social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

1 settembre 2015

SEGNALAZIONE - L'escluso di Maria Clausi

Disponibile su amazon.
TITOLO: L'escluso 
AUTORE
: Maria Clausi
EDITORE: Lettere Animate Editore
GENERE: Narrativa
PREZZO: eBook 1,99 €
PAGINE: 114

TRAMA
L'escluso racconta la vita di Alfredo. Attraverso la narrazione si affrontano temi quali il bullismo, i disagi adolescenziali, le discriminazioni, la corruttibilità dell’anima, il tradimento, i moti della coscienza. Si sfiora anche il tema della criminalità, nella cui rete cade quello che era stato il migliore amico del protagonista durante l'adolescenza: un ragazzo appartenente ad una famiglia “problematica” che muore assassinato per mano di quella stessa criminalità che lo aveva circuito e gli aveva promesso una vita fatta di potere e facili guadagni. Un libro che interroga e fa riflettere sulla vita.

CITAZIONE

Era la fine degli anni novanta e mancavano pochi mesi al giorno della mia laurea. Per puro caso avevo saputo che la mia ex maestra elementare viveva in una casa di riposo e avevo deciso di andarla a trovare. Un pomeriggio, quindi, presi l'autobus e mi recai nel paesino dove si trovava questo istituto. Quando arrivai sul posto, mi guardai intorno con curiosità. La struttura era collocata su un'altura ed era immersa nel verde. Da quel punto si poteva vedere il mare che, in linea d'aria, distava circa cinque o sei chilometri. All'inizio di un lungo viale alberato c'era una enorme pianta di eucaliptus, tanto alta da far girare la testa a chi la guardava. L'ingresso dell'istituto, invece, era preceduto da una gradinata su cui erano stati sistemati dei vasi di fiori dalle forme e dai colori diversi. Mi rivolsi in portineria e chiesi della signora Silveni. La portinaia chiamò un infermiere e gli chiese di accompagnarmi. L'infermiere, un giovane alto e dalla carnagione scura, all'inizio mi guardò con un espressione stupita, poi accennò un lieve sorriso e, mentre mi conduceva nella camera della signora Silveni, mi chiese:
 - Lei è un parente?- 
 -No, perché?- 
 -Ho chiesto per semplice curiosità. Non viene mai nessuno a trovarla. Da quando l'hanno portata qui, io non ho mai visto venire nessuno-.

NOTIZIE SULL'AUTORE

Mi chiamo Maria Clausi. Sono nata nel 1971 a Nocera Terinese: un paesino in provincia di Catanzaro situato sulla costa tirrenica, dove ho vissuto sino al 2003. Nel 1998 ho conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi “Magna Graecia” di Catanzaro. Nel 2001 ho conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione di avvocato presso la Corte di Appello di Catanzaro; professione che ho esercitato per un periodo limitatissimo. Nel 2003 mi sono sposata e mi sono trasferita a Borgia: anche esso un paesino in provincia di Catanzaro, situato sulla costa ionica, dove vivo attualmente. Nel 2006 ho conseguito il diploma di specializzazione per le professioni legali presso l’Università degli Studi di Catanzaro. Dal giugno 2004 svolgo la funzione di giudice onorario presso la Sezione Penale del Tribunale Ordinario di Catanzaro. Nel 2011 ho pubblicato il romanzo intitolato “I perdenti”, in formato cartaceo, a cura della casa editrice Edizioni La Gru di Padova. Nel 2014 ho pubblicato il romanzo intitolato “L’escluso”, informato ebook, a cura della casa editrice Lettere Animate Editore. Nell’aprile 2014 ho scritto un articolo sui “Vattienti”, un rito che si svolge ogni anno a Nocera Terinese, pubblicato dalla rivista letteraria internazionale “Leconte – Storie”. Ho realizzato il racconto intitolato “Gli emigrati” che è inserito all’interno dell’antologia “Galaxia” pubblicata a cura di Lettere Animate Editore. Ho scritto un terzo romanzo intitolato “Amelia”, che esplora il mondo femminile, e contemporaneamente sto lavorando su un altro romanzo intitolato “Delitti senza castigo”, che analizza il mondo della giustizia. La mia più grande passione è la lettura. Leggo in particolare romanzi di letteratura, opere di psicoanalisi, testi religiosi e qualche opera di filosofia. Il mio scrittore preferito è Fëdor Dostoevskij. Tra gli scrittori italiani amo in particolare Alberto Moravia, Giovanni Verga, Luigi Pirandello e Italo Svevo. Le opere lette ultimamente sono le seguenti: “Gli indifferenti” di Moravia; “La conoscenza di Dio” di Tommaso d’Aquino; “Scienza e religione” di Russell; “I malavoglia” di Giovanni Verga, “Il giocatore” di Dostoevskij; “Mastro Don Gesualdo” di Giovanni Verga.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ