social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

TENTATE LA FORTUNA! Questo Natale potreste avere regali extra! 3 giveaway con cartacei ed ebook!

5 giugno 2015

Pagina 69 #13 Arriveranno le farfalle

Secondo Marshall Mc Luhan, per decidere se comprare un libro, bisogna affidarsi alla pagina 69. 
Se quella pagina ci catturerà, allora, molto probabilmente piacerà anche tutto il libro.
Con questa rubrica, Pagina 69, darò spazio alla pagina 69 degli autori che si proporranno.
 

Ed eccovi la pagina 69 di Arriveranno le farfalle di Manuela Chiarottino...


Disponibile su amazon.
Tiziano aveva ventotto anni ma negli occhi a volte se ne potevano leggere anche cento o più. Aveva

scoperto a undici anni che cos’era il sesso e l’amore, in quale ordine non se lo ricordava ma si ricordava benissimo le labbra tumide del suo compagno di banco, perché pensando a quelle labbra si era perso la prima volta, sotto le lenzuola della sua cameretta.Quando dopo una lezione di ginnastica, nella noncuranza che poteva esserci nello spogliatoio maschile, scoprì anche la sua pelle lievemente ambrata in un petto glabro e armoniosamente scolpito, non ebbe più alcun dubbio. Non provò neanche a resistere a se stesso, perché non ne capiva il motivo, lui era semplicemente così e non voleva cambiare, neanche se mai avesse potuto.Ma suo padre non comprese mai né perché non lo volesse e, assurdamente, né perché non potesse farlo.

“È una fase, passerà. Prova a uscire con una ragazza. Sono solo idee adolescenziali. Mi vuoi ferire perché non ho saputo darti le attenzioni di una madre?"

Purtroppo si ricordava anche tutte le sentenze del suo genitore. Sua madre era morta quando lui era ancora un bambino, ma non era certo per quello che lui ora amava di un amore più raro, come aveva potuto chiederglielo? Resistette fino a quel giorno in cui lo accompagnò senza preavviso da uno psicologo, non per concedergli un aiuto ma per guarirlo dalla sua perversione. Il mattino successivo si trasferì dalla nonna materna e a casa non fece più ritorno. Da parte sua il padre non lo cercò più, neanche quando Tiziano scoprì la sua malattia, liberandosi la coscienza con regolari assegni. Quando trovò un lavoro stabile, Tiziano gli disse di non voler più nulla da lui, se non

1 commento:

  1. Ho appena scoperto questa rubrica! :) Io spesso faccio così in libreria, adocchio una copertina, apro a caso e leggo una pagina. Di solito così capisco subito che mi piace :)

    RispondiElimina

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ