai soliti urban fantasy ambientati nel presente, anche perché dal presente ci si sposta come è intuibile dal titolo.
Dalla cover potrebbe sembrare steampunk, ma non è proprio così e siccome mi è stata posta la domanda, magari a qualcuno può servire la risposta: Gala Cox - Il mistero dei viaggi nel tempo non è steampunk, la protagonista, Gala, è appassionata di ingegneria e ha una memoria eidetica ma non vive in una Londra vittoriana caratterizzata da straordinari marchingegni a vapore e meccanici. Lei non veste in modo appariscente e con aggeggi strani come accessori. L'unico richiamo steampunk può essere la misteriosa macchina inventata dal padre di Gala. 
La Londra vittoriana ci appare durante i viaggi nel passato e si respira grazie alle ottime descrizioni dell’autrice, ma è quella tradizionale, quella di Jack lo squartatore… 
Detto ciò, chiudo la questione di genere.
Gala Cox è una ragazza fuori dal comune, un padre scienziato-inventore-studioso-echipiùnehapiùnemetta e una madre medium-enonsolo. Gala Cox - Il mistero dei viaggi nel tempo, nonostante l'inizio calmo, è avvolto dal soprannaturale e sono proprio queste entità soprannaturali a permettere gli spostamenti spazio-temporali che consentono lo sviluppo della storia tra passato e presente. 
In questo romanzo abbiamo il piacere di conoscere gli usqead, spiriti capaci di viaggiare nel tempo, anime di persone che hanno perso la vita prima della dipartita designata dal destino e che si spostano in altre dimensioni per continuare la loro esistenza. L'usqead che dà inizio a tutto è

Nadia, un'amica che Gala perde tragicamente. Ma avendo una mamma medium, la ragazza era già preparata a incontri “fantasma-gorici”, infatti, lei cresce con ben due spettri accanto: Matunaaga (un indiano; personaggio che ho adorato) e Ildegarda di Bingen (una severa monaca; più vicina alla madre di Gala).

Le  situazioni svolte nel presente mi attirano poco rispetto a quelle che avvengono nel passato e che ritengo molto più interessanti e accattivanti, anche perché ci si imbatte in un serial killer, Black Coat, che ricorda il sopracitato Jack lo squartatore. La storia di questo omicida è ben costruita, mi è piaciuta tantissimo! 
Nel passato, tra Nadia in difficoltà economiche e l’assassino in circolazione, Gala trova indizi sul padre scomparso. Com’è possibile una cosa del genere? Sua madre sembra sapere qualcosa ma tace finché la situazione non precipita ed è Gala a dovervi porre rimedio. Fortunatamente, la nostra eroina non è sola ma è supportata da Matunaaga e dal suo amico Dennis. Amico? Sicura Gala?
La trama, insomma, è spettacolare.
I personaggi sono tutti ben delineati come le varie storie che si intrecciano tra loro. Questo romanzo non annoia mai, non è assolutamente banale! Forse si dilunga per dar spazio alle descrizioni e agli approfondimenti di ogni elemento, ma è anche questo il suo fascino.
Il testo è scorrevolissimo e le quasi 500 pagine si leggono in un soffio.
Posso dire che questo romanzo, sicuramente, rientrerà tra i preferiti di quest’anno, io non sarò una medium o una veggente, ma certe cose le sento a pelle.
 
 ❤❤❤❤

Da AngelTany

Gala Cox è stata una piacevole scoperta. Avevo comprato l'ebook su amazon circa un paio di settimane dopo l'uscita ma sono riuscita a leggerlo solo a fine febbraio. E' stato un romanzo ricco di emozioni che mi ha lasciato in varie parti col fiato sospeso. Ammetto che all'inizio non mi ha convinto tanto e trovavo i personaggi un pò noiosi ma poi Gala viaggia nel tempo, la storia si fa interessante e i personaggi acquisiscono più spessore.
«Miss Cox Gloucestershire, sapete che le maree sono dovute alla luna?»
«Sì...» risposi. Che domanda, era una cosa abbastanza nota.
Lei non mi lasciò finire di rispondere.
«Ma certo che lo sapete, mia cara,» riprese «che sciocca che sono! Voi siete una ragazza che ama le scienze!» disse con occhi di fuoco.
Eh!?! Come faceva a sapere che amavo le scienze? Feci mente locale, forse lo avevo detto a Lord Van de Brock.
«Una piccola Archimede. Un genio dell’ingegneria, non è forse vero?»
Ripensandoci no, non mi pareva di averne parlato a Lord Van de Brock. Chi altri poteva averglielo riferito?
Lady Queenooney rimase per un attimo con le braccia alzate, poi le abbassò. Le sue mani tornarono ad armeggiare col suo anello. Dal modo in cui aveva pronunciato l’ultima frase, era chiaro che quella fosse la fine del suo monologo.
Gala è una ragazza molto sveglia che crescerà diventando più matura e affrontando le varie difficoltà che si pongono sulla sua strada. Grazie anche all'aiuto degli altri personaggi a cominciare da Matunaaga, il suo spirito "super-tata", e il pazzerello Dennis, suo compagno di scuola e amico. Questo romanzo è l'insieme di molte cose. Il valore dell'amicizia, il lieve sbocciare di un amore e ovviamente affascinanti viaggi nel tempo sono gli ingredienti che rendono la storia uno spettacolo da non perdere.
 
Ero imperfetta, e ciò sarebbe stato la mia forza.
«Non devi affaticarti a far valere il tuo carattere. A dimostrare la tua bravura. A fare cose di inaudita destrezza. Apri il tuo cuore, invece. E cerca di fare tutto con passione. Essere perfetti è il più umano dei desideri. Ma nessuno lo è. Di conseguenza non recriminare sui tuoi sbagli. Canalizza l’energia per costruire. Tu farai grandi cose, Gala.»
Un altro punto a favore sono le descrizioni. Ogni luogo, dalla Londra vittoriana alla casa di Gala, è descritto talmente bene da farti immaginare di essere davvero lì con lei. Come se potessi venir risucchiata da un portale ed entrare nel suo mondo. Che altro dire? Non pensavo mi sarebbe piaciuto tanto, mi sono ricreduta. Ora non mi resta che sperare in un seguito.

3 commenti:

  1. L'ho acquistato lo scorso anno perchè volevo assolutamente legegrlo e poi l'ho lasciato lì. Sono disastrosa. magari durante le feste natalizie riesco a prenderlo in mano.
    Rubrica carinissima.

    RispondiElimina
  2. L'idea della doppia recensione è davvero carina! ^^

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ