social



http://peccati-di-penna.blogspot.it/    http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/le-recensioni-di-peccati-di-penna.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Segnalazioni           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/elenco-interviste.html          http://peccati-di-penna.blogspot.it/search/label/Blog%20Tour           http://peccati-di-penna.blogspot.it/p/info.html

Post recenti

https://i.pinimg.com/originals/24/30/32/243032bb044d61a2bd5f0c9614bf779f.jpg

GIVEAWAY 2 ----------------------> GIVEAWAY 3
 https://i.pinimg.com/originals/77/52/e3/7752e3c1d0acacfdf7c542dde216e0b1.jpghttps://i.pinimg.com/originals/ae/64/55/ae64553247c40117076a8a8eb97ea8dd.jpg

16 aprile 2015

SEGNALAZIONE - YGDRASILL di Livio Sollo

Questo libro l'ho scritto ispirandomi molto alle atmosfere di HP Lovecraft cercando di mischiarle con il ritmo di Stephen King. Sono due nomi talmente grandi che fa paura solo pronunciarli e se sono riuscito a riproporre solo un decimo di quello che hanno fatto loro allora posso dirmi soddisfatto. La mia idea era creare un percorso allucinante in cui i protagonisti vanno avanti quasi per inerzia ma facendo percepire al lettore che sul fondo, nascosto dagli eventi, c'è qualcosa di logico che spiega tutto. Infatti gli ultimi tre capitoli sono dedicati a questo.
-Livio Sollo-
 
Disponibile su amazon.
TITOLO: YGDRASILL
AUTORE
: Livio Sollo
EDITORE: Lettere Animate
GENERE: Giallo/Thriller
PREZZO: eBook 2,49 €
PAGINE: 272

TRAMA
Una scommessa andata male e un giovane con tante domande. Un binomio che almeno una volta ha rispecchiato la vita di tutti. Di solito è meglio chiudere gli occhi e fare un bel respiro. Ma non basta a Vittorio per uscire dai corridoi di Villa Salieri né a Laura per ritrovare la via di casa nella nebbia. Forse è un sogno, si ripetono di fronte alle visioni che tormentano corpo e spirito, forse è uno scherzo di chi si è lasciato prendere la mano. Eppure la via di casa è smarrita. Ogni spiegazione soffocata dal buio e dalla pioggia. Vittorio e Laura sono in viaggio alla ricerca disperata di una spiegazione e della risposta a una domanda ricorrente: che cos'è Ygdrasill?
Vittorio ha fatto una scommessa. Quando Antonio lo ha sfidato a fotografare gli interni di Villa Salieri, mausoleo che si dice sia abitato dagli spiriti, non è riuscito a rifiutare, poiché ne andava di mezzo l’orgoglio. Armato di macchina fotografica e accompagnato da Laura, scontrosa amica di vecchia data, Vittorio si è addentrato nei corridoi impolverati, fra il mobilio novecentesco ormai marcio, consapevole che l’unica cosa spaventosa che avrebbe trovato sarebbero stati ragni e topi di campagna. La sua opinione tuttavia cambia quando strani avvenimenti iniziano a sconvolgere la villa, costringendo lui e la sua amica alla fuga. Una volta fuori, Vittorio e Laura si ritrovano in un ambiente sconosciuto, su un sentiero che conduce in un bosco e ad una strana città mai vista prima. Fra dubbi e paure, incontri sorprendenti e bestie misteriose, i due amici si scoprono prigionieri di un gioco macabro in cui recitano la parte delle vittime, costrette a fuggire di continuo per salvarsi la vita. Come se la situazione non fosse già al limite della realtà, Vittorio inizia ad avere strane visioni, distorsioni che coinvolgono eventi presenti e futuri. Come hanno fatto ad arrivare lì e qual è il legame tra gli incubi e i pericoli che si susseguono? La realtà non è quello che sembra e starà a loro comprendere la vera natura del gioco, fino a svelare l’incredibile mistero che si cela dietro le urla dei suoi partecipanti.

CITAZIONE

Così dicendo tirò la maniglia di una terza porta incastrata nelle pareti bianche, poco lontana dal camino. Uno splendido bagno riluceva delle sue porcellane mentre una grossa vasca dalle rifiniture argentee ammiccava a Laura, come soltanto la prospettiva di un bagno caldo dopo una giornata di fatica sa fare. Magdalene aveva approfittato della distrazione, rifugiandosi sulla poltrona più piccola, coperta sui braccioli da decine di ciuffi biondi.
“Lo so cosa state pensando” disse Carlos “e avete ragione. Trovare questo posto è stato un miracolo. Grazie a tutte le comodità che vedete sono sopravvissuto con una bambina piccola. Sapere di lasciare al sicuro tua figlia è un vantaggio fantastico, soprattutto quando devi ragionare con la mente libera”.
“Per uccidere altri concorrenti?” sentenziò Laura.
“Sì” fece Carlos “ma soprattutto per andare a caccia e portare il cibo”.

NOTIZIE SULL'AUTORE

Livio Sollo nasce a Napoli nel 1989. Atleta, genio della matematica, poeta, pittore, artista poliedrico e volto televisivo noto: tutte cose che Livio non è. In compenso fin da bambino si diverte a leggere e raccontare storie d’ogni tipo. Si laurea a Perugia e comincia a fare il giornalista, un lavoro che lo porta fino agli studi televisivi di CNBC Italy (507 Sky), dove tuttora scrive, traduce e fa il doppiatore.
Autore del programma The Floor, condotto da Silvia Berzoni, dedicato alla finanza americana analizzata direttamente dal piano terra di Wall Street. In realtà è tutta una copertura: la sua vera vita sta in quelle storie che non smette mai di leggere e che qualche volta prova a raccontare. 

Nessun commento:

Posta un commento

I vostri commenti sono la linfa vitale del blog, lasciate un segno ツ