social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

15 giugno 2015

SEGNALAZIONE - Giovedì gnocchi - La ricetta del ricordo di Barbara Solinas

Il nuovo progetto #EmmaForExpo nasce in occasione di #EXPO2015 e non poteva che avere per argomento il cibo. Un buffet di racconti a cui i lettori potranno attingere scegliendo le autrici preferite o i titoli e le ricette che li ispirano di più.

TITOLO: Giovedì gnocchi - La ricetta del ricordo
AUTORE
: Barbara Solinas
EDITORE: Emma Books
GENERE: Narrativa
PREZZO: eBook 0,99 €
PAGINE: 42

TRAMA
Ingredienti:
2 nonni speciali, forse un po' magici
1 ragazza che torna
1 casa con un vialetto di sassolini bianchi
1 cofanetto con i fiori arancioni
1 vecchio 45 giri con il potere di predire il futuro
rose qb
un pizzico di polvere del tempo

Preparazione:
Ci sono canzoni capaci di predire il futuro a chi le sa ascoltare con il cuore. Ci sono relazioni famigliari che solo a distanza trovano il loro equilibrio perfetto e l'amore incondizionato. Ci sono ricette che vengono tramandate su un vecchio quaderno ingiallito dal tempo; gesti insegnati e ripetuti, consuetudini che ritroviamo nelle nostre vite, ma che arrivano dalle generazioni precedenti. Siamo ciò che cuciniamo prima ancora di ciò che mangiamo ed è tramandando ricette che diventiamo immortali.

Rimedio: È la ricetta per chi desidera mantenere vive le proprie radici.

NOTIZIE SULL'AUTORE

Barbara Solinas è nata in un'alba fredda e nevosa di gennaio. Di quanto fosse fredda e nevosa, nei ricordi dei suoi genitori, il racconto si arricchisce di anno in anno e pare certo che solo per un caso non sia nata in un igloo di fortuna approntato in piazza, a Varese.
Da questo inizio discendono due cose: ama follemente la neve; ama anche di più il mare, le spiagge calde e stare al sole; vive, è evidente, di contraddizioni. Lavora, è una mamma, osserva, si appassiona e ha una convinzione: tutto cambia, sempre, anche quando non vorremmo.
Nella vita di tutti i giorni corre tra casa, ufficio e altre cose. Quando si ferma e respira, scrive. Un giorno andrà a vivere al mare.

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ